Lira prescritta in anticipo, Consulta ‘boccia’ norma

(ANSA) – ROMA, 5 NOV – La prescrizione anticipata della lira decisa dal governo Monti è illegittima. Lo ha deciso la Corte Costituzionale che ha ‘bocciato’ la legge con cui nel 2011, in deroga alla precedente norma del 2002 che fissava un periodo di 10 anni, si stabilì con decorrenza immediata la prescrizione anticipata delle lire ancora in circolazione dopo l’ingresso nell’euro, per ridurre il debito pubblico. La norma ha estinto ex abrupto” un diritto, afferma la sentenza.

Condividi: