Agente immobiliare ucciso, tace presunto mandante

(ANSA) – BARI, 7 NOV – Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, durante l’udienza di convalida del fermo, i due presunti assassini di Giuseppe Sciannimanico, il 28enne agente immobiliare ucciso in un agguato nel quartiere Japigia di Bari il 26 ottobre. L’ex collega della vittima, Roberto Perilli, 47 anni, ritenuto il mandante dell’omicidio, è difeso dagli avvocati Giancarlo Chiariello e Attilio Triggiani. Il presunto esecutore materiale, il pregiudicato 51enne Luigi Di Gioia, è assistito da Andrea Nencha.

Condividi: