Studio, i bambini credenti sono ‘più egoisti’ degli atei

(ANSA) – ROMA, 7 NOV – I bambini credenti o che crescono all’interno di famiglie religiose sono più “cattivi” e meno generosi di quelli atei. Lo sostiene uno studio condotto da sette università e pubblicato questa settimana su Current Biology. I ricercatori hanno esaminato il rapporto tra religione e morale, studiando il comportamento di 1.200 bambini cristiani, musulmani e atei, tra i cinque e i 12 anni, provenienti da Stati Uniti, Canada, Cina, Giordania, Turchia e Sudafrica.

Condividi: