Il Napoli può vincere lo Scudetto

Pubblicato il 08 novembre 2015 da redazione

napoli

CARACAS – Straordinario questo Napoli targato Sarri. Non perde un colpo da più di un mese, ha cominciato a volare dopo i cinque gol al Bruges in Europa League. Vittorie pesantissime le ultime 5 consecutive su Juve (2-1), Milan (0-4), Fiorentina (2-1), Chievo (0-1) e Palermo (2-0) prima del pari esterno in casa del Genoa. E prima della vittoria contro i campioni d’Italia c’era stata la pesante vittoria per 5-0 contro la Lazio.

L’entusiasmo azzurro scorre sulle vie della città partenopea; parte dal cuore che batte a Fuorigrotta e s’infila nei tanti rioni, negli uffici, nei negozi. Insigne e Higuain stanno facendo sognare un’intera città ed i tifosi riscoprono la passione d’un tempo, rispolverando bandiere e maglie da esporre come segno d’appartenenza, si torna a parlare del «pallone» come si faceva in altri tempi. Approfittando dell’occasione abbiamo chiesto il loro parere a diversi giornalisti sportivi venezuelani di origine italiana.

“Io credo che il Napoli ha i giocatori per lottare per lo scudetto. Ma penso anche che questo campionato sarà il più combattuto degli ultimi cinque anni. – spiega Antonino Cittadino, giornalista di Venevisión e poi aggiunge – La favorita al tricolore resta la Juve, anche se ha avuto un inizio balbettante. Sarà interessante vedere cosa farà Roberto Mancini con l’Inter, Paulo Sousa con la Fiorentina e Rudi Garcia con la Roma”.

Il Napoli vive un momento magico e, nonostante Sarri continui a mantenere un basso profilo (“Chi pensa allo scudetto non entra nel mio spogliatoio”), la squadra è a tutti gli effetti una seria candidata al titolo. In questo momento gli azzurri, insieme alla Roma, sono indubbiamente i favoriti del campionato.

Per capire meglio che aria si respira alle falde del Vesuvio, abbiamo interpellato Gennaro Buonocore, giornalista che resiede a Napoli e può illustrarci meglio la situazione: “Allora da tecnico ti rispondo come Sarri: perché ci chiedete se siamo da scudetto? Davanti ci sono Fiorentina, Inter e Roma, chiedetelo a loro – commenta Buonocore aggiungendo – Per me è presto, tutto viene da una serie di vittorie consecutive, è ancora molto presto. Da tifoso ti dico che è lecito sognare, non ho mai visto giocare il Napoli così bene”.

Dopo un avvio stentato (un solo punto nelle prime tre giornate), la reazione del Napoli è stata evidente, intelligente e rabbiosa. Sarri è tornato sulle proprie idee, eliminando il 4-3-1-2 per passare a un più congeniale 4-3-3. La difesa (otto reti subite), che ha concesso solo due gol nelle ultime sei giornate, è la seconda migliore del campionato dopo l’Inter (sette reti al passivo); ma, a differenza dei nerazzurri, i partenopei segnano molto di più (21 gol fatti contro gli 11 dell’Inter) e hanno raggiunto un equilibrio che a Mancini ancora manca.

“Ti posso dire che il Napoli ha le carte in regola per lottare per lo Scudetto: in un campionato che si preannuncia molto serrato non c’é un sicuro favorito, com’é accaduto negli ultimi anni con la Juve. – racconta Giancarlo Figliulo, collega di Union Radio e voce delle radiocronace del Caracas Fc, che aggiunge – Gli azzurri hanno un’ottima rosa con un tecnico come Sarri che in principio era un’incognita, ma adesso ha messo a tacere tanti detrattori e sta dimostrando di essere un ottimo mister.

Il Napoli sta giocando benissimo, con un ottimo portiere come Reina ed un’ottima linea defensiva, con un centrocampo fenomenale ed un buon attacco con Marek Hamsík, Gonzalo Higuain e Lorenzo Insigne che sono al top della forma.

Nonostante l’avvio balbettante la Juve sicuramente si riprenderà, anche se ai bianconeri pesano gli adii di Vidal, Pirlo e Tevez. La volata per lo Scudetto sarà tra Roma, Inter e Napoli, la Fiorentina non credo arrivi fino in fondo. La falsa partenza della Juve ha dato questo plus in più alla Serie A. Un Napoli così non si vedeva dall’epoca di Maradona, con l’arrivo di De Laurentis si é iniziato a costruire un progretto che poco a poco sta dando i suoi frutti. Io considero che il Napoli può vincere lo Scudetto”.

Una delle voci della nostra serie A nell’emittente televisiva Espn é Vito De Palma, che ci da il suo punto di vista sul campionato degli azzurri: “Sì, credo che il Napoli può vincere lo scudetto, ovviamente non sarà facile, non é mai facile per il Napoli vincere il tricolore. È una città molto problematica, per il fatto che i napoletani sono loro i primi a non credere in sè stessi. – confessa De Palma, aggiungendo –

Poi bisogna considerare una cosa, io credo che per vincere lo Scudetto c’é bisogno di avere una certa abitudine a trovarsi in quella posizione, la squadra c’è l’ha, forse il tecnico no. Per i partenopei é una situazione molto favorevole: la Juve ha iniziato malissimo e gli altri, Roma, Inter e Fiorentina, non sembrano avere le carte in regola per restare al vertice fino alla fine del campionato. Il Napoli ha un piccolo problema, non possiede una rosa ampia: non ha rimpiazzi per i vari Marek Hamsík, Gonzalo Higuain e Lorenzo Insigne.

Il Napoli è la squadra che non perde da più tempo in Serie A (cinque successi e quattro pareggi nelle ultime nove gare) e, soprattutto, ha vinto quattro partite di fila che l’hanno portato a due passi dalla vetta. Merito anche di Higuain, vice capocannoniere della Serie A con otto gol all’attivo e già salito a nove centri in questa stagione, considerando anche l’Europa League.

Sarri continua a non voler sentire parlare di scudetto ma forse, in fondo, adesso comincia a crederci anche lui.

(Fioravante De Simone/Voce)

Ultima ora

00:45Georgia: hotel in fiamme a Batumi, almeno 12 morti

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - E' di almeno 12 morti il bilancio di un incendio divampato in un hotel a Batumi, cittadina della Georgia che si affaccia sul Mar Nero. Lo scrivono i media russi citando il ministero dell'Interno georgiano. "In base alle nostre informazioni, 12 persone hanno perso la vita nell'incendio e sono state tutte identificate", ha precisato la stessa fonte, aggiungendo che oltre 100 persone sono state evacuate dalla struttura in fiamme. Un'inchiesta è stata aperta per chiarire le cause del rogo. (ANSA)

23:01Undicenne incinta dopo violenza, arrestato vicino casa

(ANSA) - TORINO, 24 NOV - Incinta, dopo una violenza sessuale, a soli 11 anni. Un uomo di 35 anni è stato arrestato dalla polizia, a Torino, perché accusato di aver abusato della figlia di una vicina di casa di cui si prendeva cura quando i genitori non c'erano. La piccola, lo scorso 17 novembre, è stata accompagnata all'ospedale dalla mamma perché "aveva la pancia gonfia". I medici le hanno spiegato che, in realtà, aspettava un bimbo. Al momento l'uomo, difeso dall'avvocato Wilmer Perga, si è avvalso della facoltà di non rispondere. (ANSA).

22:59Droga: cocaina in thermos figlio 14 mesi, padre arrestato

(ANSA) - SINALUNGA (SIENA), 24 NOV - Nascondeva la cocaina nel thermos del figlio di 14 mesi per svolgere indisturbato la sua attività di spaccio. Per questo un 32enne di origini albanesi ma da tempo in Italia, residente a Sinalunga (Siena) è stato arrestato dalla Polizia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo, giudicato per direttissima, si trova ora ai domiciliari. Gli investigatori della Sezione Antidroga della Squadra Mobile da tempo monitoravano le attività dell'uomo e ieri sera, lo hanno fermato a bordo della sua auto per un controllo. A bordo c'erano due pacchetti sottovuoto con 50 grammi di cocaina ciascuno. A casa, nel corso della perquisizione, i poliziotti hanno trovato altri due pacchetti sottovuoto di oltre 50 grammi ciascuno di cocaina e un altro involucro termosaldato, contenente più di 12 grammi della stessa droga, nascosto dentro al thermos del piccolo, in cucina.

22:58Sieropositivo fa credere di essere sano per rapporti,fermato

(ANSA) - FIRENZE, 24 NOV - Avrebbe preteso rapporti non protetti pur sapendo di esser sieropositivo, convincendo i partner di essere sano e di avere un'allergia al lattice. In questo modo l'uomo, un 24enne originario della Romania, residente a Firenze, avrebbe infettato il suo compagno, e dopo la fine della loro relazione avrebbe continuato ad avere rapporti non protetti con altri partner, risultati poi negativi al test dell'Hiv. Per il 24enne è scattato l'arresto, in esecuzione di una misura di custodia cautelare in carcere disposta dal gip di Firenze Paola Belsito su richiesta della pm Christine Von Borries: lesioni gravissime e tentate lesioni gravissime le accuse contestate.

22:48Calcio:striscioni pro Mladic,Zenit sotto inchiesta da Uefa

(ANSA) - NYON (SVIZZERA), 24 NOV - L'Uefa ha avviato un procedimento a carico dello Zenit di San Pietroburgo, dopo che i suoi tifosi, ieri nel corso del match di Europa League contro i macedoni del Vardar, hanno srotolato uno striscione di dieci metri inneggiante al criminale di guerra Ratko Mladic. Si tratta del generale serbo che, per le atrocità commesse durante il conflitto nella ex Jugoslavia, mercoledì scorso è stato condannato all'ergastolo per genocidio e crimini contro l'umanità dal Tribunale internazionale delle Nazioni Unite. In Russia Mladic ha sempre goduto di simpatie tra gruppi di fanatici nazionalisti e razzisti e ora anche gli ultrà dello Zenit gli hanno voluto testimoniare la loro 'vicinanza'. Per questo ora il club allenato da Roberto Mancini rischia un provvedimento disciplinare da parte dell'Uefa.

22:38Calcio: già in 50.000 per Napoli-Juventus

(ANSA) - NAPOLI, 24 NOV - Sono già 50.000 gli spettatori che hanno il biglietto in tasca per Napoli-Juventus di venerdì primo dicembre. Il Napoli ha, infatti, comunicato che, finora, sono circa 50.000 i biglietti venduti, compresa la quota abbonati, che a Napoli da anni è particolarmente bassa e conta solo 6.000 fedelissimi. Per il big match contro i bianconeri ci sarà quindi il tutto esaurito e, verosimilmente, si va verso un record d'incasso.

22:17Violenza donne: ‘Non sei da sola’ su grattacielo Pirelli

(ANSA) - MILANO, 24 NOV - In vista della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che ricorre domani, la facciata principale di Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia, si è illuminata questa sera con la scritta "Non sei da sola": un'iniziativa simbolica, viene spiegato in una nota, "per dire basta alle violenze sulle donne e ricordare che in Lombardia ci sono leggi per la tutela delle vittime". Lo stesso messaggio si "accenderà" sul Pirellone anche domani e domenica sera. Nel primo semestre 2017 sono state 3 mila e 737 le donne che hanno chiesto aiuto ai centri antiviolenza, mentre 189 donne e 154 minori sono ospiti delle case rifugio. "La retorica non serve. Servono azioni mirate e concrete di educazione, rispetto e insieme di prevenzione e contrasto ad un fenomeno che ha dati preoccupanti", sottolinea il presidente dell'Assemblea lombarda Raffaele Cattaneo.

Archivio Ultima ora