Il Napoli può vincere lo Scudetto

Pubblicato il 08 novembre 2015 da redazione

napoli

CARACAS – Straordinario questo Napoli targato Sarri. Non perde un colpo da più di un mese, ha cominciato a volare dopo i cinque gol al Bruges in Europa League. Vittorie pesantissime le ultime 5 consecutive su Juve (2-1), Milan (0-4), Fiorentina (2-1), Chievo (0-1) e Palermo (2-0) prima del pari esterno in casa del Genoa. E prima della vittoria contro i campioni d’Italia c’era stata la pesante vittoria per 5-0 contro la Lazio.

L’entusiasmo azzurro scorre sulle vie della città partenopea; parte dal cuore che batte a Fuorigrotta e s’infila nei tanti rioni, negli uffici, nei negozi. Insigne e Higuain stanno facendo sognare un’intera città ed i tifosi riscoprono la passione d’un tempo, rispolverando bandiere e maglie da esporre come segno d’appartenenza, si torna a parlare del «pallone» come si faceva in altri tempi. Approfittando dell’occasione abbiamo chiesto il loro parere a diversi giornalisti sportivi venezuelani di origine italiana.

“Io credo che il Napoli ha i giocatori per lottare per lo scudetto. Ma penso anche che questo campionato sarà il più combattuto degli ultimi cinque anni. – spiega Antonino Cittadino, giornalista di Venevisión e poi aggiunge – La favorita al tricolore resta la Juve, anche se ha avuto un inizio balbettante. Sarà interessante vedere cosa farà Roberto Mancini con l’Inter, Paulo Sousa con la Fiorentina e Rudi Garcia con la Roma”.

Il Napoli vive un momento magico e, nonostante Sarri continui a mantenere un basso profilo (“Chi pensa allo scudetto non entra nel mio spogliatoio”), la squadra è a tutti gli effetti una seria candidata al titolo. In questo momento gli azzurri, insieme alla Roma, sono indubbiamente i favoriti del campionato.

Per capire meglio che aria si respira alle falde del Vesuvio, abbiamo interpellato Gennaro Buonocore, giornalista che resiede a Napoli e può illustrarci meglio la situazione: “Allora da tecnico ti rispondo come Sarri: perché ci chiedete se siamo da scudetto? Davanti ci sono Fiorentina, Inter e Roma, chiedetelo a loro – commenta Buonocore aggiungendo – Per me è presto, tutto viene da una serie di vittorie consecutive, è ancora molto presto. Da tifoso ti dico che è lecito sognare, non ho mai visto giocare il Napoli così bene”.

Dopo un avvio stentato (un solo punto nelle prime tre giornate), la reazione del Napoli è stata evidente, intelligente e rabbiosa. Sarri è tornato sulle proprie idee, eliminando il 4-3-1-2 per passare a un più congeniale 4-3-3. La difesa (otto reti subite), che ha concesso solo due gol nelle ultime sei giornate, è la seconda migliore del campionato dopo l’Inter (sette reti al passivo); ma, a differenza dei nerazzurri, i partenopei segnano molto di più (21 gol fatti contro gli 11 dell’Inter) e hanno raggiunto un equilibrio che a Mancini ancora manca.

“Ti posso dire che il Napoli ha le carte in regola per lottare per lo Scudetto: in un campionato che si preannuncia molto serrato non c’é un sicuro favorito, com’é accaduto negli ultimi anni con la Juve. – racconta Giancarlo Figliulo, collega di Union Radio e voce delle radiocronace del Caracas Fc, che aggiunge – Gli azzurri hanno un’ottima rosa con un tecnico come Sarri che in principio era un’incognita, ma adesso ha messo a tacere tanti detrattori e sta dimostrando di essere un ottimo mister.

Il Napoli sta giocando benissimo, con un ottimo portiere come Reina ed un’ottima linea defensiva, con un centrocampo fenomenale ed un buon attacco con Marek Hamsík, Gonzalo Higuain e Lorenzo Insigne che sono al top della forma.

Nonostante l’avvio balbettante la Juve sicuramente si riprenderà, anche se ai bianconeri pesano gli adii di Vidal, Pirlo e Tevez. La volata per lo Scudetto sarà tra Roma, Inter e Napoli, la Fiorentina non credo arrivi fino in fondo. La falsa partenza della Juve ha dato questo plus in più alla Serie A. Un Napoli così non si vedeva dall’epoca di Maradona, con l’arrivo di De Laurentis si é iniziato a costruire un progretto che poco a poco sta dando i suoi frutti. Io considero che il Napoli può vincere lo Scudetto”.

Una delle voci della nostra serie A nell’emittente televisiva Espn é Vito De Palma, che ci da il suo punto di vista sul campionato degli azzurri: “Sì, credo che il Napoli può vincere lo scudetto, ovviamente non sarà facile, non é mai facile per il Napoli vincere il tricolore. È una città molto problematica, per il fatto che i napoletani sono loro i primi a non credere in sè stessi. – confessa De Palma, aggiungendo –

Poi bisogna considerare una cosa, io credo che per vincere lo Scudetto c’é bisogno di avere una certa abitudine a trovarsi in quella posizione, la squadra c’è l’ha, forse il tecnico no. Per i partenopei é una situazione molto favorevole: la Juve ha iniziato malissimo e gli altri, Roma, Inter e Fiorentina, non sembrano avere le carte in regola per restare al vertice fino alla fine del campionato. Il Napoli ha un piccolo problema, non possiede una rosa ampia: non ha rimpiazzi per i vari Marek Hamsík, Gonzalo Higuain e Lorenzo Insigne.

Il Napoli è la squadra che non perde da più tempo in Serie A (cinque successi e quattro pareggi nelle ultime nove gare) e, soprattutto, ha vinto quattro partite di fila che l’hanno portato a due passi dalla vetta. Merito anche di Higuain, vice capocannoniere della Serie A con otto gol all’attivo e già salito a nove centri in questa stagione, considerando anche l’Europa League.

Sarri continua a non voler sentire parlare di scudetto ma forse, in fondo, adesso comincia a crederci anche lui.

(Fioravante De Simone/Voce)

Ultima ora

19:45Boldrini,per combattere davvero mafia serve progetto sociale

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Oltre alle buone leggi per il contrasto alle mafie "bisogna dare ai giovani una prospettiva, un lavoro, ridurre le disuguaglianze sociali e territoriali che dividono il Paese. Non si sconfiggono le mafie senza giustizia sociale: questo ci ha insegnato Pio La Torre". Lo ha detto la presidente della Camera Laura Boldrini all'incontro a Montecitorio nel novantesimo anniversario della nascita di Pio La Torre, il segretario regionale del Pci ucciso dalla mafia. Secondo Boldrini, "fare sul serio" nella lotta alla mafia significa "combatterla e proporre ai giovani un progetto di società che sia basato sulla pace e sulla giustizia sociale".

19:36Mose: Mazzacurati confuso e disorientato davanti a perito

(ANSA) - VENEZIA, 16 GEN - Giovanni Mazzacurati avrebbe manifestato una sostanziale incapacità di intendere e volere nel corso della perizia svolta nei giorni scorsi negli Stati Uniti, dove l'ex presidente del Consorzio Venezia Nuova risiede, ed effettuata nell'ambito del processo a carico di otto imputati nell'inchiesta Mose. La perizia è stata effettuata, per conto del Tribunale di Venexis, dal dott. Carlo Schenardi che presenterà l'esito dell'accertamento in aula il 26 gennaio. L'esame peritale si è svolto a La Jolla, in California, dove Mazzacurati abita, alla presenza del proprio legale di fiducia, Giovanni Battista Muscari Tomaioli, del prof. Pietro Pietrini, consulente di una difesa, e del giudice Massimo Manduzio, che si è recato negli Usa, a sue spese, per provvedere qualora fossero nati problemi sul fronte processuale con la giustizia americana. Secondo quanto si è appreso, Mazzacurati sarebbe apparso estremamente confuso e disorientato, tanto che a precise domande non avrebbe saputo dare adeguate minime risposte.

19:31Pugilato: Tricolore superwelter, c’è anche ricco sottoclou

(ANSA) - ANDRIA, 16 GEN - L'organizzazione Roundzero, in collaborazione con la Pugilistica Andriese e il Comune di Andria, sta lavorando per allestire al meglio la riunione pugilistica di sabato 21 gennaio al Palasport di Andria. Oltre al main event, la sfida per il titolo italiano dei pesi superwelter, che ora è vacante, tra i due pugliesi Francesco Lezzi, detto 'Il Gladiatore della libertà', e Felice 'Faccia d'angelo' Moncelli, in programma un ricco sottoclou, tra cui spicca il 'derby' tra due pesi medi laziali, Diego Di Luisa ed Alex Marongiu. Il vincitore combatterà per il titolo italiano.

19:29Maltempo: freddo record al Nord, disagi per neve al Centro

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - L'ondata di freddo polare che attanaglia lo Stivale non molla la presa: a Nord la colonnina di mercurio prosegue senza interruzioni la sua picchiata, con temperature quasi siberiane registrate sull'Altopiano di Asiago (-32 gradi); al Centro e in Sardegna la neve è caduta abbondante, costringendo molte amministrazioni a chiudere le scuole. I fiocchi sono caduti copiosi anche nelle zone terremotate, cosa che ha peggiorato ulteriormente la vivibilità degli sfollati ancora presenti nel cratere e allocati nelle tensostrutture. Massima attenzione poi dei Vigili del Fuoco e Protezione Civile sugli edifici pericolanti, resi ancora più fragili dal peso della neve. Nel frattempo le temperature artiche hanno prodotto un'altra vittima: a Canicattì, nell'Agrigentino, un senzatetto di 53 anni è stato trovato senza vita dai carabinieri.

19:17Grasso, modificare in tempi brevi codice antimafia

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - "Auspico che si dia corso immediatamente alla discussione delle modifiche al Codice Antimafia, che peraltro attengono anche proprio alla materia delle confische dei patrimoni illeciti, e alle riforme che riguardano il processo penale". Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso intervenendo all'incontro, a Montecitorio, per il novantesimo anno dalla nascita di Pio La Torre. Un appello in tal senso era stato poco prima lanciato dalla presidente della commissione Antimafia Rosy Bindi.

19:15Sci: Cdm donne, positiva verifica neve su Olimpia Cortina

(ANSA) - CORTINA D'AMPEZZO (BELLUNO), 16 GEN - I delegati e i tecnici della Fis hanno dato una valutazione positiva sullo stato dell'innevamento della pista Olimpia delle Tofane, a Cortina, dove si disputeranno due gare di Coppa del mondo di sci femminile il 28 e 29 gennaio prossimi. L'ispezione effettuata a partire da ieri, domenica, ha soddisfatto i requisiti di sicurezza e garanzia del regolare svolgimento delle competizioni del prossimo fine settimana. Cortina ospiterà la discesa libera il prossimo sabato 28 (partenza alle 10.30) e il Super G domenica 29 (start alle 11.30). Le prove della discesa saranno due e andranno in scena giovedì 26 e venerdì 27.

19:13Sci nordico: manca la neve, annullata la Millegrobbe

(ANSA) - TRENTO, 16 GEN - A causa della mancanza di neve, è stata annullata la Millegrobbe, una delle grandi classiche del calendario nazionale delle Gran Fondo. La decisione è stata presa oggi dal comitato organizzatore. La 35/a edizione, di 30 chilometri in tecnica classica, avrebbe dovuto svolgersi domenica 22 gennaio.

Archivio Ultima ora