Portogallo: accordo per un governo tra il Ps e i comunisti

(ANSA) – MADRID, 9 NOV – Ha le ore contate il nuovo governo di minoranza di centrodestra portoghese, formato dopo le politiche del 4 ottobre dal premier uscente Pedro Passos Coelho, che potrebbe cadere già domani e cedere il posto a una coalizione fra socialisti e sinistre. Il partito comunista Pcp di Jeronimo da Sousa ha annunciato di avere approvato un patto di governo con i socialisti e i neo-trotzkisti del Bloco de Esquerda per la formazione di un governo alternativo guidato dal leader del Ps Antonio Costa.

Condividi: