Restaurant Fenicia: Los sabores del Líbano en el corazón de Los Palos Grandes”

Pubblicato il 10 novembre 2015 da redazione

fenicia

Si lo que busca es un sitio para hacer una reunión de negocios, o simplemente pasar una velada inolvidable con familiares y amigos donde se conjuguen la experiencia y las tradiciones del Medio Oriente, entonces ve a Fenicia.

Ubicados en la 4ª Avenida, entre la 2ª y 3ª Transversal de Los Palos Grandes, Quinta Normi. El lugar indicado para deleitarse con los platillos favoritos típicos de la cocina libanesa.

Ofrecen todos los días el más exquisito Cordero en una aromática salsa de jugosos tomates que adoptan los secretos de Doña Adela Saba Nahas “La Badaqui de la cocina árabe en Venezuela” y una amplia gama de vegetales cultivados en casa que los invita a descubrir recetas saludables, como las tradicionales hojas de parra que envuelven una suculenta combinación de carne y arroz, también el orégano que aromatiza el bastante famoso “shanklish”, queso a base de yogurt y las frescas verdolagas que cuidadosamente seleccionan para la exótica ensalada “fattush”.

Se encargan de demostrar que su dulcería es distinguida del resto del mundo por su alto contenido nutritivo, elaboran pasteles de hojaldre con miel, nueces, pistachos, maníes y almendras, también el riquísimo “Halawe” o densas confecciones de pasta de sémola y frutos secos que le dan forma al “turrón árabe” y no podría faltar el catalogado por muchos como el capricho veraniego, una media luna de “Helado árabe” artesanal de mantecado y chocolate sumergido en una capa crocante de chocolate, endulzado en el centro con un delicioso sirop de frutillas cargado de sabor libanés, postre imprescindible para toda dieta variada y equilibrada.

La tradición del restaurante Fenicia se remonta a 1958, cuando Doña Adela Saba Nahas inició su negocio de catering como una forma de homenajear su tierra desde Latinoamérica, “Doña Adelita” como se le conoce, extraña todo del Líbano excepto la comida, porque ella la prepara.

Libanesa de origen y venezolana de corazón, la badaqui del Medio Oriente, pionera en el negocio de los restaurantes de comida libanesa en Venezuela, apostó por varios antes de abrir el Fenicia, todos igual de exitosos y concurridos.

La gastronomía libanesa se ha convertido en la mejor opción para degustar y vivir la auténtica tradición de un país de Oriente Próximo, siempre de la mano de Doña Adelita y quien ha sido su pupilo por más de 38 años, el chef Rosario Tucno quien con paciencia y dedicación está al frente de la cocina fusionando todos los días el sabor y la cultura adaptada al gusto e idiosincrasia de los venezolanos; este restaurant no solo rinde tributo a la gastronomía libanesa sino también al arte sensual de la danza del vientre de miércoles a domingo con hermosas odaliscas que se pasean por sus 3 amplios salones con capacidad máxima para 150 comensales.

Cuentan con una atención de primera, valet parking y un ambiente familiar que permite transformar cualquier momento en una verdadera experiencia culinaria, reciben a sus comensales de lunes a sábado desde las 12:00 m hasta las 11:00 pm y los domingos de 12:00 m a 10:00 pm.

Para mayor información, comuníquese a través de (0212) 285-4623 y 283-6852. Síguelos en las redes sociales Facebook, Twitter e Instagram a través de @feniciarest.

Ultima ora

03:03Uber, hackerati dati 57 milioni utenti a fine 2016

(ANSA) - WASHINGTON, 22 NOV - Uber ha tenuto nascosto per oltre un anno di aver subito l'hackeraggio dei dati di 57 milioni di utenti nel mondo, di cui 600 mila conducenti. E secondo Bloomberg avrebbe preferito pagare un riscatto di 100 mila dollari agli autori del maxifurto per evitare che divulgassero la notizia. Ad ammettere il pirataggio e' stato il ceo Dara Khosrowshahi, che ha preso la guida di Uber da agosto e che ha sostenuto di aver saputo dell'incidente solo "recentemente". In particolare sono stati hackerati i nomi, le email e i numeri di telefono degli utenti, oltre ai numeri di patente dei conducenti. Sulla base di accertamenti esterni, ha spiegato Uber, i numeri della carte di credito e dei conti bancari, i numeri della sicurezza sociale (l'equivalente del nostro codice fiscale con cui negli Usa si può rubare l'identità di una persona) e le date di nascita degli utenti non sarebbero stati piratati. Idem i percorsi dei viaggi.

01:14Lasseter, capo Pixar, ammette molestie

(ANSA) - NEW YORK, 21 NOV - John Lasseter, il capo creative della Pixar e degli studi di animazione di Disney, si è messo in aspettativa citando una serie di "passi falsi" da lui compiuti. In un memo allo staff, l'executive che ha costruito i Pixar Animation Studios e resuscitato il business dei cartoni animati Disney, ha spiegato che la decisione è stata presa dopo una serie di "conversazioni difficili". L'aspettativa di Lasseter arriva sulla scia dello scandalo delle molestie sessuali scoppiato con le accuse al capo della Miramax, Harvey Weinstein.

01:09Champions: Mertens, qualificazione agli ottavi è possibile

(ANSA) - ROMA, 21 NOV - "Insigne ha fatto un grande gol, un gol che ci voleva in una partita come questa e che ci ha sbloccato. Noi alla qualificazione ci crediamo: il City può passare il turno a punteggio pieno, per loro può essere una motivazione, e noi abbiamo le qualità per vincere in Olanda. Sono contento della prestazione della squadra, abbiamo fatto vedere che ci teniamo anche alla Champions". Così Dries Mertens dopo il successo per 3-0 sullo Shakhtar, nel quale il belga è stato l'autore della terza rete.

00:54Champions: Sarri, dimostrato che teniamo al torneo

(ANSA) - ROMA, 21 NOV - "La prestazione è stata buona, anche se abbiamo fatto 30-35 minuti in difficoltà per via del palleggio dei nostri avversari. Nel secondo tempo, quando siamo riusciti a sporcargli le uscite dalla difesa, siamo cresciuti. Mi fa piacere la prestazione e mi fa piacere aver dimostrato che ci teniamo alla Coppa, ma il nostro destino non è nelle nostre mani e ci dispiace: dobbiamo andare a vincere in Olanda e sperare in un risultato favorevole del City". Maurizio Sarri è soddisfatto della prestazione del suo Napoli, ma rammaricato sapendo che anche il successo in casa del Feyenoord potrebbe non bastare per raggiungere gli ottavi di Champions. Insigne ha avuto il grande merito di sbloccare una partita difficile contro un ottimo Shakhtar: "E' un giocatore di livello internazionale - gli riconosce Sarri nel dopo partita - Uno di quelli che vanno tenuti fuori delle rotazioni: a volte una ventina di minuti di riposo glieli concedo, ma ammetto che faccio fatica".

00:40Champions: Insigne, continuiamo a crederci

(ANSA) - ROMA, 21 NOV - "Sapevamo che era importante fare risultato, ce l'abbiamo messa tutta e ne è valsa la pena: i sacrifici vengono ripagati. Continuiamo a crederci: non dipende solo da noi, ma l'importante è che cominciamo a vincere in Olanda, poi vedremo se il City batterà lo Shakhtar. Sappiamo che è difficile, ma noi dobbiamo fare il nostro". Lorenzo Insigne si mostra fiducioso dopo il largo successo sullo Shakhtar che lascia aperte le speranze di qualificazione agli ottavi. "Problemi al ginocchio? Un leggero fastidio, ma non sono mai stato in dubbio - ha aggiunto Insigne, uscito prima della fine - Gli elogi di Sarri fanno piacere: dal primo giorno che è arrivato mi ha dato fiducia e io cerco solo di ricambiarla con i gol e gli assist".

00:36Libano: Hariri è tornato a Beirut

(ANSA)- BEIRUT, 21 NOV - Il premier libanese Saad Hariri è tornato stasera a Beirut, due settimane dopo l'annuncio di dimissioni dato mentre si trovava in Arabia Saudita. Hariri aveva lasciato Riad sabato scorso con destinazione Parigi, ed ha fatto ritorno in patria passando prima dall'Egitto, quindi a Cipro, dove stasera ha visto il presidente Nicos Anastasiades. Il premier dimissionario è giunto a Beirut con un jet privato. Fino a due settimane fa Hariri era a capo di un governo di coalizione con i suoi oppositori interni, Hezbollah. Il suo annuncio di dimissioni del 4 novembre, fatto alla tv da Riad, aveva scioccato il Libano. Nel messaggio accusava Hezbollah di tenere in ostaggio il Paese, lasciando intendere che ci fossero pericoli per la sua vita.

00:23Champions: il Napoli ci crede, 3-0 allo Shakhtar

(ANSA) - ROMA, 21 NOV - Il Napoli tiene viva la speranza di qualificazione agli ottavi di Champions grazie ad una partita superlativa contro lo Shakhtar Donetsk. Al San Paolo finisce 3-0 per la formazione di mister Sarri, con tutti i gol nella ripresa. A sbloccare il risultato è Lorenzo Insigne, al 10' con un gol capolavoro. L'attaccante si accentra e fa partire un tiro a giro che si insacca sotto l'incrocio dei pali, imprendibile per Pyatov. L'1-0 sarebbe già un buon risultato, ma serve la seconda rete per portarsi in vantaggio negli scontri diretti con gli ucraini, che in casa propria avevano vinto 2-1. Quando lo Shakhtar resta in 10 il Napoli dilaga con le reti di Zielinski e Mertens. Nell'altro incontro del girone il Manchester City, già qualificato, ha battuto gli olandesi del Feyenoord 1-0. Nella sesta ed ultima giornata per continuare il suo viaggio in Europa il Napoli deve andare a vincere in Olanda e confidare che il City espugni il campo dello Shakhtar.

Archivio Ultima ora