Restaurant Fenicia: Los sabores del Líbano en el corazón de Los Palos Grandes”

Pubblicato il 10 novembre 2015 da redazione

fenicia

Si lo que busca es un sitio para hacer una reunión de negocios, o simplemente pasar una velada inolvidable con familiares y amigos donde se conjuguen la experiencia y las tradiciones del Medio Oriente, entonces ve a Fenicia.

Ubicados en la 4ª Avenida, entre la 2ª y 3ª Transversal de Los Palos Grandes, Quinta Normi. El lugar indicado para deleitarse con los platillos favoritos típicos de la cocina libanesa.

Ofrecen todos los días el más exquisito Cordero en una aromática salsa de jugosos tomates que adoptan los secretos de Doña Adela Saba Nahas “La Badaqui de la cocina árabe en Venezuela” y una amplia gama de vegetales cultivados en casa que los invita a descubrir recetas saludables, como las tradicionales hojas de parra que envuelven una suculenta combinación de carne y arroz, también el orégano que aromatiza el bastante famoso “shanklish”, queso a base de yogurt y las frescas verdolagas que cuidadosamente seleccionan para la exótica ensalada “fattush”.

Se encargan de demostrar que su dulcería es distinguida del resto del mundo por su alto contenido nutritivo, elaboran pasteles de hojaldre con miel, nueces, pistachos, maníes y almendras, también el riquísimo “Halawe” o densas confecciones de pasta de sémola y frutos secos que le dan forma al “turrón árabe” y no podría faltar el catalogado por muchos como el capricho veraniego, una media luna de “Helado árabe” artesanal de mantecado y chocolate sumergido en una capa crocante de chocolate, endulzado en el centro con un delicioso sirop de frutillas cargado de sabor libanés, postre imprescindible para toda dieta variada y equilibrada.

La tradición del restaurante Fenicia se remonta a 1958, cuando Doña Adela Saba Nahas inició su negocio de catering como una forma de homenajear su tierra desde Latinoamérica, “Doña Adelita” como se le conoce, extraña todo del Líbano excepto la comida, porque ella la prepara.

Libanesa de origen y venezolana de corazón, la badaqui del Medio Oriente, pionera en el negocio de los restaurantes de comida libanesa en Venezuela, apostó por varios antes de abrir el Fenicia, todos igual de exitosos y concurridos.

La gastronomía libanesa se ha convertido en la mejor opción para degustar y vivir la auténtica tradición de un país de Oriente Próximo, siempre de la mano de Doña Adelita y quien ha sido su pupilo por más de 38 años, el chef Rosario Tucno quien con paciencia y dedicación está al frente de la cocina fusionando todos los días el sabor y la cultura adaptada al gusto e idiosincrasia de los venezolanos; este restaurant no solo rinde tributo a la gastronomía libanesa sino también al arte sensual de la danza del vientre de miércoles a domingo con hermosas odaliscas que se pasean por sus 3 amplios salones con capacidad máxima para 150 comensales.

Cuentan con una atención de primera, valet parking y un ambiente familiar que permite transformar cualquier momento en una verdadera experiencia culinaria, reciben a sus comensales de lunes a sábado desde las 12:00 m hasta las 11:00 pm y los domingos de 12:00 m a 10:00 pm.

Para mayor información, comuníquese a través de (0212) 285-4623 y 283-6852. Síguelos en las redes sociales Facebook, Twitter e Instagram a través de @feniciarest.

Ultima ora

09:51Mafia: scacco alla Sacra Corona Unita, 14 fermi in Puglia

(ANSA) - CASARANO (LECCE), 30 MAG - I carabinieri del comando provinciale di Lecce, su disposizione della Dda, hanno eseguito un provvedimento di fermo nei confronti di 14 persone, numerose delle quali legate alla organizzazione mafiosa Sacra Corona Unita. Sono accusate a vario titolo di associazione mafiosa, tentato omicidio aggravato, associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione di armi, ricettazione, furto aggravato. L'indagine avrebbe documentato il processo di riorganizzazione del sodalizio mafioso della Scu facente capo a Tommaso Montedoro, operante su Casarano e in Comuni limitrofi. Ed é proprio la nuova lotta per il controllo del traffico illecito degli stupefacenti che avrebbe determinato la scissione della compagine mafiosa casaranese, un tempo retta congiuntamente da Montedoro e da Augustino Potenza, portando all'uccisione di quest'ultimo avvenuta il 26 ottobre scorso e al tentato omicidio di Luigi Spennato, compiuto il 28 novembre scorso.

09:42Terremoti: Indonesia, scossa magnitudo 6.7, danni e feriti

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - E' di almeno tre persone ferite e diversi edifici danneggiati il bilancio della forte scossa di terremoto che ha colpito ieri sera l'isola indonesiana di Sulawesi. Lo riportano i media locali. Secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma si è verificato alle 22:35 ora locale (le 16:35 ora italiana) con magnitudo 6.7 e con ipocentro a 20 km di profondità. Il servizio geologico statunitense Usgs ne ha localizzato l'epicentro 78 km a sudest di Palu.

09:40Calcio: Roma, ufficiale divorzio fra club e Spalletti

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - Luciano Spalletti lascia la Roma. L'ufficialità del divorzio tra tecnico e società giallorossa è arrivata in mattinata con una nota pubblicata sul sito del club in cui si annuncia "la fine del rapporto di lavoro". "La società è attualmente impegnata nella nomina del nuovo tecnico" prosegue la nota. Il candidato numero uno come successore di Spalletti è l'attuale tecnico del Sassuolo, Eusebio Di Francesco.

08:00Panama: media, morto ex dittatore Manuel Noriega

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - L'ex dittatore panamense, Manuel Noriega, e' morto ieri all'età di 83 anni: lo scrive sul suo sito online l'emittente panamense Telemetro. La notizia, spiega l'emittente, e' stata confermata al giornalista Álvaro Alvarado dall'ospedale Santo Tomás di Città di Panama. Noriega era stato ricoverato in condizioni critiche lo scorso sette marzo ed era stato stato sottoposto ad un intervento per rimuovere un tumore benigno al cervello.

07:32Istituto Bellini ha un ‘buco’ da 14 milioni, 23 arresti

(ANSA) - CATANIA, 30 MAG - Ventitre persone sono state arrestate dalla Guardia di finanza a conclusione di un'indagine sull'Istituto superiore di studi musicali 'Vincenzo Bellini' di Catania che ha portato alla scoperta di un 'buco' di bilancio di 14 milioni di euro. Gli indagati sono funzionari e dipendenti della scuola e persone giuridiche esterne all'ente pubblico. Il Gip ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per sei degli indagati e 17 arresti domiciliari, e anche disposto il sequestro preventivo equivalente di beni per 14 milioni di euro. I reati contestati, a vario titolo, sono peculato continuato, ricettazione, riciclaggio e associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio connessi alla illecita distrazione e depauperamento di risorse finanziarie dell'Istituto pubblico catanese.

02:02Iraq: autobomba a Baghdad, almeno 10 morti

(ANSA) - BAGHDAD, 30 MAG - Almeno 10 persone sono morte e altre 22 rimaste ferite per l'esplosione ieri sera di una autobomba fuori da una popolare gelateria di Baghdad. L'attentato è avvenuto pochi giorni dopo l'inizio del Ramadan, mese sacro durante il quale i musulmani digiunano durante le ore diurne: al tramonto bar e ristoranti si riempiono rapidamente di avventori, tra cui molte famiglie. L'attacco ha colpito un locale nel centro della capitale irachena ed è stato effettuato con dell'esplosivo piazzato in una macchina lasciata parcheggiata. Al momento non c'è stata alcuna rivendicazione ma nel passato l'Isis ha rivendicato attentanti simili, come quello con un camion bomba esploso durante il Ramadan dello scorso anno che ha ucciso centinaia di persone.

00:35Voto Gb:May su Brexit, non pagheremo qualunque prezzo

(ANSA) - LONDRA, 30 MAG - "Nessun accordo sulla Brexit è meglio di uno cattivo". La premier britannica ha ribadito in modo chiaro, nel corso del dibattito televisivo a distanza col leader laburista Jeremy Corbyn, che è pronta ad abbandonare i negoziati sull'uscita dall'Europa nel caso in cui non si riesca a trovare una intesa con l'Ue, a partire dalla questione del cosiddetto 'conto del divorzio'. Il primo ministro conservatore ha sottolineato che non è intenzionata a "pagare ogni prezzo" per ottenere un accordo.

Archivio Ultima ora