Doping: Fina “preoccupata”, provette test russi a Barcellona

(ANSA) – ROMA, 11 NOV – La Fina esprime “viva preoccupazione” dopo la pubblicazione del Rapporto Wada e ha deciso “di spostare la maggioranza delle analisi dei campioni fatti sugli atleti russi fuori della Russia”, a Barcellona e Colonia. Lo annuncia la Federnuoto mondiale che “invita ad intraprendere una forte e robusta politica di controllo al fine di ottimizzare l’efficacia delle nostre strategie antidoping, per preservare la validità e l’integrità delle competizioni Fina e per proteggere ogni atleta pulito”.

Condividi: