Omicidio Dina Dore: definitiva condanna

(ANSA) – NUORO, 12 NOV – La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso degli avvocati e confermato in via definitiva la condanna a 16 anni di reclusione per Pierpaolo Contu, il giovane di Gavoi, minorenne all’epoca dei fatti, ritenuto l’esecutore materiale dell’omicidio di Dina Dore, la casalinga uccisa il 26 marzo 2008 nel garage di casa a Gavoi. Mandante dell’omicidio, secondo la Corte d’Assise di Nuoro, è il marito della vittima, il dentista Francesco Rocca, condannato in primo grado all’ergastolo.

Condividi: