Scontri davanti Bankitalia Bologna, chieste 15 condanne

Pubblicato il 12 novembre 2015 da ansa

(ANSA) – BOLOGNA, 12 NOV – Richiesta di condanna per 15 imputati, con pene fino a 9 mesi e 15 giorni. L’ha formulata il Pm Morena Plazzi nel processo a 16 antagonisti per la manifestazione degli Indignati del 12 ottobre 2011 a Bologna, con tafferugli davanti alla sede di Bankitalia, in piazza Cavour e poi negli uffici Unep di vicolo Monticelli. Durante gli scontri rimase ferita da una manganellata una giovane appartenente ad un collettivo: per l’episodio un poliziotto è stato condannato in primo grado. (ANSA).

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

21:47Calcio: Eysseric sprona la Fiorentina, ora ripartiamo

(ANSA) - FIRENZE, 22 GEN - "Abbiamo fallito nel nostro dovere di rappresentare con orgoglio i colori della Fiorentina e le nostre ambizioni, ora dobbiamo lavorare ancor più per vincere la prossima partita". Così Valentin Eysseric su Instagram ha espresso tutta la delusione per la pesante sconfitta rimediata dalla Fiorentina ieri a Marassi contro la Sampdoria. "Dopo una partita come quella di ieri la notte è stata molto breve - scrive ancora il centrocampista francese che Pioli ha schierato titolare per l'assenza di Veretout - Le critiche sono facili quando perdiamo, ma ci prenderemo questa sconfitta da uomini puntando a tornare già domenica alla vittoria". Il prossimo impegno al Franchi per Eysseric e compagni sarà contro il Verona con l'obiettivo di ritrovare il successo che sul proprio campo manca da un mese e mezzo: l'ultimo è stato quello ottenuto il 3 dicembre contro il Sassuolo, poi tre pareggi interni di fila contro Genoa, Milan e Inter.

21:41Calcio: è ufficiale, Rafinha è un giocatore dell’Inter

(ANSA) - MILANO, 22 GEN - Rafinha è un giocatore dell'Inter, lo annuncia il club nerazzurro sul proprio sito. L'Inter "detiene un'opzione per l'acquisto del giocatore per 35 milioni più 3 milioni di euro in bonus - si legge - che dovrà essere esercitata prima del termine dell'attuale stagione sportiva".

21:38Diritti tv: Lega A, trattative private su pacchetti B e D

(ANSA) - MILANO, 22 GEN - Le trattative fra la Lega Serie A e i broadcaster che hanno partecipato al bando per i diritti tv saranno relative ai pacchetti per cui non sono arrivate offerte superiori al prezzo minimo, come ha chiarito la stessa Lega in un comunicato. Si tratta del pacchetto B (le partite di 8 squadre, le big Juventus, Milan, Napoli, Inter, Lazio, Fiorentina e due di fascia bassa per il digitale terrestre), per cui sono arrivare due offerte: Mediaset avrebbe messo sul piatto 200 milioni, meno della base d'asta di 260, e una ancora più bassa di Italia Way. Trattativa privata anche per pacchetti D1 e D2 (le partite delle altre 12 squadre), su cui Sky avrebbe offerto meno della metà del prezzo minimo complessivo (300 milioni di euro), e per i relativi diritti accessori, contenuti nei pacchetti Platinum D1 e Platinum D2.

21:10Liberia: da leggenda calcio a presidente, Weah ha giurato

(ANSA) - MONROVIA, 22 GEN - L'ex milanista George Weah, leggenda del calcio internazionale, ha oggi giurato come nuovo presidente della Liberia. Davanti a decine di migliaia di persone in festa, in uno stadio coloratissimo, Weah ha ricevuto il testimone dalla prima presidente donna dell'Africa, la premio Nobel per la pace Ellen Johnson Sirleaf. Vestito di bianco, il 51enne che nel 1995 fu giocatore dell'anno della Fifa, ha parlato tra gli applausi. "Credo che il mandato travolgente ricevuto dal popolo liberiano sia soprattutto per porre fine alla corruzione nel servizio pubblico. Intendo farlo. E' ora che i funzionari del governo mettano l'interesse della nostra gente al di sopra dei nostri interessi egoistici. È ora di essere onesti ... Non vi prometto soluzioni rapide o miracoli ma tutto il mio impegno andrà in questa direzione". Ellen Johnson Sirleaf è stata presidente per 12 anni e ha sconfitto la guerra civile e l'epidemia di Ebola. Ma le sfide per la Liberia sono ancora molte, a partire dalla disoccupazione giovanile.

21:03Calcio: United e Arsenal, chiuso scambio Sanchez-Mkhitaryan

(ANSA) - LONDRA, 22 GEN - "Signore e signori, prego prendete posto. Ecco a voi Alexis7...". Poche parole sul profilo twitter del Manchester United per introdurre un breve video che ha come protagonista il cileno Sanchez ed ufficializza il suo trasferimento dall'Arsenal. Meno fantasiosa la scelta del club londinese, che in un comunicato sul proprio sito conferma la cessione dell'attaccante e l'arrivo, in cambio, dallo United dell'armeno Henrikh Mkhitaryan. Un'operazione ampiamente annunciata e che si era sbloccata sabato scorso quando l'ormai ex giocatore del Manchester aveva accettato la proposta di trasferirsi ai Gunners.

21:01Berlusconi, con Juncker antica amicizia, parlato di migranti

(ANSA) - BRUXELLES, 22 GEN - "Con Juncker, con cui ho un'antica amicizia, abbiamo parlato dei problemi attuali del mondo e dell'Italia. L'ho messo al corrente su come funziona la preparazione delle elezioni in Italia e dei temi importanti per noi, tra cui l'immigrazione". Così Silvio Berlusconi parlando con i giornalisti dell'incontro con il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker. "Ho potuto constatare che da parte sua c'è la nostra stessa nostra volontà ad aiutare gli Stati africani a darsi dell'economie che possano far si che i nativi non debbano,per raggiungere il benessere, trasferirsi nell'Occidente".

20:56Siria: Ong, 80 morti in scontri Afrin, 24 sono civili

(ANSAmed) - BEIRUT, 22 GEN - Circa 80 persone, tra civili e miliziani, sono morti nelle ultime 48 ore di scontri e bombardamenti nella regione nord-occidentale di Afrin, confinante con la Turchia ma controllata dal Pkk siriano, e investita da sabato scorso dall'offensiva militare turca. L'Osservatorio siriano per i diritti umani, che cita fonti sul terreno, afferma che 24 civili sono stati uccisi nelle violenze, tra cui due minori e una donna.

Archivio Ultima ora