Cassazione conferma condanne omicidio Luca Rosi

(ANSA) – PERUGIA, 12 NOV – Sono diventate definitive le condanne per l’omicidio di Luca Rosi, il bancario di 38 anni ucciso a colpi di pistola nel corso di una rapina nella villa dei suoi genitori, nel 2012 a Ramazzano, alle periferia di Perugia. La Cassazione ha infatti confermato l’ergastolo per Iulian Ghiorghita, Aurel Rosu e Dorel Gheorghita. Venti anni di reclusione per il presunto basista della rapina, Catalin Simionescu. Tutti originari della Romania. “Non li perdonerò mai” ha detto il padre della vittima.

Condividi: