Ultra 64enni aiutano le famiglie. Timori per il futuro di figli e nipoti

Pubblicato il 12 novembre 2015 da redazione

sessantenni

RICCIONE (RIMINI). – Imprescindibili nel sostenere figli e nipoti, con un 70% di loro che li aiuta economicamente. Preoccupati per il futuro dei familiari più giovani e critici su servizi sociali e sanitari, tanto da chiedere un welfare a misura di famiglia. Questa la fotografia degli ultra 64enni italiani scattata dall’Istituto Demopolis nello studio “Gli over 64 oggi in Italia: focus su una generazione” presentato a Riccione, in occasione dell’Assemblea Nazionale della Federazione Pensionati della Cisl.

La ricerca, condotta su iniziativa di Ial Nazionale, Caf e Fnp-Cisl, mostra come quello degli ultra 64enni sia “un segmento di popolazione composito che vive una quotidianità piena ed una costante collaborazione alle dinamiche parentali: dal sostegno economico per le famiglie più giovani, alla cura dei più piccoli e dei familiari in condizioni di maggiore fragilità”.

In base ai numeri raccolti dall’istituto di ricerca su un campione di 860 intervistati, si legge in una nota, “il principale centro di soddisfazione della vita di chi ha superato i 64 anni è la famiglia” mentre la loro principale preoccupazione, “indicata da più 7 intervistati su 10, è il futuro di figli e nipoti, in dimensioni nettamente superiori a qualsiasi altra apprensione: dalla perdita di una persona cara (60%) alla malattia (57%)”.

Di fatto, gli over 64 sono molto più preoccupati “per i discendenti, che per la situazione economica personale (55%) o la propria sicurezza (46%)”.

Quattro anziani su dieci, intervistati da Demopolis, definiscono “fisco e burocrazia un problema preoccupante”, mentre solo un quarto teme la solitudine. Appagati sul fronte familiare e relazionale, con citazioni superiori al 70%, appaiono sostanzialmente soddisfatti dalla qualità del proprio tempo libero (67%) e un 40% pure del reddito (40%).

Piuttosto critici, invece, nella valutazione della qualità dei servizi pubblici con un 40% che ritiene peggiorati i servizi sanitari nell’ultimo triennio e il 71% che valuta come insufficienti i presìdi per gli anziani non-autosufficienti.

“Nella percezione dell’80% degli over 64 – spiega la ricercatrice dell’Istituto Demopolis, Maria Sabrina Titone – è proprio la famiglia, oggi, a tutelare in Italia lo status di anziano. Le istituzioni politiche nella valutazione degli intervistati, sono in coda fra i soggetti a tutela dei meno giovani, con citazioni inferiori a quelle registrate dai Sindacati, cui viene ancora riconosciuto un ruolo fondamentale nel salvaguardare i trattamenti pensionistici”.

Un terzo del campione infine cita, fra le forme di tutela dello status di anziano in Italia, volontariato ed associazionismo, con valutazioni che crescono nelle regioni del Nord mentre il 31% indica il supporto della Chiesa, soprattutto nel Mezzogiorno del Paese.

Ultima ora

05:44Trump, presto grande decisione su accordo clima

(ANSA) - NEW YORK, 30 APR - "Presto sull'accordo di Parigi sul clima negoziato da Barack Obama prenderò una grande decisione": lo ha detto Donald Trump, a proposito dell'incontro tra i consiglieri del presidente americano previsto per martedì prossimo, per discutere l'eventuale ritiro degli Usa dall'intesa siglata in seno alle Nazioni Unite.

00:50Pugilato:spettacolo a Wembley,Joshua batte Klitschko per ko

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Doveva essere un match spettacolo per rilanciare la boxe mondiale e così è stato tra atterramenti, sangue, sudore e provocazioni. In uno stadio di Wembley con un tutto esaurito da 90.000 spettatori, a prevalere tra l'idolo di casa Anthony Joshua e l'ex campione del mondo ucraino Wladimir Klitschko è l'inglese che parte bene per farsi riprendere nel bel mezzo del match e poi trionfare nel finale per ko tecnico. Klitschko va al tappeto per la prima volta all'inizio del quinto round, ma poi si 'riparte' bene mandando giù il suo avversario nella ripresa successiva e riportando il match in equilibrio. E quando l'incontro sembrava avviarsi alla conclusione rimettendosi alla decisione dei giudici ecco il colpo di scena: alla 11/a ripresa Joshua si scatena mandando al tappeto per due volte Klitschko costringendo l'arbitro a chiudere l'incontro per ko tecnico per la gioia del pubblico di Wembley. A Joshua la riunificazione delle cinture dei pesi massimi (Wba e Ibf)

23:28Calcio: Liga, Barca vince derby e risponde al Real Madrid

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Il Barcellona vince il derby con l'Espanyol riportandosi in testa alla Liga in coabitazione con il Real Madrid che nel pomeriggio aveva battuto di misura il Valencia. A dare la vittoria 3-0 ai blaugrana, i gol di Suarez (5' e 42' st) e Rakitic (31' st). In testa al massimo campionato spagnolo Barcellona e Real Madrid si trovano a quota 81 punti, ma le merengues devono ancora recuperare la partita di Vigo contro il Celta.

23:15Calcio: Torino-Sampdoria 1-1

(ANSA) - TORINO, 29 APR - Torino-Sampdoria 1-1 (0-1) nell'anticipo della 34/a giornata del campionato di Serie A. Al gol di Schick nel primo tempo (12') risponde l'ex romanista Iturbe al 33' della ripresa.

22:51Pallavolo: Champions, Perugia in finale con Zenit Kazan

(ANSA) - ROMA, 29 APR - La Sir Safety Conad Perugia ha conquistato la finale della Champions League 2017 di volley maschile battendo la Lube Civitanova nell'attesissimo derby italiano al PalaLottomatica di Roma davanti a 10mila spettatori. La squadra di Ivan Zaytsev ha vinto 3-2 al tie-break (25-19; 22-25; 25-19; 21-25; 15-9) e nella finalissima della massima competizione europea di volley con i russi dello Zenit Kazan. (

22:35Usa: clima, 300 cortei contro Trump

(ANSA) - WASHINGTON, 29 APR - ''Con l'aumento dei livelli del mare Mar-a-Lago diventerà Mar-a-long gone'': è lo striscione esibito dalla sedicenne Olivia Springberg, con Trump e il suo staff raffigurati mentre rischiano di annegare tra le palme della residenza del presidente in Florida. E' uno dei tanti cartelloni esibiti dalle decine di migliaia di persone, tra cui l'attore Leonardo di Caprio, che oggi hanno invaso Washington con una marcia per il clima, per protestare contro le politiche ambientali di Trump in coincidenza con i primi cento giorni della sua amministrazione. Un periodo breve ma nel quale il tycoon ha già indicato chiaramente la politica di deregulation che intende seguire, cancellando l'eredità 'verde' di Barack Obama: sblocco degli oleodotti, nuove licenze per le miniere, revoca delle restrizioni sulle emissioni dei gas serra e per le trivellazioni nell'Artico, in attesa di decidere prima del G7 italiano se confermare o abbandonare l'accordo di Parigi sul clima. La marcia si tiene in altre 300 città Usa.

21:39Calcio: Bonucci a Toro-Samp con figlio in maglia granata

(ANSA) - TORINO, 29 APR - C'è Leonardo Bonucci tra gli spettatori di Torino-Sampdoria con in braccio il figlio Lorenzo che indossa la maglia di Belotti. Il centrale difensivo della Juventus, a una settimana dal derby, ha accompagnato il piccolo, tifoso granata, ad ammirare il suo giocatore preferito, il 'Gallo', prossimo avversario diretto del padre nella stracittadina di sabato 6 maggio. Bonucci ha scelto così di unire l'utile al dilettevole: seguire dal vivo il Toro e il bomber granata facendo allo stesso tempo la felicità del figlio.

Archivio Ultima ora