L’incertezza della Fed affonda le Borse

Pubblicato il 12 novembre 2015 da redazione

usa debt

NEW YORK. – L’incertezza sulle prossime mosse della Fed e la possibilità che la banca centrale americana si muova nella direzione opposta rispetto alla Bce affondano le Borse. In Europa tutte le piazze finanziarie chiudono in negativo, con Milano maglia nera.

Piazza Affari perde il 2,35%, appesantita da Exor e Unicredit. Wall Street in forte calo, con il Dow Jones e lo S&P 500 in territorio negativo per il 2015. Pesanti le materie prime, con il rame che cala ai minimi dal 2009 e il petrolio sotto i 42 dollari al barile.

Dopo un avvio leggermente negativo, Wall Street peggiora con le parole del presidente della Fed di New York, William Dudley, che nonostante sieda fra le ‘colombe’ della banca centrale americana, ha aperto la porta a una stretta a dicembre.

”Ritengo che sia possibile che le condizioni fissate dalla Fed per iniziare a normalizzare la politica monetaria saranno soddisfatte a breve” afferma Dudley, andando a rafforzare le affermazioni del presidente della Fed di St Louis, James Bullard, secondo il quale i tassi zero non sono più necessari.

L’economia americana – mette in evidenza Bullard – è vicina ”al normale con un tasso di disoccupazione al 5%, in linea con quello che la Fed ritiene la piena occupazione, e l’inflazione al netto dello shock dei prezzi del petrolio leggermente al di sotto del target”.

L’avvicinarsi di una stretta, e la fine di sette anni di tassi zero, agitano Wall Street che chiede però chiarezza. Fra gli economisti il consensus è quasi unanime: il 92% ritiene che la Fed aumenterà i tassi in dicembre.

A chiedere nuovamente di attendere è invece il Fmi. nel documento preparato in vista del G20 della Turchia, il Fondo invita la Fed a ”dipendere dai dati” nelle proprie scelte e ad attendere per un aumento fino a quando la forza del mercato del lavoro non sarà accompagnata da chiari segnali di un’inflazione che si avvicina vicino al target del 2%.

Gli occhi sono quindi su Janet Yellen e sulla sua capacità di trovare un accordo all’interno della Fed.

In Europa, invece, il presidente della Bce, Mario Draghi, conferma la possibilità che il piano di quantitative easing vada rivisto a fronte dei rischi che pesano sull’economia. Un impegno ad agire appoggiato dal Fmi. ”Il piano di acquisto di asset aggiustato se necessario aiuterà la Bce a centrare l’obiettivo della stabilità dei prezzi”.

Ultima ora

15:43Coni: 51/o concorso letterario, premiato Minà

(ANSA) - ROMA, 25 SET - Il giornalista Gigi Riva per 'L'ultimo rigore di Faruk" (Sellerio editore) per la sezione narrativa e Gianni Minà per "Il mio Ali" (Rai Eri - Best Bur) per la sezione saggistica, sono i vincitori della 51/a edizione del Concorso Letterario del Coni. Lo ha deciso la commissione per l'assegnazione del premio riunitasi oggi nella sede del Comitato olimpico, presieduta da Marino Bartoletti e composta da Paola Pigni, Valerio Bianchini, Paolo Francia, Piero Mei, Giancarlo Padovan e Roberto Rosseti. Per la sezione tecnica il 1/o premio è andato a Fabio Inka per "Impacto Training" (Mediterranee editore).

15:40Accoltella giudici a Perugia: ferito anche impiegato

(ANSA) - PERUGIA, 25 SET - Anche un impiegato amministrativo del tribunale civile di Perugia è rimasto lievemente ferito per difendere la giudice Francesca Altrui colpita con un coltello e in aiuto della quale era già intervenuto il collega Umberto Rana. I tre sono stati portati in ospedale ma le loro condizioni non sono gravi. In questura è stato condotto l'aggressore tempestivamente bloccato dagli agenti che erano in servizio. La sua posizione è ora al vaglio degli inquirenti. Secondo quanto si è appreso in ambito investigativo l'aggressione è maturata nell'ambito di un procedimento civile. La dinamica è ancora al vaglio della polizia che sta ricostruendo quanto successo. Anche con la scientifica. (ANSA).

15:39Tennis: classifiche, Nadal e Muguruza ancora al n.1

(ANSA) - ROMA, 25 SET - Spagna ancora al comando del tennis mondiale: Rafael Nadal e Garbine Muguruza si confermano infatti al n.1 dei ranking Atp e Wta. Fabio Fognini e Camila Giorgi restano i migliori azzurri. Per Nadal si tratta della sesta settimana in vetta. Rafa ha un vantaggio sullo svizzero Roger Federer di poco meno di 2000 punti. A completare il podio lo scozzese Andy Murray. Quarto e quinto posto rispettivamente per il tedesco Alexander Zverev e il croato Marin Cilic, mentre il bulgaro Grigor Dimitrov scavalca in 8/a posizione lo svizzero Stan Wawrinka, fermo fino a fine stagione. Grazie alla finale a San Pietroburgo Fognini guadagna due posizioni e si porta al n. 27. Tra le donne Muguruza capeggia la classifica per la terza settimana davanti alla romena Simona Halep, terza la ceca Karolina Pliskova. Camila perde cinque posizioni e si trova al n.74, dietro di lei avanzano di un paio di gradini sia Francesca Schiavone (78/a) sia Roberta Vinci (82/a).

15:32Iraq: media, sì Parlamento a invio truppe a Kirkuk

(ANSA) - BEIRUT, 25 SET - Il parlamento iracheno ha approvato oggi una serie di misura in risposta alla decisione della regione autonoma del Kurdistan di svolgere il controverso referendum per l'indipendenza. Secondo la tv panaraba al Arabiya, l'assemblea legislativa di Baghdad ha, tra l'altro, approvato il dispiegamento delle truppe federali in tutti i territori controllati dalle milizie curde dal 2013-14. Tra queste zone c'è anche l'area contesa di Kirkuk, ricca di petrolio.

15:10Accoltella giudici Perugia: avvocati,basta ritardi sicurezza

(ANSA) - PERUGIA, 25 SET - L'Ordine degli avvocati annuncia che "non tollererà più alcun ritardo nell'adozione di misure volte a garantire la sicurezza all'interno dei palazzi di giustizia di Perugia". Ed annuncia di aver scritto al ministro della Giustizia e ai vertici degli Uffici giudiziari del capoluogo umbro dopo il ferimento odierno dei due giudici. L'ordine sottolinea anche di avere "più volte sollecitato" le misure. Il Consiglio degli Ordine degli avvocati, in una nota del presidente Gianluca Calvieri, parla di "vile aggressione in danno di due giudici della sezione civile, dottoressa Francesca Altrui, e dottor Umberto Rana, e di un impiegato amministrativo. Condanna fortemente l'atto - aggiunge - ed esprime, anche a nome dell'intero foro perugino, vicinanza nei confronti dei soggetti vittime del gravissimo episodio di violenza manifestando altresì la solidarietà a tutto l'ordine giudiziario". "Gli avvocati in questa circostanza - si legge nella loro nota -, pur nella diversità di ruoli e di funzioni, intendono nuovamente ribadire la loro sincera lealtà nei rapporti istituzionali con tutta la magistratura e la piena disponbilità a sostenere con essa unitarie iniziative in ogni sede volte a tutelare l'incolumità di tutti gli operatori della giustizia". (ANSA).

15:05Spese pazze Liguria: 13 ex consiglieri rinviati a giudizio

(ANSA) - GENOVA, 35 SET - Sono stati tutti rinviati a giudizio i 13 assessori ed ex consiglieri regionali, in carica nella legislatura 2005-2010, accusati di peculato nell'ambito di una delle varie inchieste sulle spese pazze in regione Liguria. Lo ha deciso il gup Nadia Magrini. Tra gli ex politici coinvolti, di tutti quasi tutti gli schieramenti politici, ci sono Sandro Biasotti (Fi), Tirreno Bianchi (Pdci), Rosario Monteleone (Udc) e Fabio Broglia (Italia di mezzo). Il processo comincerà a gennaio dell'anno prossimo. L'accusa è di peculato perché gli imputati avrebbero speso fondi pubblici per fini privati.

14:57Terremoto: De Micheli in Umbria il 27 settembre

(ANSA) - PERUGIA, 25 SET - Mercoledì 27 settembre visita in Umbria del nuovo commissario straordinario per la ricostruzione, Paola De Micheli, per una giornata di incontri nelle aree colpite dal sisma, accompagnata dalla presidente della Regione, Catiuscia Marini. Alle 10, al Centro regionale della Protezione civile a Foligno, la riunione del Comitato istituzionale dell'Umbria, alle 12 l'incontro con i giornalisti. Alle 14.45 De Micheli sarà a Preci, nella frazione di Piedivalle, per la consegna di 5 casette, cui seguirà un sopralluogo all'Abbazia di Sant'Eutizio. Tappa successiva a Norcia, con sopralluogo nel centro storico e alle 16:40 la consegna di 32 casette nella zona industriale B (a Opaco). De Micheli raggiungerà infine Cascia: alle 17:40, nel piazzale San Francesco, la consegna delle strutture per la delocalizzazione delle attività commerciali. Alle 18 l'incontro con gli operatori economici della Valnerina. (ANSA).

Archivio Ultima ora