Mafia: quartiere di Palermo omaggia boss in manette

Pubblicato il 12 novembre 2015 da redazione

Salvatore Profeta, coinvolto nell'inchiesta sulla strage costata la vita al giudice Paolo Borsellino, arrestato dalla polizia nel blitz che ha azzerato la cosca palermitana della Guadagna, Palermo, 12 Novembre 2015. ANSA/MIKE PALAZZOTTO

Salvatore Profeta, coinvolto nell’inchiesta sulla strage costata la vita al giudice Paolo Borsellino, arrestato dalla polizia nel blitz che ha azzerato la cosca palermitana della Guadagna, Palermo, 12 Novembre 2015. ANSA/MIKE PALAZZOTTO

PALERMO. – “Fino a quando sono vivo, tutte cose devono passare da me”. Aveva l’ultima parola su tutto. Sulle estorsioni, sulle controversie tra uomini d’onore e su quelle tra “normali” cittadini, convinti che l’unico a potere giudicare le loro questioni fosse il capomafia.

Interveniva sui furti e sulle rapine, gestiva il traffico di droga. Un uomo di rispetto. Un boss vecchio stampo con una condanna a 10 anni scontata e un’altra all’ergastolo, per la strage di via D’Amelio, espiata fino a quando un pentito, scagionandolo, l’ha tirato fuori di galera.

Salvatore Profeta era il capo del mandamento di Santa Maria di Gesù, quello retto, prima della guerra di mafia degli anni ’80, da Stefano Bontate, il principe di Villagrazia. Quando gli agenti della Mobile, sono andati ad arrestarlo insieme a due suoi familiari e tre uomini d’onore, l’intero quartiere è sceso in strada ad omaggiarlo.

Una folla l’ha salutato prima che i poliziotti lo portassero in cella. Donne, uomini, bambini che hanno complicato il lavoro della polizia costretta anche a gestire l’ordine pubblico. Alcuni fedelissimi sono arrivati fino alla Questura.

“E’ un galantuomo, non come voi altri”, hanno gridato rivolgendosi agli agenti.

Scarcerato nel 2011 dopo le rivelazioni del collaboratore di giustizia Gaspare Spatuzza, che ha ricostruito la fase preparatoria dell’attentato a Borsellino scagionando Profeta e altri sei ergastolani, tutti del mandamento mafioso della Guadagna, il padrino è tornato subito in attività.

E la gente della zona non ha messo in discussione neppure per un istante che, nonostante gli anni trascorsi in cella al 41 bis, fosse di nuovo lui il loro referente. Gli inquirenti l’hanno messo sotto controllo subito. E hanno avuto conferma dei loro sospetti: Profeta era tornato a guidare il clan e a gestirne gli affari coinvolgendo il figlio Antonino e il nipote Rosario. Entrambi sono stati arrestati.

In ore di intercettazione gli agenti hanno ricostruito l’organigramma dello storico mandamento palermitano, unico a “vantare” il primato dell’assenza di pentiti tra i ranghi degli uomini d’onore. Le videocamere hanno registrato gli atti di deferenza tributati a Profeta da picciotti e capimafia, tra questi Giuseppe Greco.

Le immagini inquadrano Greco che, prima di rivolgersi al boss, china il capo e attende che questi lo baci in fronte. Rituali antichi per personaggi “antichi” in un eterno perpetuarsi che è la regola di Cosa nostra.

L’onta del cognato, il falso pentito Vincenzo Scarantino che lo tirò in ballo nella strage, a Profeta pesa. E quasi per esorcizzarla definisce con disprezzo chi ritiene poco “affidabile” uno della “razza Scarantino”. Lui col depistatore di via D’Amelio non ha più nulla a che fare dal ’92.

E il quartiere lo sa e gli mostra rispetto. Come tre anni fa, quando la notte in cui il rione festeggiava la santa patrona, la processione deviò il tragitto rituale per fermarsi sotto casa del “signore” di Santa Maria di Gesù, fermando il carro sotto le sue finestre.

(di Lara Sirignano/ANSA)

Ultima ora

09:06Olp, Usa complici occupazione Israele

(ANSAmed) - TEL AVIV, 17 GEN - "Ancora una volta l'amministrazione Usa dimostra la sua complicità con l'occupazione israeliana". Lo ha detto Hanan Ashrawi dell'Olp sulla decisione Usa di tagliare i fondi all'Unrwa, agenzia Onu per i profughi palestinesi. La scelta - ha aggiunto - creerà "anche condizioni che porteranno a maggiore instabilità nella regione e dimostra che non c'e' senso di colpa nel colpire degli innocenti".

09:03Usa: Fbi arresta ex spia Cia

(ANSA) - WASHINGTON, 17 GEN - L'Fbi ha arrestato un ex agente della Cia sospettato di aver venduto a Pechino i nomi di tutti gli informatori che l'Agenzia aveva in Cina e che dal 2010 sono stati arrestati o uccisi: una delle peggiori debacle recenti degli 007 di Langley. Lo rivela il Nyt. L'arrestato, Jerry Chun Shing Lee, 53 anni, ha lavorato per la Cia dal 1994 al 2007. Viveva a Hong Kong ma al suo ritorno in Usa è stato bloccato all'aeroporto Jfk di Ny e accusato di aver conservato illegalmente informazioni sulla difesa nazionale.

00:58Medico, Trump assume farmaci per capelli

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - Tra i farmaci assunti da Trump figurano la Propecia (finasteride) contro la caduta dei capelli e il Crestor (rosuvastatina) per abbassare il colesterolo. Lo ha detto il contro ammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, aggiungendo che il presidente trarrebbe vantaggi da una dieta con meno grassi.

00:55Calcio: Var irrompe in Fa cup e regala un gol al Leicester

(ANSA) - LONDRA, 16 GEN - Svolta storica nel calcio inglese dove, per la prima volta, un gol è stato assegnato con l'ausilio della Var, sperimentata nella Fa cup nell'attesa della sua introduzione anche in Premier League. Durante la partita fra Leicester e Fleetwood Town (squadra di III Divisione), vinta dalle 'Foxes' 2-0 e valida per il terzo turno, l'arbitro ha fatto ricorso al sussidio tecnologico e, dopo avere annullato in un primo momento la rete del 2-0 firmata da Kelechi Iheanacho, dopo 70" di consultazione, ha ribaltato la propria decisione, concedendo il gol del raddoppio che era stato realizzato al 32' del secondo tempo. Una rivoluzione nella terra dove è nato il calcio. Un "grazie" con tanti punti esclamativi è apparso sull'account Twitter ufficiale del Leicester. (ANSA).

00:51Medico, Trump assume farmaci per capelli

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - Tra i farmaci assunti da Trump figurano la Propecia (finasteride) contro la caduta dei capelli e il Crestor (rosuvastatina) per abbassare il colesterolo. Lo ha detto il contro ammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, aggiungendo che il presidente trarrebbe vantaggi da una dieta con meno grassi.

00:33Calcio: doppio Balo non basta, 2-2 in derby Costa Azzurra

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Una doppietta di Balotelli non basta al Nizza per aggiudicarsi in trasferta il derby della Costa Azzurra. Sul terreno del Louis II, a Montecarlo, finisce 2-2 con il Monaco, passato in vantaggio con Diakhaby (33'), ma raggiunto al 2' st e superato al 23' st dall'attaccante italiano, ora a quota 9 gol. Al 48' st Radamel Falcao mette tutti d'accordo e regala il definitivo 2-2 al Monaco. Nel tardo pomeriggio si erano disputate altre due partite della 21/a di Ligue 1: il Bordeaux è stato sconfitto in casa 2-0 dal Caen, in vantaggio al 44' st con Santini su rigore; il raddoppio è arrivato in pieno recupero, al 49', con Rodelin. Il Marsiglia, invece, ha sfruttato il fattore campo e superato 2-0 lo Strasburgo: gol di N'Jie al 34' st e Payet al 43' st. Nuova classifica: Paris Saint-Germain punti 53; Marsiglia 44; Monaco 43; Lione 42; Nantes; Nizza 31; Guincamp 39; Caen e Montpellier 27; Digione 25; Stade Rennais 25; Strasburgo 24; Bordeaux e Saint-Etienne 23; Lilla 22; Amiens e Troyes 21; Angers e Tolosa 19; Metz 12.(ANSA).

00:27Medico Casa Bianca, la salute di Trump è ottima

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - La salute di Donald Trump complessivamente è eccellente: lo ha detto il controammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, in un briefing sul primo checkup medico del presidente effettuato venerdì scorso. Anche la salute cardiaca è eccellente, ha aggiunto l'ufficiale medico, secondo cui Trump ha fortissime probabilità di completare il suo mandato senza problemi medici. Jackson ha fornito nel corso del briefing alcuni dati della visita: il presidente pesa 239 libbre (108,4 kg) mentre la sua pressione del sangue è 122/74. Donald Trump ha superato "estremamente bene" anche gli esami cognitivi (30 su 30), ha detto il medico. Se ci fosse stata la presenza dell'Alzheimer o di altri problemi mentali, ha aggiunto, i test lo avrebbero rivelato.

Archivio Ultima ora