Sudamericanamente: la lunga stagione del Teatro dell’Opera di Roma in America Latina

Pubblicato il 13 novembre 2015 da redazione

Invitacion_combinada (1)

CARACAS. – Con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura, il 15 novembre alle 3.00 del pomeriggio prende il via una festa interamente dedicata alla musica, una lunga immersione nella storia dell’Opera italiana.

Prima, un’esposizione intitolata “Sudamericanamente: La lunga stagione del Teatro dell’Opera di Roma in America Latina” e poi nella Sala Ríos Reyna per partecipare al galà “Viva l’Opera e la Canzone italiana” con l’Orquesta Juvenil Evencio Castellanos, sotto la direzione del Maestro Alfredo Rugeles.

La mostra “La lunga stagione del Teatro dell’Opera di Roma in America Latina: Sudamericanamente” è stata realizzata dal Teatro dell’Opera di Roma, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri d’Italia, l’Istituto Italiano di Cultura e l’Ambasciata l’Italia a Caracas.

L’Archivio Storico del Teatro dell’Opera di Roma ha scelto il suo patrimonio documentale completo, schizzi, disegni, costumi, fotografie, manifesti, articoli di stampa e testimonianze audio del periodo tra il 1900 e il 1928, per mettere in evidenza lo stretto rapporto che per molti anni ha unito entrambe le sponde dell’Atlantico e lo spirito indomito di questo importante teatro, che attraverso l’arte decideva di superare le difficoltà, le paure e gli ostacoli che nemmeno l’inizio della prima guerra mondiale riuscì a fermare.

Con oltre 100 anni di attività, il Teatro dell’Opera di Roma ha svolto un ruolo importante nel diffondere l’arte lirica all’estero. Tra il 1900 e il 1928, allora si chiamava Teatro Costanzi, organizzava ogni anno stagioni liriche dei teatri più importanti in America Latina, tra cui il Colón di Buenos Aires e il Municipale di Santiago del Cile.

Nonostante gli eventi bellici e le difficoltà finanziarie di quegli anni, furono messe in scena con grande successo le più importanti opere del repertorio operistico italiano, eseguite dai più famosi artisti del melodramma, come Enrico Caruso e Beniamino Gigli.

E adesso, per due mesi, il pubblico venezuelano avrà la possibilità di entrare nel mondo artistico di uno dei più importanti ed emblematici teatri d’Italia e del mondo.

A seguire, dopo la mostra, il pubblico caraqueño potrà assistere al concerto dal titolo “Viva l’Opera e la Canzone italia” nella Sala Ríos Reyna con l’Orquesta Juvenil Evencio Castellanos, sotto la direzione del Maestro Alfredo Rugeles e con la partecipazione del soprano Dorian Lefebre e i tenori Francisco Morales e Juan Luis Dominguez, insieme a giovani promesse del Bel Canto che si esibiranno con le più belle arie, duetti, quartetti e sestetti di importanti compositori italiani quali Bellini, Puccini, Verdi, Rossini e Donizetti.

La serata sarà condotta da Isabel Palacios, che intratterrà gli spettatori attraverso i momenti musicali più importanti della storia.

Oltre a queste opere immortali, i cantanti lirici di fama Francisco Morales, Juan Luis Dominguez, Diego Golf e Franklin De Lima, appartenenti al gruppo Ankora, uniranno le loro voci per interpretare le indimenticabili canzoni del repertorio classico italiano e napoletano.

La produzione generale è di Milvia Piazza.

I biglietti, a prezzi popolari, saranno in vendita nel botteghino del Teatro Teresa Carreño e attarverso www.solotickets.com

(Eliseo Paolini/Voce)

Ultima ora

11:45G7: Trump vede Abe prima dell’inizio del summit

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - Donald Trump apre la sua giornata a Taormina con un incontro col primo ministro giapponese Shinzo Abe, prima dell'inizio della cerimonia di apertura del G7. Al momento quello con Abe all'Hotel Villa Diodoro è l'unico bilaterale nel programma ufficiale del presidente statunitense in questa prima giornata del summit. Il premier giapponese è stato di recente alla Casa Bianca e poi ospite di Trump nella residenza di Mar-a-Lago in Florida.

11:44Terremoto: Zingaretti, entro giugno consegneremo 350 casette

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 26 MAG - "Le cose stanno andando avanti, il tema più complesso era la definizione delle aree e l'avvio delle opere di urbanizzazione. Entro maggio consegneremo ad Amatrice altri 150 alloggi provvisori ai quali si aggiungeranno, entro giugno, almeno altri 150-200 alloggi, anche per Accumoli, più le aree commerciali di Amatrice. Confido che anche questa sfida possa essere vinta". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a margine della visita del Comitato europeo delle Regioni (CdR) ad Amatrice. (ANSA).

11:29Macron a May, al fianco del Regno Unito contro terrorismo

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - "Siamo al fianco del Regno Unito. Conosciamo questo genere di attacchi. Faremo tutto ciò che possiamo per rafforzare la cooperazione contro il terrorismo". Lo scrive su Twitter il presidente francese Emmanuel Macron, dopo l'incontro bilaterale con la premier britannica Theresa May, a Taormina prima dell'inizio del vertice G7.

11:17G7: Tusk, è il Summit più difficile

(ANSA) - Taormina, 26 MAG - "Non c'è dubbio che è il più difficile dei G7": COsì Donald Tusk, presidente del COnsiglio Ue, in una conferenza stampa all'inizio dei lavori. Tusk ha evidenziato divergenze nelle posizioni su clima, commercio, sicurezza promettendo che "la Ue farà di tutto per un'accordo" e lavorerà per l'unità.

11:14G7: Gentiloni, su terrorismo dichiarazione importante

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - "La straordinaria storia e bellezza che ci circonda credo possa dare un contributo molto importante ai leader del G7 e aiutare la comunità internazionale a dare risposte ai cittadini: sul terrorismo e sicurezza faremo una dichiarazione importante" e si affronteranno i temi del "cambiamento climatico, dei grandi flussi migratori e del commercio mondiale dal quale dipendono tanti posti di commercio nel mondo". Così il premier Paolo Gentiloni nel videomessaggio dal teatro antico di Taormina.

11:10G7: Juncker a Trump, attuare l’accordo di Parigi

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - "Per noi l'accordo di Parigi è da applicare interamente". Lo ha detto il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker in risposta alle domande dei giornalisti sulle differenze fra Usa ed Europa sul cambiamento climatico al G7.

11:05G7: consorti partono alle 12 per sorvolo dell’Etna

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - Partenza alle 12 dall'eliporto di Catania, sorvolo dell'Etna e arrivo nella città attorno alle 13. Confermato, considerate anche le favorevoli condizioni meteo, il programma mattutino dei consorti dei leader del G7. Melania Trump, Brigitte Macron, Joachim Sauer, Sophie Trudeau e Aki Abe, saranno ricevuti dalla moglie del premier Manuela Gentiloni e dal sindaco di Catania Enzo Bianco al palazzo degli Elefanti.

Archivio Ultima ora