Scognamiglio, intercettazioni distorte

(ANSA) – NAPOLI, 13 NOV – Le due intercettazioni pubblicate da alcuni quotidiani sono state “totalmente distorte da chi le ha trasmesse agli organi di stampa conferendo loro un inequivoco significato accusatorio nei miei confronti”: lo afferma il giudice Anna Scognamiglio in una dichiarazione diffusa tramite il suo legale,avv.Giovanbattista Vignola. Scognamiglio dice di non aver comunicato al marito, Guglielmo Manna, il verdetto De Luca e che a telefono non era lei ma sua cognata, Anna.

Condividi: