Scuola: protesta in piazza, scontri e feriti a Napoli

Pubblicato il 13 novembre 2015 da redazione

Police officers face students and school workers as they take part in a nation-wide protests against an Italian government's school reform, in Milan, Italy, Friday, Nov.13, 2015. (ANSA/AP Photo/Luca Bruno)

Police officers face students and school workers as they take part in a nation-wide protests against an Italian government’s school reform, in Milan, Italy, Friday, Nov.13, 2015. (ANSA/AP Photo/Luca Bruno)

ROMA. – Lezioni saltate, traffico in tilt, cortei; e tensioni a Milano, Torino e Napoli dove ci sono stati feriti tra i manifestanti e tra le forze dell’ordine. La protesta del mondo della scuola contro la riforma Renzi è tornata in piazza. A organizzare sciopero e mobilitazioni uno schieramento di sindacati di base – Cobas, Unicobas, Anief, Cub Scuola e Usi – a cui la Buona scuola proprio non va giù.

Al centro delle critiche i metodi di valutazione degli insegnanti, la figura del “preside-padrone”, il sistema scuola-lavoro così come concepito dalla riforma ma anche le disparità di trattamento tra i precari e il mancato rinnovo del contratto. Assieme agli insegnanti hanno sfilato pure gli studenti che hanno aggiunto al cahier de doleances la loro indignazione contro i contenuti della legge di stabilità.

A Torino alcune centinaia di studenti delle Superiori hanno manifestato nel centro cittadino contro la riforma Renzi-Giannini; accesi fumogeni, imbrattati i muri di una banca e bersagliata da uova la sede del Miur mentre in piazza Castello è stata bruciata una bandiera del Pd che i manifestanti avevano portato con sé: “Un atto grave al pari di altri gesti di violenza che si stanno registrando in queste ore nei vari cortei” ha commentato Lorenzo Guerini, vicesegretario del Pd.

A Milano la protesta si è accesa soltanto nel momento in cui un gruppo di manifestanti ha deviato dal percorso prestabilito e ha provato a forzare il cordone di agenti nel tentativo di raggiungere gli uffici del Miur. Durante una carica di alleggerimento sono rimasti contusi un professore di 50 anni e una ragazza di 18.

Nella Capitale doppio appuntamento, davanti al ministero dell’Istruzione e poi, a Montecitorio. “No all’applicazione della legge 107, al preside-padrone che valuta, assume e licenzia” recitava il lungo striscione srotolato sulla scalinata del Miur mentre il leader dei Cobas, Piero Bernocchi, microfono in mano, ribadiva i motivi della protesta. Gli insegnanti sono stati raggiunti dal corteo degli alunni delle medie auto organizzati partito da piazzale Ostiense per poi dirigersi insieme (7.000 in piazza secondo il conteggio degli organizzatori) davanti al Parlamento.

Clima più esasperato a Napoli. Momenti di tensione tra manifestanti e forze dell’ordine hanno fatto registrare un bilancio di quattro giovani e quattro poliziotti feriti. “È intollerabile che a fare le spese di un corteo non autorizzato, come affermano fonti di polizia, siano le nostre forze dell’ordine che sono lì per fare il loro lavoro e tutelare i cittadini. Sono le vittime della furia ideologica” ha commentato Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa e coordinatore regionale in Campania del Nuovo Centrodestra, esprimendo solidarietà alle forze dell’ordine rimaste ferite nel corso dei tafferugli.

Due ragazzi, di 18 e 22 anni, dopo essere stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria sono stati rilasciati e denunciati a piede libero per resistenza, violenza e manifestazione non autorizzata.

Ultima ora

01:51Rigopiano:da hotel solo morti,altri 3.Bilancio sale a 9

(ANSA) - PENNE (PESCARA), 24 GEN - Continuano senza sosta le ricerche di superstiti tra le macerie dell'hotel Rigopiano a Farindola che ieri in tarda serata ha restituito 4 cadaveri: uno é della vittima individuata ieri, due sono un uomo e una donna ancora da identificare e l'ultimo é quello di Linda Salzetta, l'estetista del Rigopiano e sorella di Fabio, il tuttofare dell'hotel. Ormai i morti sono nove. E i dispersi sono ancora 20.

23:29Calcio: Coppa Africa, Senegal e Tunisia ai quarti

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Senegal e Tunisia promosse ai quarti della Coppa d'Africa, Zimbabwe e Algeria a casa. Così hanno deciso gli incontri del terzo ed ultimo turno del gruppo B del torneo in corso in Gabon. Il Senegal ha pareggiato 2-2 con l'Algeria ed ha vinto il gruppo. Nei quarti affronterà il Camerun. Spettacolare 2-4 tra Zimbabwe e Tunisia. Quest'ultima, come seconda, incrocerà il Burkina Faso.

22:27Calcio: Niang-Ocampos, idea scambio prestiti fra Milan-Genoa

(ANSA) - MILANO, 23 GEN - M'Baye Niang al Genoa e Lucas Ocampos al Milan. I due club starebbero lavorando sull'ipotesi di scambiarsi questi giocatori in prestito fino al termine della stagione, e secondo quanto filtra, l'epilogo della vicenda dipende soprattutto dalla volontà dell'attaccante francese, che ha già giocato al Genoa in prestito per sei mesi due stagioni fa, trovando spazio e gol che al Milan gli mancavano. La soluzione è tornata di attualità ora che l'attaccante francese sta vivendo un momento opaco e in rossonero rischia di trovare meno spazio per l'arrivo di Gerard Deulofeu. L'ad del Milan Adriano Galliani nel tardo pomeriggio ha annullato la sua partecipazione alla presentazione del libro di Ruud Gullit perché, secondo quanto filtrato, impegnato in un'operazione di mercato. E l'affare in questione sarebbe proprio lo scambio con il Genoa del suo amico Enrico Preziosi.

22:24Calcio: Rugani, pronti alla rivincita contro il Milan

(ANSA) - TORINO, 23 GEN - "Il passo falso di Firenze ci ha fatto bene, lo abbiamo dimostrato con la Lazio. E ora siamo pronti alla rivincita contro il Milan: le due sconfitte con i rossoneri, in campionato e in Supercoppa, ci hanno lasciato l'amaro in bocca, vogliamo assolutamente vincere". Così Daniele Rugani, che contro i rossoneri dovrebbe giocare dall'inizio, a Jtv, il canale tv bianconero. "Entriamo - ha detto il difensore bianconero - nella fase cruciale della stagione, dobbiamo dimostrare di essere solidi, per continuare a crescere e migliorare. Roma e Napoli sono pericolose, specie i giallorossi che hanno trovato una grande solidità difensiva". "Sappiamo - ha aggiunto Rugani - di dovere crescere, anche tecnicamente, per arrivare in fondo alla Champions: il segreto sta nel mettersi sempre in discussione ed essere a disposizione, poi i risultati arrivano".

22:10Province: Sardegna si ribella a taglio nazionale su risorse

(ANSA) - CAGLIARI, 23 GEN - Il Consiglio nazionale dell'Anci ha già detto che non darà l'intesa al decreto del presidente del Consiglio che taglia circa 60 milioni alle Province sarde e alla Città metropolitana di Cagliari e ora la Regione si prepara alla battaglia arrivando anche a proporre un ricorso se il Dpcm dovesse essere adottato. E' quanto emerso al termine della riunione di questa sera tra l'assessore degli Enti locali Cristiano Erriu, quello della Programmazione, Raffaele Paci, il presidente del Cal Sardegna, Andrea Soddu, il presidente regionale dell'Anci, Pier Sandro Scano, e il sindaco metropolitano di Cagliari, Massimo Zedda. E' stato proprio Zedda, che siede nel Consiglio nazionale dell'Anci, a annunciare la decisione dell'associazione che non dovrebbe dare l'intesa al decreto nella conferenza unificata Stato-Regioni in programma giovedì. "Ci opporremo in tutte le sedi - ha spiegato Erriu - viene a mancare un'importante somma che non permette agli enti locali sardi di espletare le proprie funzioni".

22:09Formazione: deputato Genovese condannato a 11 anni

(ANSA) - MESSINA, 23 GEN - Francantonio Genovese, ex parlamentare del Pd poi passato a Forza Italia, è stato condannato a 11 anni dal tribunale di Messina al processo - che vede altri 22 imputati - scaturito dall'operazione 'Corsi d'oro' sull'uso illecito di finanziamenti erogati dalla Regione siciliana a enti della formazione professionale. Il cognato di Genovese, Franco Rinaldi, ex deputato regionale del Pd e ora di FI, ha avuto una condanna a due anni e mezzo. Tra gli altri condannati anche le sorelle Schirò: Chiara, moglie di Genovese, ha avuto 3 anni e 3 mesi; Elena, moglie di Rinaldi, 6 anni e 3 mesi. Condannato anche l'ex consigliere comunale di Messina Elio Sauta: 6 anni e 6 mesi.

22:00Trump: Marchionne a Casa Bianca, con a.d. Ford e Gm

(ANSA) - WASHINGTON, 23 GEN - Il presidente Donald Trump riceverà domani alla Casa Bianca gli amministratori delegati di Fca, Ford e General Motors. Lo afferma il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer. Sergio Marchionne, Mark Fields e Mary Barra avranno una colazione con il presidente.

Archivio Ultima ora