Bagnasco, i cattolici testimonino coerenza e trasparenza

Pubblicato il 13 novembre 2015 da redazione

ROMA 23-4-2010 CEI  LAVORI DI TESTIMONI DIGITALI  MEDIA - TV - INTERNET - VIDEO - DIGITALE S.E.CARD. ANGELO BAGNASCO  PH: CRISTIAN GENNARI

ROMA 23-4-2010
CEI
LAVORI DI TESTIMONI DIGITALI
MEDIA – TV – INTERNET – VIDEO – DIGITALE
S.E.CARD. ANGELO BAGNASCO
PH: CRISTIAN GENNARI

FIRENZE. – “L’impegno del cattolico nella sfera pubblica deve testimoniare coerenza e trasparenza”. A chiusura del quinto Convegno Ecclesiale Nazionale che si è tenuto a Firenze, il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, ha indicato in sintesi il ruolo dei cattolici “anche – ha precisato – alla luce dei recenti fatti di cronaca”. “Dobbiamo anzitutto uscire, andare – ha detto Bagnasco nel suo intervento -.

Non basta essere accoglienti: dobbiamo per primi muoverci verso l’altro, perché il prossimo da amare non è colui che ci chiede aiuto, ma colui del quale ci siamo fatti prossimi. “Desidero una Chiesa lieta col volto di mamma, che comprende, accompagna, accarezza”, ci ha detto Papa Francesco.

Tale sia lo spirito con cui anche noi agiamo: quello di chi ha premura verso tutti e va loro incontro per incontrarli e creare ponti con loro, e tra loro e Cristo. Dobbiamo uscire e creare condivisione e fraternità: le nostre comunità e associazioni, i gruppi e i singoli cristiani, vivano sempre con questo spirito missionario, e su di esso si verifichino periodicamente, poiché da ciò dipende l’autenticità della proposta.

Ben venga, quindi, l’impegno – appena risuonato – a formare all’audacia della testimonianza, come quello di promuovere il coraggio della sperimentazione, secondo quanto richiesto soprattutto dai giovani”.

Al termine della sua prolusione dal titolo ‘Prospettive’, il presidente della Cei ha incontrato i giornalisti affrontando anche i temi che, appunto, stanno scuotendo il Vaticano e le gerarchie ecclesiastiche.

A chi gli ha domandato che cosa si dovrebbe fare “in un momenti di difficoltà come è quello che sta attraversando la Chiesa, che cosa la Chiesa deve temere di più, l’uscita di libri, l’ateismo o gli attacchi interni? E quale è la risposta più efficace: la critica all’esterno o un’autocritica della Chiesa”, Bagnasco ha indicato tra i maggiori pericoli “la timidezza spirituale”.

“Se la mia anima è timida, tiepida questo è il peggiore nemico della Chiesa. Questo ci richiama ad una continua conversione spirituale, ad una conversione del mio cuore per non renderlo freddo, distante, non infuocato verso Cristo. Se mi arrendo a una mediocrità fatta a sistema, eretta a sistema io sono il peggiore pericolo per Chiesa, della comunità cristiana, dentro e fuori”.

Tra le ombre indicate dal presidente della Cei anche quella che si è allungata sull’ex abate di Montecassino, Pietro Vittorelli, accusato di appropriazione indebita dei soldi provenienti dall’8 per mille.

Nel suo intervento, ha ricordato Bagnasco, “ho parlato di ombre, evocando situazioni penose come ad esempio questa. Non è una grande consolazione, tantomeno vuole essere una giustificazione che in mezzo ad un grande popolo di religiosi e consacrati purtroppo ci possano essere esempi di una vita di contraddizione o esempi di contraddizione.

Nessuna ombra deve oscurare la luce della Chiesa. Tanti religiosi danno esempio di fedeltà, ai propri compiti e ai propri doveri. Questa luce non deve essere oscurata. Le ombre sono gravi e gravissime, devono essere dette e non nascoste, ma non devono oscurare questa luce”.

E sulla vicenda dell’ex abate è intervenuto anche il card. Agostino Vallini, vicario del Papa per la diocesi di Roma e presidente della Conferenza episcopale del Lazio (cui appartiene Montecassino): c’è un “sentimento di dolore e di amarezza a cui si aggiunge un bisogno un po’ più profondo: qualora le accuse saranno dimostrate attraverso le vie legali, certamente la Chiesa di Cassino, attraverso il suo pastore, agirà legalmente con un’azione di risarcimento, perché tutti sappiano che i beni che il popolo dà alla Chiesa, ritornano al popolo e non hanno altre finalità. Questo è un principio che intendiamo riaffermare con chiarezza senza paura e verso tutti”.

(di Daniela Grondona/ANSA)

Ultima ora

21:39Gerusalemme:Casa Bianca, Trump resta impegnato su pace

(ANSA) - WASHINGTON, 13 DIC - Trump "resta impegnato per la pace come sempre": lo ha ribadito la Casa Bianca dopo l'annuncio dei palestinesi che non riconosceranno più il ruolo degli Usa nel processo di pace con Israele. Una fonte dell'amministrazione ha osservato che "questa retorica ha impedito la pace per anni". La Casa Bianca, ha aggiunto, continuerà a lavorare duro "per elaborare il suo piano, di cui beneficeranno sia il popolo israeliano sia quello palestinese". Un piano che sarà svelato "quando sarà pronto e il momento sarà giusto".

21:38Gerusalemme: Iron Dome intercetta 2 razzi da Gaza

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Il sistema antimissili Iron Dome ha intercettato "con successo" due razzi lanciati dalla Striscia di Gaza verso Israele. Lo ha riferito il portavoce militare israeliano.

21:34Tribunale, Inps eroghi premio nascita a tutte le madri

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Ha "carattere discriminatorio" la condotta dell'Inps "consistente nell'aver introdotto requisiti non previsti dalla legge del 2016 per poter beneficiare del cosiddetto 'premio alla nascita'" come il permesso di soggiorno di lungo periodo. Il premio va quindi esteso "a tutte le future madri" straniere "regolarmente presenti in Italia che ne facciano domanda". Lo ha deciso il giudice del Tribunale civile di Milano accogliendo il ricorso di APN - Avvocati per niente Onlus, A.S.G.I. Associazioni Studi Giuridici sull'Immigrazione e Fondazione Guido Piccini per i Diritti dell'Uomo Onlus.

21:27Calcio: Mondiale club,2-1 all’Al Jazira e R.Madrid in finale

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Real Madrid vince 2-1 contro i padroni di casa dell'Al Jazira di Abu Dhabi e stacca il biglietto per la finale del Mondiale per club di sabato, dove affronterà i brasiliani del Gremio Porto Alegre, campioni in carica del Sudamerica.

21:23Gerusalemme: sirene di allarme nel sud di Israele

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Le sirene di allarme anti missili sono risuonate poco fa nel sud di Israele, nella zona della cittadina di Sderot non lontano dalla Striscia. Lo conferma l'esercito, citato dai media. Secondo questi ultimi ci sarebbe stato almeno un razzo dalla Striscia intercettato dall'Iron Dome.

21:15‘Boicotta Espresso’, ma blitz Forza Nuova fallisce a Torino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Avevano in programma un'azione dimostrativa sotto la redazione torinese del quotidiano La Repubblica, simile a quella effettuata a Roma lo scorso 6 dicembre, i militanti di Forza Nuova che ieri sono stati fermati dalla polizia a Torino. Gli investigatori della Digos hanno intercettato il corteo, non autorizzato, prima che arrivasse in via Lugaro, sede del giornale, e i manifestanti si sono allontanati. Secondo quanto appreso, l'intenzione di Forza Nuova era quella di appendere uno striscione con la scritta 'Boicotta il Gruppo Espresso'. (ANSA).

21:12Calcio: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

(ANSA) - FIRENZE, 13 DIC - La Fiorentina ha battuto 3-2 la Sampdoria negli ottavi di Coppa Italia. Nei quarti affronterà la vincitrice di Lazio-Cittadella, in programma domani sera allo stadio Olimpico di Roma. Viola in vantaggio già al 2' grazie a Babacar. Il pareggio ligure lo firma Barreto a cinque minuti dall'intervallo. Nella ripresa l'arbitro Rosario Abisso, di Palermo, diventa protagonista fischiando tre rigori, due con l'ausilio della Var. Il primo lo trasforma Veretout, il secondo - quello del 2-2 - è opera di Ramirez al 32'. Al 90' ancora Veretout sul dischetto. Il francese non sbaglia battendo Puggioni con grande freddezza. Per la Samp anche un clamoroso palo colpito da Caprari su punizione.

Archivio Ultima ora