Usa: sparano a nero in manette, rivolta

(ANSA) – NEW YORK, 16 NOV – Negli Usa è rivolta a Minneapolis dopo che la polizia ha sparato contro un uomo di colore che ora è in coma. E le autorità temono una nuova Ferguson. L’uomo sembra stesse ostacolando il lavoro dei paramedici per assistere la vittima di un’aggressione. E secondo alcuni testimoni era già in manette quando gli agenti hanno fatto fuoco. Versione smentita da una prima ricostruzione delle forze dell’ordine. Una folla inferocita ha assediato per tutta la notte la stazione di polizia coinvolta.

Condividi: