Doping: Malagò, meglio cancellare ori

(ANSA) – MILANO, 16 NOV – “Anche nell’ambito della Federazione internazionale di atletica leggera molte medaglie vengono cancellate, si riscrivono le competizioni dove vengono individuati soggetti dopati: meglio questo che non riparare agli errori del passato”. Lo ha detto il n.1 Coni Giovanni Malagò raccontando di aver consegnato recentemente un oro a Ruggero Pertile per una maratona di alcuni anni fa ai Giochi del Mediterraneo. L’azzurro era arrivato 2/o ma il vincitore, un marocchino, è stato squalificato.

Condividi: