Capoclan durante libertà vigilata, carcere per boss Mallardo

(ANSA) – NAPOLI, 16 NOV – Era in libertà vigilata ma svolgeva in tutto e per tutto il ruolo di capoclan: parlava di investimenti con i dirigenti degli altri clan, si occupava di estorsioni, gestione della cassa, di contrabbando di sigarette come di propositi di ritorsioni nei confronti di alcuni collaboratori di giustizia. É per tutto questo che Francesco Mallardo, capo dell’omonimo clan, è ritornato in carcere. Nelle intercettazioni, Mallardo parla degli affari del clan, ma anche dei pestaggi e attentati.

Condividi: