Dopo Parigi, i prossimi eventi in Italia sorvegliati speciali

Pubblicato il 16 novembre 2015 da redazione

terrorismo-obiettivi-sensibili

ROMA. – Giubileo, partite di calcio e concerti. Sono questi gli eventi che vengono tenuti maggiormente sotto osservazione dalle forze dell’ordine dopo i sanguinosi attentati di Parigi. La capitale d’Italia è la città che concentra il numero maggiore di iniziative e quindi su Roma sono puntati tutti gli occhi.

A Roma in cima alla lista c’è la data dell’8 dicembre, quando l’apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro darà il via ufficiale all’Anno Santo. Ma molti sono i grandi eventi del Giubileo tenuti sotto controllo.

Domenica 13 dicembre ci sarà l’apertura della Porta Santa della Basilica di San Giovanni e di quella di San Paolo fuori le Mura. Il 20 dicembre, si celebrerà il Giubileo dei bambini degli oratori romani ed il 27 quello della Famiglia.

Occhi puntati anche sull’1 gennaio 2016, giornata mondiale della pace e data dell’apertura della Porta Santa alla Basilica di Santa Maria Maggiore. Dall’8 al 14 febbraio ci sarà l’esposizione delle spoglie di Padre Pio, uno degli eventi più attesi dell’Anno Santo.

Attenzione elevata anche in occasione delle partite di calcio, sopratutto quelle dei tornei europei. Il 26 novembre la Lazio giocherà all’Olimpico in Europa League contro gli ucraini del Dnipro, mentre il 9 dicembre toccherà alla Roma scendere in campo in casa contro i bielorussi del Bate Borisov.

Maggiori controlli anche per i concerti e gli eventi che richiamano a Roma folle numerose. Il 4 dicembre a Ciampino, a due passi dalla Capitale, è in programma il concerto degli Eagles of Death Metal, proprio la band che venerdì scorso si esibiva al Bataclan. L’evento, fanno sapere gli organizzatori, è ancora in calendario anche se il gruppo sembra stia pensando all’annullamento del tour dopo i fatti di Parigi.

In Valle d’Aosta i mercatini di Natale, il Capodanno di Courmayeur in diretta su Rai Uno e l’apertura delle stazioni sciistiche al Noir in festival sono i principali avvenimenti previsti che potrebbero essere considerati a rischio terrorismo.

In Piemonte il 21 novembre il premier Matteo Renzi sarà alla Reggia di Venaria, al ‘Digital day’, prevista la presenza di 1.600 innovatori. L’Oval Lingotto il 18 e 19 novembre ospiterà ‘Aerospace & Defence meetings 2015, convention internazionale per l’industria aerospaziale e della Difesa in Italia.

Tre le date dei concerti della rockstar Madonna, il primo dei quali giovedì prossimo al PalaAlpitour di Torino, e sono tre i big-match in programma allo Juventus Stadium fino a fine anno.

In Friuli Venezia Giulia venerdì 20 novembre a Palazzo Attems Petzenstein è fissata l’Assemblea plenaria della Conferenza dei presidenti dei Consigli regionali italiani; domenica 22 novembre al Teatro Giuseppe Verdi di Trieste la Premiazione della 47/a edizione della Barcolana; venerdì 11 dicembre l’apertura dell’Anno accademico Università di Trieste alla presenza del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco.

In Veneto sono due gli appuntamenti chiave: il 21 novembre Venezia festeggia la Madonna della Salute, uno degli eventi della tradizione religiosa e sociale cittadina; il 13 dicembre è prevista l’apertura della Porta Santa della Basilica di San Marco per il Giubileo. Prevista nel pomeriggio una celebrazione religiosa con il patriarca di Venezia.

A Genova uno degli obiettivi a rischio attentati è la mostra “Dagli impressionisti a Picasso”, in corso a Palazzo Ducale con opere arrivate dal museo di Detroit. Domani alle ore 18, lo storico israeliano Ofir Haivry tiene una conferenza su ‘Israele e il nuovo Medio Oriente: tra Isis, Iran e nuove nazioni emergenti”.

A Bologna domani, martedì 17 novembre, allo stadio Dall’Ara di Bologna si gioca l’amichevole Italia-Romania, con calcio d’inizio alle 20.45. Secondo la Questura ci saranno misure di sicurezza “adeguate alle esigenze”.

In Toscana è l’assemblea delle delegazioni parlamentari Nato, in programma a Firenze il 26 e 27 novembre, l’appuntamento attorno al quale si concentra la maggiore attenzione.

A Loreto si celebra, dall’8 al 10 dicembre, la Festa della Venuta. Il 12 dicembre, per l’Anno giubilare, apertura della Porta Santa.

In Umbria attenzione concentrata su Assisi e in particolare sulle Basiliche di San Francesco. Atteso un grande afflusso di pellegrini e turisti per il Natale e per il Giubileo.

Tra gli eventi principali in programma in Campania si segnalano la visita del capo dello stato Mattarella a Napoli il prossimo 20 novembre; l’ Assemblea degli industriali il 26 novembre. Sul fronte del calcio, tra i match più importanti in programma al San Paolo quelli contro l’Inter, il 30 novembre, e contro la Roma, il 13 dicembre.

Fino alla fine del 2015 non sono previsti avvenimenti a rischio terrorismo in Basilicata, dove la vigilanza è comunque continua in ogni manifestazione di rilievo. In prospettiva, un aumento della sorveglianza è previsto in vista del 2019, quando Matera sarà capitale europea della cultura.

In Puglia sotto controllo le feste di Capodanno che saranno organizzate nelle principali città e le partite di calcio tra cui il triangolare Milan-Inter-Bari che si terrà il 24 novembre al San Nicola.

Domani mattina approda al porto di Cagliari la nave da crociera Rhapsody of the Seas, della compagnia Royal Caribbean. A bordo oltre 2.000 passeggeri, la metà inglesi e statunitensi. Sono previsti controlli dell’Unità antiterrorismo della Polizia.

Ultima ora

11:24Manchester: City e United, vicini alle persone coinvolte

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - Il mondo dello sport non manca di far giungere la propria solidarietà per l'attentato di Manchester: in queste ore, soprattutto sui social network, si stanno moltiplicando infatti i messaggi di sostegno ai familiari delle vittime e alla città, inviati anche dall'Italia. Fra i due club calcistici di Manchester, le prime parole sono giunte via Twitter intorno alle 2.20 del mattino dal City: "Con grande tristezza abbiamo appreso dei terribili eventi all'Arena. Tutte le persone coinvolte e tutti i soccorritori della città sono nei nostri cuori". Poco dopo le 8, quindi, si è unito anche lo United: "Siamo profondamente colpiti dai terribili eventi di ieri sera alla Manchester Arena - si legge sempre su Twitter - I nostri pensieri e le nostre preghiere sono per tutti coloro che sono stati coinvolti".

11:10Province: mobilitazione lavoratori, corteo a Torino

(ANSA) - TORINO, 23 MAG - Dietro al gonfalone dell'ente e allo striscione 'Città metropolitana... la riforma che non c'è', è partito il corteo dei lavoratori della Città Metropolitana di Torino. La manifestazione è promossa dai sindacati di categoria nell'ambito della protesta nazionale per denunciare le difficoltà in cui versano le province. La mobilitazione che coinvolge circa 200 persone, è stata indetta per denunciare le difficoltà economiche "dell'ente che mettono a rischio i servizi per i cittadini", ma anche "la precarietà del personale impiegato in questi servizi". Il corteo raggiungerà il centro di Torino, dove è previsto un incontro col prefetto, Renato Saccone, mentre le segreterie regionali dei sindacati incontreranno il presidente dell'Unione Province Piemontesi, Emanuele Ramella. "Chiediamo al Governo di ripristinare i fondi per servizi fondamentali, come manutenzione di strade e scuole, presidio del territorio e occupazione", dice il vicesindaco metropolitano Marco Marocco, che partecipa al corteo.(ANSA).

11:08Francia: 27 feriti in un incendio in una scuola di Rennes

(ANSA) - PARIGI, 23 MAG - Un grave incendio si è sviluppato ieri notte nel residence universitario della scuola di ingegneri Supélec di Rennes: 27 studenti sono rimasti feriti nel sonno, uno di loro sarebbe tra la vita e la morte e diversi in grave stato. Il fuoco sarebbe partito da una stanza del primo piano, riporta il sito di France Bleu. Non si conoscono ancora le cause dell'incendio che si è sviluppato intorno alle 2.30 del mattino: alcuni studenti, per sfuggire alle fiamme, si sono gettati dalle finestre. Sempre secondo la radio più di 70 pompieri sono arrivati sul luogo e 53 studenti sono stati evacuati

11:03Bagnasco, urgenti politiche famiglia, attenzione populismi

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - La famiglia non riceve attenzione da parte delle istituzioni. Come i giovani per i quali perdura il "dramma della disoccupazione". "Sono urgenti politiche familiari" e risorse perché "non sostenere la famiglia è suicida". Come pure è responsabilità della politica sostenere il lavoro. Lo ha detto il presidente Cei, card. Angelo Bagnasco, nella Prolusione all'assemblea. "Quante volte abbiamo detto che la cultura oggi disprezza la famiglia e la politica la maltratta! Come se questo nucleo, questo microcosmo, fosse vecchio e superato, e si dovesse viaggiare trionfalmente verso nuove forme". Per Bagnasco occorre poi prestare attenzione ai fenomeni politici che investono l'Europa, come il "marcato populismo, che, mentre afferma di voler semplificare problemi complessi e di promuovere nuove forme di partecipazione, si rivela superficiale nell'analisi come nella proposta, interprete di una democrazia solo apparente. Ma il populismo non può essere snobbato", "se non altro perché raccoglie sentimenti diffusi".

10:56Calcinacci da ponte: riaperto casello A14 Fano

(ANSA) - FANO (PESARO URBINO), 23 MAG - E' stato riaperto il casello autostradale di Fano chiuso ieri mattina perché all'altezza dello svincolo di ingresso all'A14 da un ponte erano caduti calcinacci. La notte scorsa tecnici dell'Anas, di Autostrade per l'Italia e del Comune di Fano, insieme ai vigili del fuoco di Pesaro, hanno effettuato un sopralluogo sul posto per verificare la staticità del cavalcavia, che sorge a ridosso dell'ingresso al casello. E' emerso che la situazione non desta preoccupazione e attorno alle 3 il casello fanese è stato riaperto. In attesa di nuove verifiche è stata comunque chiusa a scopo precauzionale la strada comunale sovrastante. Il Comune di Fano, in una nota, ringrazia ''per la preziosa collaborazione prestata in questa occasione Autostrade per l'Italia, il Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Pesaro e l'Anas''.

10:55Falcone: Bindi, omicidio boss profanazione memoria

(ANSA) - PALERMO, 23 MAG - "La scelta della vigilia dell'anniversario della strage di Capaci per l'eliminazione di un boss se non è voluta è comunque una profanazione della memoria". Lo ha detto la presidente della commissione antimafia Rosy Bindi a Palermo per ricordare Giovanni Falcone nel 25/o anniversario della strage di Capaci. "Dobbiamo capire - ha aggiunto - che la mafia non è più quella di 25 anni fa, che è stata sconfitta, ma esiste ancora e va combattuta. Dobbiamo 'precederla' come ci ha insegnato Falcone".

10:53Manchester: Minniti convoca Comitato antiterrorismo

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - Il ministro dell'Interno, Marco Minniti, dopo la strage di Manchester, ha convocato una riunione straordinaria del Comitato di analisi strategica antiterrorismo (Casa) alle 15 al Viminale, con la presenza dei vertici delle forze di polizia e dei servizi di intelligence. Intelligence e forze di polizia italiane sono in contatto dalla scorsa notte con i colleghi inglesi per avere maggiori informazioni sull'attentato e per eventuali scambi di notizie. I concerti, come i luoghi affollati in generale, sono da tempo all'attenzione degli investigatori anche in Italia come possibili obiettivi di atti terroristici. Recenti circolari di polizia hanno invitato prefetti e questori a disporre misure adeguate di vigilanza in occasioni di manifestazioni che richiamano un alto numero di persone.

Archivio Ultima ora