Collettivo, attivista ai domiciliari farà esame da casa

(ANSA) – BOLOGNA, 17 NOV – Potrà sostenere l’esame universitario a casa, dov’è agli arresti domiciliari, lo studente 29enne Loris Narda, esponente del collettivo ‘Hobo’ conosciuto tra l’altro per essere tra i manifestanti che assaltarono l’auto di Matteo Salvini l’8 novembre 2014 a Bologna. Lo hanno fatto sapere gli attivisti di ‘Libertà di dimora’. Nei giorni scorsi il Gip di Bologna – secondo quanto riferito dal collettivo – avrebbe negato al giovane il permesso di allontanarsi da casa per fare l’esame. (ANSA).

Condividi: