La Romania riacciuffa l’Italia nel finale

Pubblicato il 18 novembre 2015 da redazione

Italy's Claudio Marchisio (C) jubilates with his teammates after scoring on penalty the goal during the international friendly soccer match Italy vs Romania at Renato Dall'Ara stadium in Bologna, Italy, 17 November 2015. ANSA/GIORGIO BENVENUTI

Italy’s Claudio Marchisio (C) jubilates with his teammates after scoring on penalty the goal during the international friendly soccer match Italy vs Romania at Renato Dall’Ara stadium in Bologna, Italy, 17 November 2015.
ANSA/GIORGIO BENVENUTI

BOLOGNA – L’Italia fa progressi dopo la sconfitta con il Belgio ma deve accontentarsi di un pareggio contro la Romania. A Bologna, nell’amichevole dello Stadio Dall’Ara, gli Azzurri di Antonio Conte rimontano con un rigore di Marchisio e Gabbiadini il vantaggio a freddo di Stancu, ma nel finale sono inchiodati sul 2-2 da Andone.

E’ stata una nazionale dai due volti quella dell’ultima uscita del 2015: un po’ incerta nel primo tempo, decisamente più in palla nella ripresa. Adesso ci si proietta sul sorteggio di EURO 2016, in programma a Parigi, prima delle amichevoli di marzo contro le corazzate Spagna e Germania che precederanno l’attesissima fase finale in Francia.

Il primo squillo è degli ospiti, ma Buffon si distende sulla sinistra e devia la conclusione di Torje, 25enne ex centrocampista dell’Udinese. All’8’, la nazionale guidata da Iordanescu passa in vantaggio. L’errore della difesa Azzurra è evidente, Stancu conquista il pallone e supera Buffon con un preciso tiro di interno.

Dopo lo smarrimento iniziale, l’Italia prova a imbastire qualche trama offensiva. Pellè prova il colpo di testa in tuffo sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, senza che nessun compagno sia puntuale alla correzione vincente. Poco prima della mezzora, Éder non arriva di un soffio sul cross di Florenzi.

Nella parte finale del primo tempo il protagonista è El Shaarawy. Il Faraone prima tenta la conclusione a giro, con Chiricheș che mette in calcio d’angolo, poi controlla sull’assist di ma è anticipato in uscita da Tatarușanu, portiere della Fiorentina. Prima dell’intervallo tenta la conclusione da fuori anche Marchisio, ma il pallone termina alto.

Nella ripresa i romeni ci provano ancora con Stancu, che manda a lato dopo aver saltato Bonucci. Dopo 10’ del secondo tempo, la squadra di Conte trova il pareggio. Grigore frana addosso a Éder che finisce a terra in area, per l’arbitro è rigore che Marchisio trasforma con una conclusione di potenza angolatissima: 1-1.

Il Ct decide un triplo cambio negli Azzurri. Entrano Gabbiadini, Montolivo e Okaka, lasciano il campo Éder, Soriano e Pellè. E’ un’altra Italia. Gabbiadini manda a lato di testa sul cross di Montolivo, ma al secondo tentativo non fallisce: questa volta l’assist è di Marchisio, con una zuccata l’attaccante della Sampdoria mette nel sacco.

Arriva il momento anche di Sirigu, che tra i pali prende il posto del monumento Buffon. El Shaarawy va due volte vicino al gol, prima che entrino in campo Parolo e Candreva. Sembra fatta per l’Italia, ma a due minuti dalla fine arriva la doccia gelata per la squadra di Conte, in inferiorità numerica per l’infortunio di Gabbiadini a cambi ultimati.

Sugli sviluppi di una punizione battuta dalla destra, Sirigu compie una grande parata sul colpo di testa di Chiricheș, ma non può nulla sul tap-in ravvicinato di Andone. Al Dall’Ara finisce 2-2, per l’Italia un pizzico di delusione.

Ultima ora

04:29Samsung ammette: batterie causa incendi Galaxy Note 7

(ANSA) - PECHINO, 23 GEN - Samsung Electronics ha individuato nel design e nelle manifattura delle batterie il problema dell' incendio che nei mesi scorsi ha colpito i suoi Galaxy Note 7, costringendo il gruppo a ritirarli dai mercati e a sospenderne a ottobre la produzione per i timori sulla sicurezza. "La nostra indagine, così come le altre completate da tre organizzazioni industriali indipendenti, ha concluso che le batterie sono state all'origine degli incidenti del Note 7", ha rilevato Samsung in una nota, a chiusura dell'istruttoria.

02:16Football Americano: Atlanta Falcons qualificati a Super Bowl

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Sono gli Atlanta Falcons la prima squadra qualificata al Super Bowl, la finalissima del campionato Nfl del football americano, che si giocherà domenica 5 febbraio (in Italia sarà l'alba di lunedì 6) a Houston. I Falcons hanno conquistato l'accesso alla sfida per il titolo battendo i Green Bay Packers per 44-21 nel match giocato al Georgia Dome. A Houston affronteranno la vincente dell'altra semifinale dei playoff, New England Patriots-Pittsburgh Steelers, che si giocherà in nottata. Atlanta torna a giocare un Super Bowl a 18 anni dall'ultima apparizione.

01:05Calcio: tutto facile per il Barcellona, poker gol ad Eibar

(ANSA) - BARCELLONA, 22 GEN - Tutto facile per il Barcellona, che vince 4-0 sul campo dell'Eibar nel posticipo della 19/a giornata della Liga. I campioni di Spagna al 10' pt perdono Busquets per infortunio: il bollettino medico diffuso dal club catalano riporta "una distorsione al legamento collaterale laterale della caviglia destra", ma per la prognosi bisognerà attendere domani con gli accertamenti del caso. A sbloccare il risultato è proprio il sostituto di Busquets, Denis Suarez, al 31'. Nella ripresa, al 5', raddoppio di Lionel Messi, mentre lo 0-3 lo firma Luis Suarez al 23'. Quarta rete di Neymar al 91', ed è poker. Così in classifica il Barcellona si porta a quota 41, a -1 dal Siviglia secondo e a due lunghezze dal Real Madrid capolista (che però deve ancora recuperare una partita). L'Eibar rimane decimo con 26 punti.

00:57Calcio: Spalletti,Juve fortissima, conti si fanno alla fine

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Non abbiamo fatto un partita brillantissima, anche perché loro hanno fatto molto intensità in mezzo. Non siamo stati gli stessi delle scorse gare ma non ci siamo fatti prendere dal panico e non abbiamo fatto confusione. Abbiamo attaccato e creato ma non siamo stati cattivi negli ultimi metri, anche un po' per scelta, per evitare contropiedi. La partita comunque l'abbiamo fatta e la vittoria è meritata". Luciano Spalletti commenta così il successo della Roma sul Cagliari. "Nella ripresa abbiamo fatto bene, la difesa non ha concesso niente e siamo stati equilibrati - aggiunge Spalletti -. Abbiamo portato a casa una vittoria importante contro un Cagliari che sta bene. Lo scudetto è una corsa a tre? Il cammino è ancora lungo e bisogna essere bravi a rimanere sul pezzo. La Juve è fortissima ma noi dobbiamo far vedere che siamo attrezzati: i conti si fanno alla fine. La crescita di Fazio?Se ne parla poco ma gioca sempre lui, e qualcosa vorrà dire. In questo momento non possiamo fare a meno di Fazio".

00:55Trump a Netanyahu, ‘pace solo con negoziati diretti’

(ANSA) - NEW YORK, 22 GEN - "La pace fra Israele e i palestinesi può essere solo negoziata direttamente fra le due parti, e gli Stati Uniti lavoreranno con Israele per compiere progressi verso questo obiettivo". Lo ha detto il presidente Donald Trump al premier israeliano Benyamin Netanyahu, secondo quanto riferisce la Casa Bianca in un colloquio telefonico, nel quale Trump ha anche invitato Netanyahu alla Casa Bianca in febbraio. I due si sono detti d'accordo sul continuare a "consultarsi su vari temi, incluse le minacce poste dall'Iran". Trump ha ribadito "l'impegno senza precedenti alla sicurezza di Israele e messo in evidenza come la lotta all'Isis e agli altri gruppi terroristici del radicalismo islamico saranno una priorità della sua amministrazione".

00:43Hockey ghiaccio: 3-2 ad Asiago, Rittner è campione d’Italia

(ANSA) - ASIAGO, 22 GEN - Il Rittner Buam si conferma club campione d'Italia di hockey ghiaccio dopo aver battuto in rimonta la Migross Asiago per 3-2 nella finalissima per il titolo tricolore. Dopo una partenza molto buona dei padroni di casa, c'è stata la rimonta degli ospiti che hanno recuperato un doppio svantaggio tra primo e secondo tempo. Nel terzo periodo il Rittner ha conservato la rete di vantaggio di Alex Frei e così ha vinto il secondo scudetto consecutivo, il terzo in quattro anni. Il Rittner Sport, club che ha sede a Renon, comune di quasi 8.000 abitanti della provincia di Bolzano, e l'Asiago erano arrivate alla sfida per l'83/o scudetto della storia dell'hockey ghiaccio italiano battendo nelle semifinali scudetto rispettivamente il Cortina Hafro (5-2) e il Val Pusteria (3-1).

00:38Basket: serie A, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Risultati della prima giornata di ritorno del campionato di serie A di basket: Dolomiti Energia Trentino - Enel Brindisi 84-48 The Flexx Pistoia - Vanoli Cremona 64-59 Openjobmetis Varese - Banco di Sardegna Sassari 76-83 Umana Reyer Venezia - Red October Cantù 93-72 Germani Brescia - Consultinvest Pesaro 99-68 EA7 Armani Milano - Betaland Capo d'Orlando 90-74 Grissin Bon Reggio E. - Pasta Reggia Caserta 85-86 Fiat Torino - Sidigas Avellino 84-79 - Classifica: Milano 28; Venezia 24; Avellino 22; Reggio Emilia e Sassari 18; Caserta, Capo d'Orlando, Brescia, Torino e Pistoia 16; Trentino e Brindisi 14; Cantù 12; Pesaro 10; Cremona e Varese 8.

Archivio Ultima ora