Juncker, spese per terrorismo fuori da patto Stabilità

(ANSA) – BRUXELLES, 18 NOV – “La Francia deve affrontare gravi atti di terrorismo e deve affrontare spese supplementari che non devono avere lo stesso trattamento delle altre spese” rispetto al Patto di stabilità ed il principio “vale anche per gli altri paesi”. Lo dice Jean Claude Juncker annunciando di fatto la flessibilità per le spese per terrorismo.

Condividi: