Omicidio Simona Simonini: resta in carcere il compagno

(ANSA) – BRESCIA, 18 NOV – Resta in carcere per il pericolo di condotta violenta Elio Cadei, il 46enne accusato dell’omicidio della compagna Simona Simonini, trovata morta in casa a Provaglio di Iseo, nel Bresciano. Lo ha deciso il Gip Lorenzo Benini dopo l’interrogatorio di questa mattina. “Salvi più precisi riscontri autoptici” il Gip ritiene che causa della morte siano state “le violente percosse subite dalla donna” ed esclude che la donna possa essere morta “semplicemente perchè caduta a terra”.

Condividi: