Armani firma gli abiti di Al Pacino in China Doll

Al Pacino
Al Pacino
Al Pacino

ROMA. – E’ Giorgio Armani a firmare gli abiti indossati da Al Pacino nella nuova commedia di David Mamet, China Doll, in scena a Broadway. Lo spettacolo racconta la storia del miliardario Mikey Ross, pronto ad abbandonare tutto per iniziare una nuova vita con la sua giovane fidanzata, fino a quando una telefonata cambierà i suoi programmi.

Al Pacino indossa nel primo atto uno smoking di lana nero con giacca due bottoni dal collo a scialle, gilet e camicia bianca. Nel secondo atto abito gessato blu. Di Giorgio Armani anche il borsone, presente sul palcoscenico, stampato, color nero e aubergine.

L’assistente di Mikey Ross, interpretato da Christopher Denham, indossa nel primo atto un abito grigio chiaro di lana con giacca a due bottoni, camicia bianca a righe, cravatta blu e marrone, abbinato a un soprabito in cashmere marrone chiaro e a una sciarpa marrone. Per il secondo atto giacca di tweed grigio scuro e pantaloni grigi. Il look è completato da una camicia di colore grigio chiaro e da una cravatta marrone a righe.

Il ritorno di Al Pacino sul palcoscenico teatrale coincide con la sua 12/a apparizione a Broadway. L’attore premio Oscar, considerato una vera e propria ‘calamita da botteghino’ vi debuttò nel 1969 con Does a Tiger Wear a Necktie?, che gli fece vincere il suo primo Tony Award.

L’attore ha più volte collaborato con Armani e ha indossato proprio uno smoking creato dallo stilista in occasione degli Oscar del 1993, quando si aggiudicò la vittoria come miglior attore per il film Profumo di donna.

Per creare gli esclusivi look dei due protagonisti di China Doll, Armani ha collaborato con il costumista Jess Goldstein, vincitore di un Tony Award.