A Roma mille imprenditori a lezione di Facebook

boost_your_business

ROMA. – Mille imprenditori a lezione di Facebook. Succede a Roma, al teatro Ambra Jovinelli dove la Confcommercio di Roma ha riunito un migliaio di imprenditori associati per l’ultima tappa del 2015 di ‘Boost your Business’, il roadshow promosso e organizzato dall’associazione dei commercianti e Facebook, per imparare a conoscere e gestire le risorse, le strategie e gli strumenti di marketing più efficaci messi a disposizione dal social network.

Il progetto, iniziato a livello territoriale ad aprile, “ha coinvolto più di 5.000 imprese in sette tappe. E sarà presentato a Bruxelles per le pmi europee”. Sul palco per la giornata conclusiva del percorso di formazione delle piccole e medie imprese per il 2015: Antonello Giacomelli, sottosegretario di Stato per le Comunicazioni, Alessandro Micheli, presidente nazionale dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, Rosario Cerra, presidente di Confcommercio Roma, e Ciaran Quilty, Small and Medium Business Regional Director Emea di Facebook.

Quilty ha parlato dell’ importanza dei video, molto più ‘cliccati’ anche delle foto sul web, per la promozioni dei brand, rivelando che “l’86% degli italiani su FB sono collegati alle pmi”. “C’è un Italia con 22 milioni di persone che non utilizzano internet e con il 55% famiglie che non ha accesso alla rete per mancanza di conoscenze minime – ha spiegato Micheli citando fonti governative -.

L’84% delle imprese fallite lo scorso anno non avevano sito internet, nei prossimi anni almeno il 50% dei lavori attuali verranno trasformati con le nuove tecnologie, dobbiamo colmare questo gap. Molte imprese, soprattutto le più piccole, sono preoccupate della concorrenza del web, lo vedono come un ostacolo e invece dobbiamo prendere atto che il mondo va in un altra direzione. Dobbiamo cambiare e innovare, questo farà la differenza”.

Per Giacomelli, “è una grande iniziativa, va nella direzione giusta, noi siamo lieti che l’Italia possa fare da pilota, può essere un test importante. Noi siamo per favorire integrazione e dialogo. Ci fa piacere che FB, ma anche Google, stiano collaborando con le parti votali del nostro paese. Siamo convinti che possa dare grandi risultati”. “Il mondo del commercio romano ha accolto molto bene questa iniziativa – ha spiegato Cerra – siamo andati sold out due settimane prima”.

Condividi: