Saluto romano, 16 condannati a Milano per apologia fascismo

(ANSA) – MILANO, 19 NOV – Sono stati condannati a un mese di reclusione e a una multa di 250 euro 16 militanti di estrema destra accusati di aver violato la legge Scelba del 1952, per aver compiuto “manifestazioni usuali del disciolto partito fascista” come il ‘saluto romano’, durante la commemorazione a Milano, nell’aprile 2013, di Sergio Ramelli, Enrico Pedenovi e Carlo Borsani. E’ la prima volta che viene emessa una condanna a Milano per presunta apologia del fascismo durante l’annuale manifestazione.

Condividi: