Tredicenne si gettò, assolta in appello suora-preside

(ANSA) – BOLOGNA, 20 NOV – Assolta in appello la preside della scuola Maestre Pie dell’Addolorata di Bologna, accusata di lesioni colpose per non aver impedito ad un 13enne, convocato in presidenza, di salire sulla finestra del suo studio e di gettarsi nel vuoto, il 5 novembre 2009. Ne dà notizia il difensore, Luca Sirotti. Nel 2013 la religiosa era stata condannata a 24 giorni di permanenza domiciliare e a risarcire con 25mila euro il danno morale del fratello maggiore del ragazzino, che rimase alcuni mesi in coma.

Condividi: