Terrorismo: la psicosi continua, bufala virale su whatsapp

Pubblicato il 20 novembre 2015 da redazione

falso-allarme-bomba-sciacalli

ROMA. – Da una parte la corsa febbrile ad elevare le misure di sicurezza: la novità di oggi sono i metal detector al Colosseo. Dall’altra non si arresta il panico post-Parigi, con i falsi allarmi che si susseguono in tutta Italia. L’ultimo, un messaggio su WhatsApp, che ha scatenato l’ira del premier Matteo Renzi ed attratto l’attenzione di polizia e procura: possibile l’apertura di un fascicolo per procurato allarme.

“Facciamo – dice Renzi – tutti i controlli che servono ma bisogna essere consapevoli che chi vuole rinchiuderci in casa non può avere la meglio. Si cerca di colpire la quotidianità. Per questo bisogna affermare con forza che non ci lasceremo prendere dalla psicosi, dall’isteria e dalla paura”.

Nel messaggio vocale fatto circolare su Whatsapp – e diventato presto virale – una ‘madre’ avverte la propria figlia che vive a Roma di non uscire di casa perché ci sarà un attentato terroristico nel centro della città spiegandole di avere scoperto la cosa dopo avere parlato “con la mamma di una sua amica che lavora al Ministero dell’Interno”.

Renzi non ci sta: parla di “procurato allarme”, invita gli inquirenti ad indagare sull’autore e registra un contro-messaggio sempre su WhatsUpp per attaccare chi “pensa di essere simpatico, ma non si rende conto che suscita un clima di paura e anche di panico. Vorrei invitare tutti a non cascarci, terrorismo è una minaccia molto seria ma isteria non domini nostre vite”.

La polizia postale si è messa al lavoro e conta di poter rapidamente identificare l’autore del messaggio nei cui riguardi potrebbe essere ipotizzato proprio il reato di procurato allarme. La procura di Roma, da parte sua, aprirà un fascicolo di indagine non appena giungeranno a Piazzale Clodio i primi risultati degli accertamenti affidati alla polizia.

E oltre a quelli sui social, non sono mancati gli ‘alert’ più tradizionali. Come già giovedì, anche ieri la metro di Roma ha catalizzato l’attenzione con una nuova serie di chiusure ed interventi delle forze dell’ordine per quelli che in seguito si sono rivelati falsi allarmi: in un caso a far scattare la paura è stata una scatola vuota lasciata incustodita nel ripostiglio di un’area a disposizione degli addetti alle pulizie; nell’altro uno zaino sospetto che era in realtà spazzatura.

Il panico si è diffuso anche all’ospedale San Giovanni di Roma, quando un medico ha detto di aver visto entrare dall’ingresso principale un uomo armato con un fucile che poi è scappato. L’edificio è stato blindato, sono intervenute le squadre antiterrorismo, ma non si è trovata alcuna traccia dell’uomo col fucile.

Sempre a Roma disagi alla circolazione per un trolley sospetto nel quartiere Ostiense. Per una valigia sospetta è stata transennata a Milano Piazza Duomo. Sul posto sono intervenuti gli artificieri, con un cannone ad acqua. E sempre nel capoluogo lombardo falsi allarmi si sono registrati ieri davanti al consolato americano, per una busta della spesa che conteneva però solo scatole di tonno e piselli, e per la segnalazione di un uomo che qualcuno sosteneva fosse “imbottito di esplosivo”.

Falso allarme anche per una borsa trovata all’ingresso dell’Autogrill ‘La Macchia’ sull’A1 Roma-Napoli, nel frusinate. L’area di servizio è stata evacuata. All’aeroporto di Fiumicino, poi, la Polaria si è attivata per una spedizione ritenuta sospetta che era in transito verso un’area extra Schengen: le verifiche hanno appurato che nel pacco erano presenti effetti personali ed un ferro da stiro. L’accesso alla zona è stato temporaneamente interdetto per una ventina di minuti, prima di rientrare tutto nella norma.

Ultima ora

00:28Slovenia: decapita nonna e fratello, poi brucia le teste

(ANSA) - LUBIANA, 22 MAR - Uccide la nonna di 80 anni e il fratello di 31, poi li decapita, brucia le teste e si autodenuncia alla polizia. Si è consumato così nel villaggio di Lukovec, piccolo paesino di una quindicina di case a Nord-Ovest di San Daniele del Carso, nel Comune di Komen, nel cuore del Carso sloveno, un delitto familiare che - secondo gli investigatori - assume i contorni dell'atto di follia. Il protagonista è un uomo di 35 anni, Marko Abram, che nella serata di lunedì ha ucciso i due familiari. Ancora da capire il movente del delitto, così come ancora poco chiare sono gli strumenti utilizzati per il delitto, che secondo alcune ricostruzioni, potrebbero essere due coltelli e un'accetta, al momento in possesso della Polizia scientifica che li sta esaminando ed esprimerà le proprie valutazioni nei prossimi giorni. L'avvocato dell'assassino, Gorazd Gabri, oggi, all'uscita dal Tribunale dove Abram è stato interrogato per sei ore, ha detto ai giornalisti che il suo cliente ha riconosciuto la propria colpevolezza.

00:23Calcio: Podolski saluta con un gol

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Sconfitta immeritata per l'Inghilterra, battuta 1-0 dalla Germania nell'amichevole di lusso giocata questa sera a Dortmund. L'unica rete porta la firma di Lukas Podolski, gran sinistro all'incrocio dei pali al 24' della ripresa. L'ex interista, campione del mondo nel 2014, ha così salutato nel migliore dei modi la maglia bianca dopo 130 presenze e 49 reti. Ma fino al momento in cui è passata in svantaggio ha fatto più bella figura l'Inghilterra, che nel primo tempo ha colpito un palo con Lallana ed è andata ancora vicino al gol con Dele Alli, tiro centrale parato da ter Stegen.

23:08Fillon denuncia ‘un complotto di Stato’

(ANSA) - PARIGI, 22 MAR - Il candidato della Destra alle elezioni presidenziali francesi, Francois Fillon, denuncia un "complotto" e violazioni del "segreto istruttorio" con fughe di notizie organizzate dai "servizi dello Stato". "Le maschere cadono, il complotto è ormai sotto agli occhi di tutti i francesi", ha detto ai microfoni di radio France Info, aggiungendo: "Ogni settimana ci sono fughe (di notizie) contro il segreto istruttorio, fughe di notizie organizzate dai servizi dello Stato".

22:34Attacco Londra: chiusa la London Eye

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Il London Eye, la ruota panoramica della capitale britannica sulla riva del Tamigi, ha sospeso il suo servizio. Lo hanno riferito le autorità precisando che tutti i turisti, dopo essere rimasti bloccati per quasi un'ora nelle cabine, sono stati fatti scendere e non hanno avuto problemi.

22:24Siria: i turchi bombardano zona curda

(ANSAmed) - BEIRUT, 22 MAR - L'artiglieria turca ha bombardato nelle ultime ore postazioni curdo-siriane nella Siria nord-occidentale, un giorno dopo l'arrivo in quella stessa area di mezzi blindati russi a protezione dell'area a maggioranza curda. Lo riferisce l'Osservatorio per i diritti umani in Siria (Ondus), secondo cui i colpi di artiglieria hanno colpito il distretto di Afrin e quello di Jenderes. Non si registrano uccisi ma solo feriti tra civili e miliziani curdi. La stampa araba aveva dato ampio risalto ieri all'arrivo ad Afrin di truppe russe a bordo di mezzi blindati. E' la prima volta che le forze di Mosca si schierano al confine con la Turchia.

22:18Milan: arrivati 20 mln, resto caparra atteso entro venerdì

(ANSA) - MILANO, 22 MAR - Sarebbero arrivati nelle casse di Fininvest 20 dei 100 milioni di euro della terza caparra che i cinesi di Sino-Europe Sports devono pagare per ottenere una nuova proroga del closing per l'acquisto del Milan. Secondo quanto filtra, due sono le ricostruzioni della vicenda. La società cinese di Li Yonghong si starebbe muovendo con più di una banca per completare il pagamento di questa terza caparra da 100 milioni di euro e questo bonifico sarebbe avvenuto con tempistiche diverse da quello da 80 milioni di euro, atteso fra domani e venerdì. Oppure Ses si sarebbe affidata a un unico istituto finanziario che ha deliberato i bonifici in momenti diversi.

22:16Calcio: Spalletti a cena con Pallotta, il contratto nel menù

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Il presidente della Roma James Pallota si trova in questo momento a cena col tecnico toscano Luciano Spalletti, appena rientrato nella capitale dopo due giorni in Toscana. All'incontro, in un ristorante non distante dall'albergo che ospita Pallotta, è presente anche il dg Mauro Baldissoni. I due si erano già incontrati a Trigoria prima della partita col Sassuolo, ma non avevano approfondito i discorsi sul futuro e sul rinnovo del contratto dell'allenatore.

Archivio Ultima ora