Psichiatra uccisa a Bari, chiesto processo per 6 persone

(ANSA)-BARI, 23 NOV-La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per 6 persone, tra le quali l’ex dg Asl Bari Colasanto, per presunte responsabilità della Asl sulla sicurezza nell’ ambito della vicenda relativa all’omicidio della psichiatra Paola Labriola, uccisa con 70 coltellate da un paziente il 4/9/2013,mentre era al lavoro nel Centro Salute Mentale di via Tenente Casale a Bari.Colasanto risponde di morte come conseguenza di altro reato,omissione atti d’ufficio e induzione indebita a dare o promettere utilità.

Condividi: