Terrorismo:whatsapp,avviata indagine,possibile archiviazione

(ANSA) – ROMA, 23 NOV – Il procedimento avviato dalla Procura di Roma e relativo al messaggio che una mamma, via Whatsapp, aveva inviato alla propria figlia su imminenti attacchi terroristici in città potrebbe presto finire archiviato. Per chi indaga non può essere contestato il reato di procurato allarme. A piazzale Clodio non verranno avviate indagini relative alle tante segnalazioni poi rivelatesi infondate su pacchi sospetti nella metropolitana o vicino a monumenti.

Condividi: