Parte il piano sicurezza per il Giubileo, Roma blindata

Pubblicato il 23 novembre 2015 da redazione

Carabinieri a cavallo all'esterno del Colosseo nell'ambito del piano sicurezza anti terroristico per il Giubileo. Roma 23 novembre 2015. ANSA/ANGELO CARCONI

Carabinieri a cavallo all’esterno del Colosseo nell’ambito del piano sicurezza anti terroristico per il Giubileo. Roma 23 novembre 2015. ANSA/ANGELO CARCONI

ROMA. – Roma si blinda per quello che passerà alla storia come il Giubileo ai tempi dell’Isis. Scatta nella Capitale il piano sicurezza intensificato dopo gli attentati di Parigi. Da ieri la Città Eterna è sorvegliata speciale: più controlli non solo in centro ma anche in periferia, aumenta la presenza di militari e forze dell’ordine e dall’8 dicembre no-fly zone, divieto di sorvolo per gli ultraleggeri e misure ‘anti-droni’.

E nel giorno dell’esordio non è mancato un allarme bomba che ha tenuto ancora una volta i romani col fiato sospeso. Dall’alba è operativa l’ordinanza che rafforza ulteriormente i controlli in città, a due settimane dall’inizio del Giubileo.

Quindici giorni di “prova generale” per le forze dell’ordine la cui presenza a Roma aumenterà notevolmente: dopo gli attacchi terroristici di Parigi si punta ad alzare l’asticella della percezione della sicurezza in città.

Per questo nella Capitale saranno impiegati duemila uomini, a presidiare non solo gli oltre mille obiettivi sensibili e gli eventi considerati a rischio, ma anche autobus e metropolitane. Agenti in divisa saliranno sui mezzi di trasporto per garantire la sicurezza dei passeggeri – inoltre Atac, la municipalizzata che si occupa di trasporti nella Capitale – ha rafforzato la sua sicurezza predisponendo oltre 3.000 telecamere e centinaia di sensori anti-intrusione.

Ovviamente ‘sorvegliati speciali’, dopo gli allarmi lanciati anche dall’Fbi, saranno piazza San Pietro, la sinagoga e il ghetto ebraico ma anche i monumenti più importanti come Colosseo e Fontana di Trevi. E dopo le stragi nella Ville Lumiere un’attenzione particolare sarà rivolta anche ai luoghi di ritrovo con “controlli serratissimi”, ha assicurato il questore Niccolò D’Angelo, nelle piazze della movida.

Ma la militarizzazione della città a poco serve contro l’ Isis, anzi “sarebbe una sconfitta”. Ne è convinto il prefetto Franco Gabrielli. “La battaglia contro il terrorismo – spiega – non si vince o si perde per la presenza in strada di agenti in divisa o militari che presidiano ma per il sistema di sicurezza nel suo complesso che vede l’attività non visibile come la principale”.

Si punta quindi a lavorare tantissimo di intelligence per prevenire qualsiasi tipo di attentato. E per questo “nulla deve essere sottovalutato” ci tiene a precisare Gabrielli. Tanto che, precisa lo stesso prefetto, sono stati messi a punto dispositivi “contro attacchi Nbcr”.

Proprio ieri mattina si è registrato un altro falso allarme bomba: il Traforo in via Nazionale, nel centro di Roma, è stato chiuso dalle forze dell’ordine dopo la segnalazione di una borsa sospetta ma i controlli sono stati negativi. “Ci possono essere 100 falsi allarmi. E poi il centunesimo si rivela vero. Non potendolo sapere io non mi sognerò mai di dire alla forze di polizia di non vagliare e verificare tutto” dice Gabrielli che si scusa con romani e turisti per i disagi che il sistema sicurezza può causare.

E li avvisa anche che con il passare del tempo si assisterà ad un’escalation di allarmi. “Le misure sono molto più stringenti ma non cambierà nulla dal punto di vista delle libertà e dei diritti dei cittadini” assicura Gabrielli.

(di Davide Muscillo/ANSA)

Ultima ora

20:08Aeroporto di Catania chiuso per nebbia

(ANSA) - CATANIA, 24 MAR - L'aeroporto internazionale di Catania è chiuso per nebbia. La decisione è stata adottata per la presenza di un fitto banco proveniente dal mare che, riducendo su pista e piazzali la visibilità al di sotto del limite consentito dei 550 metri, ha costretto alla sospensione delle attività di volo, decolli e atterraggi. Alcuni aerei in arrivo sono stati dirottati su Palermo e Comiso. Informazioni sui voli in tempo reale sul sito www.aeroporto.catania.it, sull'app CTAairport, su Telegram (@aeroportocatania_bot) e sui profili Facebook e Twitter della Sac.

20:03Pasqua: a Viareggio Via Crucis a Cittadella Carnevale

(ANSA) - VIAREGGIO (LUCCA), 24 MAR - La Cittadella del Carnevale di Viareggio (Lucca) sarà la cornice della solenne Via Crucis presieduta da monsignor Italo Castellani, arcivescovo di Lucca, in programma venerdì 7 aprile alle 21. La solenne cerimonia, si spiega in una nota, nasce da una iniziativa dell'Arcidiocesi di Lucca e dal vescovo Castellani, che ha colto le esortazioni di Papa Francesco, contenute nella sua Enciclica Laudato Si', che fa appello alla comunità cristiana affinché la preghiera e le cerimonie liturgiche si svolgano anche fuori dai luoghi canonici; nei luoghi della vita, del lavoro, della quotidianità. La Cittadella del Carnevale, si spiega ancora, è per la comunità di Viareggio "il luogo simbolo della vita, della creazione, del lavoro, della dedizione e dell'arte. Le opere allegoriche degli artisti del Carnevale, inoltre, offrono numerosi spunti di riflessione su tematiche di attualità come il lavoro, il disgelo, l'inquinamento, l'emigrazione". Ma "anche la creatività, la proiezione nel futuro, lo sviluppo delle capacità, l'esercizio dei valori, la comunicazione con gli altri, temi toccati da Papa Francesco nella sua Enciclica, che si ispira a San Benedetto da Norcia il quale volle che i suoi monaci vivessero in comunità, unendo la preghiera e lo studio con il lavoro manuale. Ecco perché quest'anno è la Cittadella del Carnevale, luogo di arte, creazione e lavoro ad accogliere la processione della Via Crucis".(ANSA).

19:59Ue: Gentiloni, milioni di poveri interrogano coscienze

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - "Oggi la globalizzazione, che è un'opportunità, ha anche creato squilibri insopportabili: milioni di poveri interrogano la nostra responsabilità, la crisi economica ha fatto crescere la disoccupazione. Di fronte a queste sfide abbiamo il dovere di individuare soluzioni comuni". Lo dice il premier Paolo Gentiloni, nell'udienza in Vaticano in occasione dell'anniversario dei Trattati europei.

19:58Comunali Genova: è ufficiale, Bucci candidato c.destra

(ANSA) - GENOVA, 24 MAR - "Con l'accordo di tutte le forze politiche che sostengono l'amministrazione regionale e, più in generale, che si riconoscono nell'area politica del centro destra, Marco Bucci è designato candidato sindaco della città di Genova". Lo ufficializzano le forze della coalizione: Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Liguria popolare espressione di area popolare. Sostegno alla candidatura di Bucci anche da Raffaele Fitto leader di Direzione Italia. Bucci, amministratore unico di Liguria digitale, è il nome indicato dalla Lega, fortemente voluto dal segretario regionale del Carroccio e assessore Edoardo Rixi. "Grazie di cuore a chi, con la propria generosità, ha consentito ancora una volta al 'modello Liguria', inaugurato con le scorse elezioni regionali, di imporsi anche per la città di Genova e le altre sfide amministrative imminenti", il commento del governatore Giovanni Toti.

19:55Mattarella, Ue instabile senza passi avanti non dura

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - "Il Parlamento Europeo, che è stato, tradizionalmente, uno degli acceleratori del processo di integrazione, è ben consapevole che alla costruzione europea mancano pezzi, che essa va completata. Diversamente l'equilibrio instabile, che la caratterizza, non potrà durare". L'allarme viene dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando al Quirinale la Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo.

19:48Ryan a Trump, non ci sono voti per abolire Obamacare

(ANSA) - WASHINGTON, 24 MAR - Lo speaker della Camera, Paul Ryan, si è recato alla Casa Bianca per comunicare al presidente Donald Trump che tra i repubblicani non ci sono i voti sufficienti a varare la nuova riforma sanitaria. Lo riporta la Cnn. Il voto per il provvedimento che dovrebbe abolire e sostituire l'Obamacare è previsto per oggi.

19:43Ilva:De Vincenti,industria sostenibile farà scuola in Europa

(ANSA) - TARANTO, 24 MAR - "La sfida di Taranto, la sfida della industria pienamente compatibile con l'ambiente e la salute è la sfida dell'industria in Europa. E Taranto farà scuola in Europa". Lo ha detto il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, partecipando nel capoluogo ionico alla premiazione dei tre team vincitori di #OpenTaranto, il concorso internazionale di idee per la riqualificazione della città vecchia, promosso dalla presidenza del Consiglio, da Regione Puglia e Comune di Taranto e attuato da Invitalia, nell'ambito del Contratto istituzionale di sviluppo (Cis) per l'area di Taranto.

Archivio Ultima ora