Renzi, sulla lotta all’Isis l’Italia c’è e non si tira indietro

Pubblicato il 23 novembre 2015 da redazione

renzi

ROMA. – Sulla lotta all’Isis l’Italia c’è e non si tira indietro ma, allo stesso tempo, resta ferma sulla necessità di evitare semplificazioni e passi privi di una strategia complessiva, come è accaduto in Libia. Matteo Renzi compatta così il Pd sulla sua linea in una direzione aperta dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e nella quale il premier annuncia il lancio di una proposta del governo su sicurezza e identità culturale.

Sono queste, infatti, le due direttrici sulle quali Renzi richiama da giorni l’attenzione per una lotta al terrorismo che oggi, tuttavia, vede Italia e Eurogruppo distanti sullo scomputo delle spese di sicurezza dal patto di stabilità: Renzi ribadisce che è “un’ovvietà” laddove Jeroen Dijsselbloem frena, affermando che “non c’è urgenza”.

Alla direzione Dem Renzi si sofferma sugli appuntamenti dei prossimi giorni che, tra bilaterali e vertici, vedrà l’Italia in primo piano nell’agenda internazionale. Giovedì, alle 8, il premier sarà ricevuto a Parigi dal presidente Francois Hollande prima di recarsi alla Sorbona (l’ateneo dove studiava Valeria Solesin), seguendo così il binomio tra visita istituzionale e intervento accademico già utilizzato in altre missioni.

Il 25 e 26 novembre Firenze ospiterà la riunione del Gruppo Speciale sul Mediterraneo e il Medio Oriente dell’Assemblea parlamentare Nato mentre il 10 e 12 dicembre l’iniziativa ‘Rome Mediterranean Dialogue’ dovrebbe vedere la compresenza di quasi tutti gli attori impegnati nella crisi mediorientale, inclusi – sottolineano fonti Pd – i ministri degli Esteri di Usa e Russia, Kerry e Lavrov.

Sul piano dei contenuti, rispetto ai giorni immediatamente successivi agli attacchi di Parigi, la linea non cambia. “L’Italia non è un Paese che si tira indietro, ma lo fa in uno scenario in cui non ci possiamo permettere una Libia bis perché le conseguenze che dovremmo pagare sono superiori a quelle che è lecito attendersi”, spiega Renzi alla direzione mentre il titolare della Farnesina sottolinea che “dobbiamo reagire combattendo il terrorismo”, rilanciando il ruolo dell’Italia nella stabilizzazione in Libia ma tornando a rimarcare che l’Italia, a dispetto della Francia, non parla di “guerra”.

E sulla stessa scia si inserisce il ministro della Difesa Roberta Pinotti, secondo la quale serve “una strategia complessiva, e non solo militare”. Parole che vedono, nel giorno dello scontro interno sulle primarie, un Pd compatto, con Roberto Speranza che parla di linea “apprezzabile e corretta. Una linea che – è l’annuncio del premier – si arricchirà del lancio di una proposta “a tutte le forze politiche per una risposta al terrore” e che, spiega, riguarderà la “cruciale” questione delle forze dell’ordine e un secondo punto, “ugualmente importante: la risposta culturale”.

Di più il premier non dice ma l’idea, già filtrata nei giorni scorsi, sarebbe quella di inserire, con un emendamento alla Camera sulla legge di stabilità, risorse pari a 200-300 milioni per rafforzare il comparto sicurezza-intelligence puntando l’attenzione anche sull’aspetto culturale, scolastico, accademico. Un aspetto che va curato in ogni area perché, è il richiamo di Renzi, la politica estera la sia fa “partendo dal governo delle periferie”.

Fuori dal Nazareno, intanto, la politica italiana è tutt’altro che unita sulla linea da adottare e si arricchisce di una velenosa polemica tra Pd e M5S, con i Dem che accusano i grillini di voler dialogare con i terroristi e tagliare le risorse alla Difesa e i secondi che, con Beppe Grillo, ribattono: “la linea del Pd è dire sempre e comunque il contrario della verità”.

(di Michele Esposito/ANSA)

Ultima ora

20:59Travolta da un’onda, 15enne ungherese muore in Gallura

(ANSA) - OLBIA, 25 LUG - Una ragazza ungherese di 15 anni è morta annegata questo pomeriggio a Costa Paradiso, nel comune di Trinità d'Agultu, in Gallura. La giovane è stata travolta da un'onda mentre si trovava sopra uno scoglio, forse per ammirare lo spettacolo del mare in burrasca a causa del forte vento di maestrale. Il corpo è stato recuperato dall'elicottero dei vigili del fuoco di Sassari con a bordo una equipe medica del 118 che ha tentato di rianimare la 15enne per oltre mezz'ora. Purtroppo per l'adolescente non c'è stato nulla da fare. Sul posto è intervenuta anche una motovedetta della Capitaneria di Porto Torres.

20:53Sesso in cambio di favori, arrestato cc ispettorato lavoro

(ANSA) - LIVORNO, 25 LUG - I carabinieri del Nucleo investigativo di Livorno hanno eseguito, su ordine della Procura livornese, un'ordinanza di custodia cautelare a carico di un sottufficiale dell'Arma che ha comandato il nucleo carabinieri dell'ispettorato del lavoro livornese. Il cc è accusato di avere ottenuto prestazioni sessuali in cambio di favori. Le indagini, spiega una nota della procura, "hanno fatto emergere fatti per i quali viene ipotizzata la sistematica strumentalizzazione dei poteri connessi alla funzione di controllo dell'ispettorato del lavoro per ottenere favori di vario genere ed in particolare prestazioni personali". Il gip Antonio Del Forno ha perciò ritenuto sussistenti gravi indizi di concussione continuata, consumata e tentata e ha emesso l'ordinanza di arresto per il sottufficiale ora in servizio a Firenze: l'uomo si trova ai domiciliari, dopo il trasferimento fuori dalla Toscana. Le indagini proseguono: gli inquirenti non escludono che possano esserci altri casi non ancora venuti alla luce.

20:35Siccità: Regione Calabria chiede stato calamità naturale

(ANSA) - CATANZARO, 25 LUG - La Giunta regionale della Calabria, riunitasi sotto la presidenza di Mario Oliverio, ha chiesto al Governo il riconoscimento dello stato di calamità naturale per la siccità. La decisione dell'esecutivo é stata presa su proposta dello stesso presidente Oliverio. "La siccità - si afferma in una nota dell'ufficio stampa della Giunta - ha già fatto registrare centinaia di migliaia di euro di danni nel settore agricolo".

20:27Nuoto: Mondiali, King oro e record mondo

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Medaglia d'oro e record del mondo per la statunitense Lilly King che trionfa nei 100 metri rana con il tempo di 1'04"13 ai Mondiali di nuoto di Budapest. Il primato precedente era della lituana Ruta Meilutyte che ai Mondiali di Barcellona 2013 aveva nuotato in 1'04"35. Medaglia d'argento per un'altra statunitense, Katie Meili (1'05"03), bronzo alla russa Yuliya Efimova (1'05"05).

20:15Calcio: Cassano, un invito dal Legino

(ANSA) - SAVONA, 25 LUG - "Cassano venga a giocare a Savona: sarà vicino a casa e non sentirà la nostalgia". È l'invito lanciato dalla società Unione Sportiva Legino 1910, squadra di Savona che milita nel campionato di Promozione e che ha visto i 'primi passi' di Stefan el Shaarawy. A lanciare la proposta l'allenatore e dirigente Fabio Tobia con l'appoggio dall'assessore allo sport Maurizio Scaramuzza. Se l'ingaggio di Fantantonio potrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile per un club di Promozione, l'allenatore e l'assessore hanno trovato una soluzione: "Il Legino calcio non può permettersi, per il budget limitato, di sostenere i costi per un campione di questo calibro. Tuttavia a Antonio Cassano garantiremo l'ospitalità e l'accoglienza della città e tutte le volte che lo desidererà, la nostra farinata bianca".

20:06Migranti: Gentiloni, dopo impegni Juncker ora fatti

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "Agli impegni su immigrazione presi da Juncker e Commissione, che ringrazio, corrisponda la mobilitazione dei partner Ue a fianco dell'Italia". Così il premier Paolo Gentiloni su twitter dopo le affermazioni del presidente della commissione europea.

20:01Nuoto: Pellegrini, domani sarà una bella lotta

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "E' stata una bella gara, sono contenta. Le altre hanno viaggiato un bel po', non si sono mai visti questi tempi per una finale Mondiale". Federica Pellegrini è felice della finale conquistata ai Mondiali di nuoto a Budapest ma è cosciente che domani è attesa ad una dura lotta per salire sul podio. "Io ho risposto presente - aggiunge ai microfoni della Rai l'azzurra - è la mia settima finale Mondiale, sono contenta di esserci e domani sarà una bella lotta".

Archivio Ultima ora