Bomba Bangkok: due incriminati, ‘sono trafficanti uiguri’

(ANSA) – BANGKOK, 24 NOV – Un tribunale militare in Thailandia ha incriminato 2 uomini accusati di aver compiuto l’attentato al santuario Erawan (Bangkok) che il 17 agosto scorso ha causato 20 morti e oltre 120 feriti. Le autorità hanno rifiutato di definire l’episodio un atto di terrorismo per non danneggiare il turismo nel Paese. I 2 sospetti, Mohammad Bilal e Mieraili Yusufu, apparterrebbero a una banda di trafficanti uiguri di essere umani in cerca di vendetta per il giro di vite del governo sui loro traffici.

Condividi: