Mutilazione genitale femminile, Gambia la mette fuorilegge

(ANSA) – ROMA, 24 NOV – Il Gambia ha annunciato che metterà fuorilegge la pratica della mutilazione genitale femminile: pratica diffusa nel piccolo Stato dell’Africa occidentale come in tutto il continente, dove, secondo Unicef, viene imposta al 76% delle donne e al 56% di quelle con meno di 14 anni e a un totale di 100 milioni di donne fra Africa e Medio Oriente. L’annuncio è stato fatto dal presidente gambiano, Yahya Jammeh. Il provvedimento avrà effetto immediato, ma non è chiaro come sarà fatto rispettare.

Condividi: