Economia Usa accelera, più vicino l’aumento dei tassi Fed

Pubblicato il 24 novembre 2015 da redazione

stati uniti, usa, fed, rialzo tassi

NEW YORK. – L’economia americana accelera. E un aumento dei tassi di interesse da parte della Fed si avvicina. Il pil nel terzo trimestre cresce più delle attese, salendo del 2,1% rispetto al +1,5% previsto inizialmente. La volata americana non spinge però le borse, pesanti per le tensioni geopolitiche con il jet russo abbattuto in Turchia.

Milano perde l’1,55%, con il settore del lusso il più colpito dall’ondata di vendite che ha travolto tutti le piazze finanziarie europee. Dopo un avvio negativo, Wall Street torna positiva, anche se le compagnie aree frenano con il possibile impatto sul turismo dell’allarme americano sui viaggi per le crescenti minacce terroristiche. A pesare sui colossi dei cieli anche il balzo del petrolio, tornato a salire con la crisi in Medio Oriente.

L’accelerazione americana, con la ripresa del mercato immobiliare i cui prezzi sono saliti del 5,5%, aumenta le chance di una stretta della Fed alla prossima riunione. Un rialzo in parte già digerito dagli operatori, il cui impatto però resta ancora da definire, soprattutto per i mercati emergenti. E per gli effetti della possibile direzione opposta della Bce che, il prossimo mese, potrebbe decidere un ampliamento del proprio paino di acquisti.

L’Europa e gli Stati Uniti non vanno in direzioni opposte di politica monetaria dal maggio del 1994, quando l’euro e la Bce ancora non esistevano.

Il 4 dicembre prossimo sarà diffuso il dato sul mercato del lavoro, l’ultimo tassello per la Fed per definire lo stato di salute dell’economia americana prima della riunione. ”I dati sono incoraggianti, soprattutto sul mercato del lavoro. Se continuerà l’ipotesi di un aumento dei tassi a dicembre si rafforza” ha detto il presidente della Fed di San Francisco, John Williams, nei giorni scorsi.

Motore della crescita americana sono le scorte delle aziende e i consumi, che continuano a crescere. Una buona notizia arriva anche dai salari in aumento, che rassicurano sui consumi nel breve periodo e tranquillizzano il presidente della Fed, Janet Yellen. La ripresa anche se più veloce della attese è definita a ‘tartaruga’ da Goldman Sachs.

”La crescita è stata abbastanza buona da consentire il raggiungimento di buoni progressi sul mercato del lavoro. Ci attendiamo che l’economia americana raggiunga la piena occupazione nei prossimi 12 mesi. la ripresa a tartaruga sembra avvicinarsi alla fine”.

Gli analisti prevedono che in novembre i posti di lavoro creati saranno 200.000, con il tasso di disoccupazione che calerà al 4,9%, scendendo sotto la soglia psicologica del 5%, considerata quella vicina alla piena occupazione. L’aumento del 2,1% del pil è superiore all’1,5% precedentemente stimato. Ma al di sotto del 3,9% del secondo trimestre. La crescita dovrebbe attestarsi al 2,5% nel 2015, in linea con il +2,4% dell’anno scorso.

Plaudendo alla crescita spinta dalla domanda interna, la Casa Bianca invita il Congresso ad approvare misure che promuovano la ripresa, sulla quale pesa il rallentamento della domanda estera. Il caro dollaro rende i prodotti americani più costosi all’estero e la domanda cinese è in frenata, inceppando la macchina delle esportazioni americane scese in ottobre del 2,6% a 123,30 miliardi di dollari.

Ultima ora

13:31Calcio: Montella, stiamo trovando l’abito giusto del Milan

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - Vincenzo Montella usa una metafora sartoriale per commentare il momento nero del Milan, reduce da tre sconfitte consecutive: "Attraverso le partite - ammette il tecnico nella conferenza stampa alla vigilia della gara di Europa League contro l'Aek Atene - stiamo trovando l'abito giusto per questa squadra. In estate ci siamo rifatti il guardaroba: ci siamo comprati calzini, giacche e pantaloni. Ora stiamo cercando di abbinare i vestiti, ma non stravolgeremo nulla". Montella rivendica poi la bontà delle prestazioni contro Roma e Inter. "Nelle ultime due partite - spiega - è successo qualcosa di anomalo: meritavamo almeno due pareggi ed ora staremmo parlando del Milan in toni diversi. Sono due partite che devono insegnarci ad avere ancora più rabbia, determinazione e convinzione".

13:26Referendum autonomia: Sala, mi auguro in tanti a votare

(ANSA) - MILANO, 18 OTT - L'eventuale vittoria al referendum sull'autonomia della Lombardia che si terrà domenica "andrà misurata da due punti di vista: la percentuale di consensi e il numero dei votanti. Mi auguro che in tanti vadano a votare". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. Ai giornalisti che gli hanno chiesto se un risultato sotto il 50% può essere definito un flop il sindaco ha risposto che "non so se si può definire proprio così perché di solito la gente va a votare in quella misura lì, poi vediamo quanta gente va a votare". Il presidente della Regione Roberto Maroni, ha detto che in caso di vittoria del sì istituirà una squadra bipartisan per andare a trattare con Roma. A chi gli ha chiesto se ne vorrà far parte Sala ha risposto: "bisogna capire su cosa la Lombardia, in caso di vittoria, vorrà chiedere più autonomia, non siamo d'accordo su tutto ma solo su alcune tematiche. Iniziamo a vedere il risultato elettorale e poi ci siederemo al tavolo".

13:13Catalogna: trattative su proclamazione Repubblica

(ANSA) - BARCELLONA, 18 OTT - Trattative sono in corso fra le componenti del fronte indipendentista per una possibile proclamazione della 'Repubblica catalana' se allo scadere dell'ultimatum di domani alle 10 Madrid applicherà l'art.155 della costituzione, ha indicato la capogruppo della sinistra della Cup Mireia Boya. La proclamazione, ha precisato, potrebbe intervenire "nei prossimi giorni".

13:12Calcio: Aic, Modena in sciopero il 21 e 22 ottobre

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - Stato di agitazione e preavviso di sciopero dei giocatori del Modena per sabato e domenica, che farebbe saltare la partita con il Fano del 22 (Serie C, girone B). Lo si legge in un comunicato dell'Aic, nel quale si ricorda che "ieri si è verificato il mancato pagamento degli stipendi di luglio e agosto 2017 nel termine ultimo previsto per i controlli Covisoc". "I calciatori - continua la nota - non hanno ricevuto alcuna somma relativa a questa stagione sportiva"; non hanno avuto la possibilità "di comprendere l'entità del dissesto, né di conoscere i termini del piano di salvataggio. Nonostante questo, hanno continuato ad allenarsi e a giocare". Ma "ad oggi la misura è colma". "Per tali motivi, l'Aic annuncia lo stato di agitazione dei calciatori tesserati con la società Modena Fc srl e indice lo sciopero dei predetti calciatori per sabato 21 e domenica 22 ottobre, auspicando che il club adempia al pagamento delle somme dovute per luglio e agosto e alle obbligazioni contrattuali entro venerdì 20 ottobre 2017".

13:05Iraq: esercito Baghdad prende controllo diga Mosul

(ANSA) - BEIRUT, 18 OTT - Le truppe dell'esercito iracheno che negli ultimi due giorni hanno ripreso il controllo di regioni nel nord del Paese prima occupate dalle milizie curde Peshmerga hanno preso in consegna anche l'area intorno alla diga di Mosul, dove decine di lavoratori italiani sono presenti per i lavori di ristrutturazione e rafforzamento dell'impianto eseguiti dalla società Trevi. Lo apprende l'ANSA da fonti diplomatiche, secondo le quali "vi è stato un ordinato trasferimento di poteri" senza alcun combattimento.

12:55Alfano, ‘Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù’

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - Il sacerdote italiano rapito in Nigeria, don Maurizio Pallu', é stato liberato. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Angelino Alfano a Radio Capital. Anche fonti del Vicariato di Roma ne hanno confermato la liberazione. "Nel corso della notte l'unità di crisi della Farnesina mi ha comunicato la liberazione di don Maurizio Pallù, il presbitero missionario che era stato rapito in Nigeria - ha detto Alfano - Lo aspettiamo presto in Italia". "Secondo quello che risulta anche ai suoi confratelli neocatecumenali sta bene, si starebbe recando ad Abuja. Queste sono anche notizie della notte quindi ci sono state sicuramente delle evoluzioni, comunque le informazioni che abbiamo noi sono positive".(ANSA).

12:24Autotrasportatori truccavano il cronotachigrafo,denunciati

(ANSA) - NAPOLI, 18 OTT - Per truccare il cronotachigrafo disattivavano l'abs: i carabinieri scoprono e denunciano autotrasportatori che per evitare la registrazione delle velocità di percorrenza e fare in modo che non venissero annotati i mancati periodi di riposo manomettevano i cronotachigrafi. E lo facevano con una calamita o sostituendo i sensori di movimento. Il trucco alterava le registrazioni ma allo stesso tempo disattivava l'abs rendendo - sottolineano i carabinieri - pericolosi gli autoarticolati o autocarri. Lo hanno scoperto i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli che negli ultimi giorni hanno effettuato verifiche su più di 100 autoarticolati e autocarri in collaborazione con tecnici della motorizzazione. Durante il giro di verifiche, autisti di ditte di trasporto internazionale sono stati trovati non in regola con la documentazione sui trasporti internazionali.

Archivio Ultima ora