Economia Usa accelera, più vicino l’aumento dei tassi Fed

Pubblicato il 24 novembre 2015 da redazione

stati uniti, usa, fed, rialzo tassi

NEW YORK. – L’economia americana accelera. E un aumento dei tassi di interesse da parte della Fed si avvicina. Il pil nel terzo trimestre cresce più delle attese, salendo del 2,1% rispetto al +1,5% previsto inizialmente. La volata americana non spinge però le borse, pesanti per le tensioni geopolitiche con il jet russo abbattuto in Turchia.

Milano perde l’1,55%, con il settore del lusso il più colpito dall’ondata di vendite che ha travolto tutti le piazze finanziarie europee. Dopo un avvio negativo, Wall Street torna positiva, anche se le compagnie aree frenano con il possibile impatto sul turismo dell’allarme americano sui viaggi per le crescenti minacce terroristiche. A pesare sui colossi dei cieli anche il balzo del petrolio, tornato a salire con la crisi in Medio Oriente.

L’accelerazione americana, con la ripresa del mercato immobiliare i cui prezzi sono saliti del 5,5%, aumenta le chance di una stretta della Fed alla prossima riunione. Un rialzo in parte già digerito dagli operatori, il cui impatto però resta ancora da definire, soprattutto per i mercati emergenti. E per gli effetti della possibile direzione opposta della Bce che, il prossimo mese, potrebbe decidere un ampliamento del proprio paino di acquisti.

L’Europa e gli Stati Uniti non vanno in direzioni opposte di politica monetaria dal maggio del 1994, quando l’euro e la Bce ancora non esistevano.

Il 4 dicembre prossimo sarà diffuso il dato sul mercato del lavoro, l’ultimo tassello per la Fed per definire lo stato di salute dell’economia americana prima della riunione. ”I dati sono incoraggianti, soprattutto sul mercato del lavoro. Se continuerà l’ipotesi di un aumento dei tassi a dicembre si rafforza” ha detto il presidente della Fed di San Francisco, John Williams, nei giorni scorsi.

Motore della crescita americana sono le scorte delle aziende e i consumi, che continuano a crescere. Una buona notizia arriva anche dai salari in aumento, che rassicurano sui consumi nel breve periodo e tranquillizzano il presidente della Fed, Janet Yellen. La ripresa anche se più veloce della attese è definita a ‘tartaruga’ da Goldman Sachs.

”La crescita è stata abbastanza buona da consentire il raggiungimento di buoni progressi sul mercato del lavoro. Ci attendiamo che l’economia americana raggiunga la piena occupazione nei prossimi 12 mesi. la ripresa a tartaruga sembra avvicinarsi alla fine”.

Gli analisti prevedono che in novembre i posti di lavoro creati saranno 200.000, con il tasso di disoccupazione che calerà al 4,9%, scendendo sotto la soglia psicologica del 5%, considerata quella vicina alla piena occupazione. L’aumento del 2,1% del pil è superiore all’1,5% precedentemente stimato. Ma al di sotto del 3,9% del secondo trimestre. La crescita dovrebbe attestarsi al 2,5% nel 2015, in linea con il +2,4% dell’anno scorso.

Plaudendo alla crescita spinta dalla domanda interna, la Casa Bianca invita il Congresso ad approvare misure che promuovano la ripresa, sulla quale pesa il rallentamento della domanda estera. Il caro dollaro rende i prodotti americani più costosi all’estero e la domanda cinese è in frenata, inceppando la macchina delle esportazioni americane scese in ottobre del 2,6% a 123,30 miliardi di dollari.

Ultima ora

10:42Migranti: a Napoli la nave di Msf con 1500 persone

(ANSA) - NAPOLI, 28 MAG - E' arrivata nel porto di Napoli e sono iniziate le operazioni di sbarco dei 1449 immigrati che si trovavano a bordo della nave ong 'Vos Prudence' di Medici Senza Frontiere. La nave è stata fatta ormeggiare al molo Carmine e sono state predisposte tutte le attività logistiche per effettuare lo sbarco. Ancora non è stata resa nota la destinazione dei migranti raccolti da Msf e da motovedette della Guardia Costiera da ben dodici diversi barconi in appena 10 ore. Alle 21 di ieri, dopo l'allarme lanciato sull'assenza di generi di prima necessità a causa del sovraffollamento era stata fatta approdare a Palermo per essere prima di ieri sera,attorno alle 21, dopo l'allarme lanciato dai responsabili di Msf sull'assenza di generi di prima necessità a causa del sovraffollamento della nave - la capienza è di 600 persone - era stata fatta approdare a Palermo per essere rifornita di beni di prima necessità. A bordo 140 donne, 45 bambini, uno dei quali di appena una settimana e due cadaveri recuperati da un gommone.

07:59Corea Nord: media, Usa inviano terza portaerei

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Gli Stati Uniti avrebbero inviato una terza portaerei nel Pacifico occidentale come deterrente per i test missilistici e il programma nucleare della Corea del Nord. Lo riportano i media americani, sottolineando che la USS Nimitz si unirà alla USS Carl Vinson e alla USS Ronald Reagan già presenti nell'area.

07:56Usa: Mattis, Trump ‘molto aperto’ su clima

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Il presidente Donald Trump è "molto aperto" sul tema dell'accordo sul clima di Parigi e "valuta i pro e i contro" di un'eventuale permanenza degli Stati Uniti nell'intesa. Lo afferma il segretario alla Difesa, James Mattis, in un'intervista alla Cbs di cui sono stati diffusi gli estratti. "Stiamo valutando quale sarà la nostra politica sul tema. Ho partecipato ad alcuni degli incontri a Bruxelles dove il clima è stato uno degli argomenti, e il presidente era aperto. Era curioso del perché gli altri avevano assunto una certa posizione sul tema", mette in evidenza Mattis.

00:17Calcio: 3-1 all’Alaves, il Barcellona vince la Coppa del Re

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Barcellona saluta Luis Enrique vincendo 3-1 la finale di Coppa del Re contro l'Alaves. Per i blaugrana si tratta del 29/o successo nel torneo, il terzo consecutivo. L'allenatore lascia dopo tre anni e con un bottino di nove titoli. L'incontro al 'Vicente Calderon' di Madrid non ha avuto storia, con il Barca che ha chiuso il primo tempo in ampio vantaggio grazie alle reti di Messi (30'), Neymar (45', in dubbio offside) e Paco Alcacer (48'), più che sufficienti a stroncare ogni velleità dell'Alaves che pure aveva trovato il pareggio su punizione al 33' con Hernandez.

00:14Calcio: un autogol piega l’Angers, coppa di Francia al Psg

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Paris Saint Germain vince la 100/a edizione della coppa di Francia, conquistando il trofeo per l'undicesima volta, la terza consecutiva. Nessuna sorpresa nel risultato della sfida tra la corazzata di Unai Emery, forse al passo d'addio, e la cenerentola Angers, ma la partita allo Stade de France è andata in maniera diversa rispetto alle attese. Il 93' il risultato era ancora sullo 0-0 e solo una sfortunata autorete di Cissokho ha consentito al Psg di passare in vantaggio e vincere l'incontro quando ormai i bianconeri speravano di aver conquistato i supplementari.

23:54Basket: playoff, Milano-Trento 71-78

(ANSA) - ASSAGO (MILANO), 27 MAG - La sfrontatezza di Flaccadori, la versatilità di Craft e la prestanza atletica di Sutton: con questi ingredienti la Dolomiti Energia Trento sorprende nuovamente una deludente EA7 (71-78), portandosi avanti 2-0 nella serie di semifinale. Il Forum d'Assago è spaccato in due ma unito in un clima di contestazione generale: la curva prende di mira la dirigenza e chiede le dimissioni del presidente Proli e del gm Portaluppi, il resto dell'arena becca coach Repesa, poco convincente in molte delle sue scelte. Trento è piena zeppa di meriti, Milano confusa e infelice. E ora senza più possibilità di sbagliare: per riportare la serie al Forum dovrà sbancare almeno una volta Trento.

23:24Calcio: playoff serie B, Benevento-Perugia 1-0

(ANSA) - BENEVENTO, 27 MAG - Il Benevento supera 1-0 il Perugia e si aggiudica il primo atto della semifinale playoff di serie B. Di Chibsah, al 14' st, la rete che decide il match e consente ai sanniti la possibilità di passare il turno anche con un pareggio nel ritorno allo stadio 'Curi'. I giallorossi partono a spron battuto ma al 10' una conclusione sbilenca di Mustacchio diventa un assist per Dezi che di testa batte Cragno. Dopo un lungo conciliabolo, però, l'arbitro annulla per offside. Il gol decisivo giunge nella ripresa. Ingenuità di Gnahoré che al limite dell'area si fa rubar palla da Chibsah, lesto ad entrare in area e freddo nel battere Brignoli. La reazione del Perugia è veemente ma sterile e di nitide chance non se ne registrano.

Archivio Ultima ora