Il Barcellona sommerge di gol la Roma

Pubblicato il 24 novembre 2015 da redazione

Barcelona's Argentinian striker Lionel Messi (R) in action against Roma's French defender Lucas Digne (L) during the UEFA Champions Leage Group E soccer match between FC Barcelona and AS Roma at Camp Nou in Barcelona, Spain, 24 November 2015.  EPA/ANDREU DALMAU

Barcelona’s Argentinian striker Lionel Messi (R) in action against Roma’s French defender Lucas Digne (L) during the UEFA Champions Leage Group E soccer match between FC Barcelona and AS Roma at Camp Nou in Barcelona, Spain, 24 November 2015. EPA/ANDREU DALMAU

BARCELLONA – La Roma esce con le ossa rotta dal Camp Nou. Nella quinta giornata del Gruppo E, il Barcelona travolge i Giallorossi e conquista l’aritmetica qualificazione agli ottavi di Champions, oltre alla vittoria del girone: finisce 6-1 per i Blaugrana dell’ex Luis Enrique, trascinati dalle doppiette di Luis Suárez e Messi.

Una debacle pesantissima per la squadra di Garcia, che ricorda nelle proporzioni le sconfitte incassate in Champions League contro Manchester United e Bayern München; l’unica nota positiva di giornata è arrivata dalla Bielorussia, con il pareggio 1-1 tra BATE Borisov e Leverkusen.

Il Barça del rientrante Messi si è confermato la solita, fantastica corazzata che già sabato al Santiago Bernabéu aveva manifestato la sua forma straripante battendo 4-0 il Real Madrid nel ‘Clásico’.

In avvio di gara c’è subito lavoro per Szczęsny, che vola a deviare una conclusione di Messi, bravo a liberarsi di Rüdiger. Lo stesso fuoriclasse argentino si vede annullare un gol per fuorigioco su cross di Neymar, poi il numero 10 Blaugrana mette di un soffio a lato con un mancino in diagonale.
La Roma reagisce con Dzeko, che tutto solo manda alto di testa sul bellissimo cross di Nainggolan: un’occasione incredibile. Al 15’ la squadra di Luis Enrique passa, con un’azione tutta sudamericana. Neymar imbecca Dani Alves che serve un assist d’oro a Suárez, che deve solo spingere il pallone in rete: 1-0 per il Barça.

Tre minuti e arriva il raddoppio, con una manovra spettacolare e a tutta velocità dei padroni di casa. “El Pistolero” stavolta veste i panni dell’assist-man e libera con un pallonetto Messi, che con un altro “sombrero” beffa Szczęsny. Nel finale del primo tempo i Giallorossi sembrano uscire dal loro torpore, con le conclusioni di Florenzi – che impegna Ter Stegen – e Nainggolan.

Prima dell’intervallo, però, arriva il tris nel momento migliore dei Giallorossi. Keita, altro ex, respinge di testa e alza un campanile, Suárez lascia partire un destro al volo fantastico che si insacca. E’ il gol che sgretola tutte le (poche) certezze della Roma, che nella ripresa propone Juan Manuel Iturbe al posto di Nainggolan. Dopo due interventi di Szczęsny su Messi e Neymar e una grande respinta di Ter Stegen su Iago Falque, arriva infatti il poker.

Il marcatore è un difensore, Gerard Piqué, che non può non sfruttare l’assist al bacio di Messi. Al 60’ arriva la doppietta e il “pokerissimo” di Messi, che mette dentro sul tap-in dopo un suo tiro precedentemente respinto da Szczęsny.

Il Barça entra come la lama nel burro nella difesa della squadra di Garcia, Neymar cerca il gol a tutti i costi ma prima calcia fuori di pochissimo, poi si fa parare da Szczęsny un rigore concesso per fallo su Salih Uçan: sulla ribattuta, comunque, Adriano insacca il 6-0.

La Roma sbaglia addirittura un rigore con Džeko, ma nel recupero il bosniaco trova di testa il gol della bandiera. Il Barça vince e passa matematicamente come primo nel girone; per i Giallorossi è una notte da incubo, con la magra consolazione che battendo il 9 dicembre il BATE saranno sicuramente qualificati agli ottavi.

Ultima ora

21:48Hotel Rigopiano: Curcio, finora due vittime

(ANSA) - PENNE (PESCARA), 19 GEN - Finora dall'hotel Rigopiano "sono state estratte due vittime": lo ha detto a Penne il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio. "I numeri li da' la prefettura, che qui ha parlato di due vittime e quindi io mi attengo a questo numero", ha aggiunto Curcio, a margine del vertice sui soccorsi all'Hotel Rigopiano. "Si continuerà a lavorare tutta la notte, compatibilmente con le esigenze di sicurezza degli operatori, tenendo presente che si tratta di un'operazione molto complicata - ha aggiunto Curcio - sono all'opera 135 persone, con più di 20 mezzi". Curcio ha rimarcato: "Ci sono persone che stanno lavorando al limite del possibile e che stanno svolgendo il proprio compito con grande professionalità e passione. È un lavoro di soccorso, in una situazione difficile".

21:44Terremoto: Salvini, ho riportato voci sindaci arrabbiati

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - "Polemiche sul terremoto? Io ho riportato la voce dei sindaci e dei cittadini arrabbiati. Se la Boldrini dice che è grave il ritardo dei soccorsi, è un richiamo delle istituzioni, ma se lo dice Salvini scoppia la polemica...". Così il leader della Lega Nord Matteo Salvini, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. "La nomina di Errani a comandante in capo per la ricostruzione, è una nomina politica per un organismo che è tecnico e secondo me non è una cosa buona. Renzi - conclude - aveva bisogno di sistemare una casella politica".

21:41Terremoto: crolla tetto Chiesa San Francesco a Borgo Arquata

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 19 GEN - Il terremoto e la neve caduta in quantità straordinaria hanno causato il crollo del tetto della chiesa di San Francesco a Borgo d'Arquata (Ascoli Piceno), pericolante e già a rischio crollo. Le operazioni di messa in sicurezza erano iniziate nei giorni scorsi, ma non s'è fatto in tempo a portarle a termine a causa del maltempo. Il tetto è quindi venuto giù sotto le sollecitazioni delle ultime violente scosse di terremoto e il peso della neve. A settembre, dopo la scossa del 24 agosto, i vigili del fuoco avevano recuperato dalla chiesa la copia della Sindone che vi era custodita e venerata, inserendola in un'altra teca con adeguate misure di protezione. La reliquia è una delle quattro copie "di contatto" esistenti nel mondo, in cui viene riconosciuta una sovrapposizione con la Sacra Sindone custodita a Torino. La reliquia si trova ora nella Cattedrale di Sant'Emidio, ad Ascoli Piceno.

21:36M5s: Grillo, bene parlare di lavoro, giovani, invecchiamento

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - "De Masi è una persona straordinaria e il convegno che abbiamo fatto sul lavoro nel futuro mi è piaciuto tantissimo. Finalmente una discussione su cose reali, una discussione che ci ha elevati senza parlare del solito populismo, di destra e di sinistra: finalmente si parla di lavoro di giovani e di invecchiamento della popolazione". Così il leader M5s Beppe Grillo lasciando Montecitorio dove si è conclusa oggi la due giorni di studio e confronto sul rapporto curato dal sociologo Domenico De Masi sulle prospettive future del lavoro. "Ne faremo altre di queste giornate di studio, anche sulla cultura" ha promesso Grillo.

21:28Calcio: Cagliari, ecco Faragò “Nainggolan mio modello”

(ANSA) - CAGLIARI, 19 GEN - Paolo Faragò, nuovo acquisto del Cagliari, è pronto all'esordio in Serie A con la maglia rossoblù. Trattativa sprint con il Novara e domenica all'Olimpico contro la Roma potrebbe vedersela con uno dei suoi modelli, Radja Nainggolan. Il Cagliari era stato molto vicino all'ex Novara già dalla scorsa estate. "Quando ho saputo dell'interessamento della società rossoblu' - ha rivelato - ho declinato qualsiasi altra offerta". E ora ecco il grande salto: "So che c'è una bella differenza, sino a pochi giorni fa stavo preparando la partita con il Trapani e improvvisamente mi trovo proiettato verso un altro match, quello con la Roma. Pronto? Sì, con tanta voglia di fare questa esperienza".

21:27Bbc, le truppe del Senegal entrano in Gambia

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Truppe senegalesi, che sostengono il presidente eletto del Gambia Adama Barrow, hanno attraversato il confine con il Gambia e si stanno dirigendo verso la capitale Banjul, dove risiede il presidente uscente Yahia Jammeh, che si rifiuta di lasciare il potere nonostante abbia perso le elezioni. Lo riporta la Bbc online.

21:24Maltempo: salvati con verricello due allevatori di Urzulei

(ANSA) - NUORO, 19 GEN - Sono in salvo anche i due allevatori di Urzulei isolati da giorni nei loro ovili. I due sono stati recuperati dal Soccorso Alpino (Cnsas), nelle località di Gosolloei e Cuccuttos, grazie all'impiego di un elicottero dell'Aeronautica Militare di Decimomannu. Il velivolo decollato con gli specialisti e due tecnici di elisoccorso del Cnsas ha raggiunto la zona montana particolarmente innevata e non raggiungibile dai mezzi a terra. Il delicato intervento di soccorso ha consentito il recupero dei due allevatori tramite il verricello. Sono stati caricati a bordo e trasportati nel campo sportivo del paese dove sono stati visitati e rifocillati.

Archivio Ultima ora