Mafia: boss Bari ‘pentito’, andai summit con bomba a mano

(ANSA) – BARI, 25 NOV – Uomini del clan mafioso di Savinuccio Parisi “mi mandarono a chiamare per fare la pace ma portai la bomba a mano perché io avevo paura che loro erano assai e dissi: ‘Se è qualcosa muoio io, ma saltiamo tutti all’aria’”. Antonio Di Cosola, capoclan ora ‘pentito’ racconta alla Dda di Bari i suoi rapporti con Parisi e dice del rivale: “A Valenzano l’acqua era inquinata dai frantoi, dalle cave che buttano tutto nel sottosuolo. Mi sono morti un sacco di cavalli. Se bevi quest’acqua muori subito”.

Condividi: