Gdf scopre frode Iva comunitaria da 15 milioni di euro

(ANSA) – PERUGIA, 26 NOV – Importava prodotti informatici evadendo le imposte la presunta organizzazione individuata dalla guardia di finanza di Perugia che ha eseguito otto arresti (quattro ai domiciliari) e notificato cinque misure interdittive per quella che è considerata una frode da oltre 15 milioni di euro all’Iva comunitaria. Le fiamme gialle hanno quindi eseguito sequestri patrimoniali per un pari importo. Il materiale – in base all’indagine – veniva poi rivenduti a prezzi “concorrenziali” in Italia.

Condividi: