Italia paese dai capelli grigi con pochi bebè

Pubblicato il 27 novembre 2015 da redazione

Il nido di un ospedale CIRO FUSCO

Il nido di un ospedale
CIRO FUSCO

ROMA. – Un’ Italia “invecchiata” che fa sempre meno bambini. E’ l’immagine del Belpaese che emerge dalle statistiche, europee e italiane. Eurostat ha constatato che all’interno dell’Unione europea, la popolazione italiana è quella più ‘anziana’, secondi solo ai tedeschi, e l’Istat, in un coerente “pendant”, ha censito un trend in atto da alcuni anni: -74 mila nascite dal 2008 e nel 2014, per la prima volta, i nati da coppie italiane scesi sotto quota 400mila.

ITALIANI PIU’ VECCHI D’EUROPA DOPO TEDESCHI – Con un’età media di 44,7 anni gli italiani conquistano il quasi primato della ‘vecchiaia’, siamo secondi solo ai tedeschi (45,6), a fronte di un’età media della popolazione europea di 42,2 anni. Tra i Paesi Ue più ‘giovani’, l’Irlanda (36 anni). Negli ultimi 20 anni, il nostro Paese è ‘invecchiato’ di 6,5 anni: nel 1994 l’età media degli italiani era di 38,2 anni. Anziani e spesso soli. Oltre il 40% di chi vive solo in Europa ha almeno 65 anni, in Italia questa percentuale è pari al 48%.

POCHI BEBE’ PER COPPIE ITALIANE, MA PURE STRANIERE – Nel 2014 i nati da coppie italiane scendono per la prima volta sotto quota 400mila: sono 398.540, quasi 82 mila in meno negli ultimi sei anni. Questo perché le donne italiane in età riproduttiva sono sempre di meno e hanno una propensione ad avere figli sempre più bassa.

Ma in lieve calo sono anche i bimbi nati da genitori stranieri: scendono a 75.067 unità, quasi 5mila in meno in due anni. Il perché i ricercatori lo individuano nel fatto che pure le straniere residenti, che finora hanno parzialmente riempito i “vuoti”, stanno a loro volta “invecchiando”: la quota di straniere 35-49enni sul totale delle cittadine straniere in età feconda è aumentata di 9 punti percentuali dal 2005 al 2013, passando dal 41% al 49,6%.

GENITORI NON SONO SPOSATI PER 1 NATO SU 4 – Sono 138.680 i bimbi nati da genitori non sposati nel 2014, oltre 5mila in più rispetto al 2013. Negli ultimi cinque anni il loro peso relativo è aumentato di molto, dal 23,6% del 2010 al 27,6% del 2014 (-57 mila nozze tra 2008 e 2014). Uno su tre di questi neonati ha visto la luce al Centro-Nord.

Il fenomeno si è diffuso rapidamente anche in aree caratterizzate storicamente da comportamenti familiari più tradizionali, come il Veneto, dove l’incidenza dei nati fuori dal vincolo matrimoniale è più che quadruplicata (da 6,8% del 1995 a 28,3% del 2014).

MAMME OVER40 SUPERANO MADRI UNDER 25 – Quasi l’8% dei nati nel 2014 ha una madre di almeno 40 anni mentre in un caso su dieci (10,7%) la mamma è sotto i 25 anni. La posticipazione della maternità è particolarmente accentuata per le italiane: l’8,9% ha più di 40 anni, quota che supera quella delle madri under 25 (8,5%).

Il calendario delle nascite è tradizionalmente anticipato nelle regioni del Mezzogiorno, dove le madri italiane al di sotto dei 25 anni sono in media il 12,5% (15,5% in Sicilia, 13,3% in Campania) mentre i casi di particolare “invecchiamento” si registrano in Liguria, in Toscana, nel Lazio e in Sardegna regioni in cui la percentuale dei nati da ultraquarantenni supera l’11%.

BIMBI CINESI PIU’ SPESSO CON NOMI ITALIANI – La tendenza a scegliere per i propri figli un nome diffuso nel paese ospitante piuttosto che uno tradizionale è spiccata per la comunità cinese: i piccoli cinesi iscritti in anagrafe si chiamano Matteo, Andrea, Kevin e Kimi, ma anche Alessio, Marco e Leo. A guardare la distribuzione dei nomi maschili e femminili più frequenti nel 2014 si scopre che a livello nazionale resta, frutto dell’effetto Bergoglio, il primato del nome Francesco.

Ultima ora

10:47Arabia Saudita: Ministero Esteri nega contatti con Israele

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - Il ministero degli Esteri dell'Arabia Saudita ha negato che nelle ultime settimane rappresentanti ufficiali del governo saudita si siano recati in Israele. Secondo quanto riportato da Al Arabiya English, in un comunicato si legge che le notizie su visite di ufficiali sauditi presso Israele "sono false e non hanno nessuna base di verità". Vengono inoltre invitati i media a verificare con accuratezza ciò che pubblicano. "Nessuna attenzione verrà data a dicerie e notizie con finalità altre ormai note", avrebbe aggiunto una fonte interna al ministero.

10:39Calcio:Nicchi,tempo effettivo gioco forse in futuro, ora no

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - ''Non è escluso che si arrivi al tempo effettivo di gioco, ma ora no''. Il presidente dell'associazione italiana arbitri, Marcello Nicchi, apre al 'cronometro in campo' anche se solo in futuro: ''Oggi non serve il cronometrista per il tempo effettivo - aggiunge Nicchi ai microfoni di Radio Anch'io lo sport - può darsi in futuro. C'e' anche un problema di risorse. Con i primi risultati di questa sperimentazione (la Var, ndr) perdiamo un minuto e mezzo - aggiunge Nicchi - non a vedere il monitor si perde tempo ma con altri episodi''.

10:37A Napoli cadavere extracomunitario,ha colpo pistola in testa

(ANSA) - NAPOLI, 23 OTT - Il cadavere di un cittadino extracomunitario è stato ritrovato in un appartamento di Napoli, in via Giovanni Tappia. Sul corpo dell'uomo, di circa 35-40 anni, è stato individuato un colpo di pistola alla testa. In casa è stata anche trovata la pistola, vicino al corpo. Potrebbe trattarsi di un suicidio ma la Polizia di Stato indaga per non escludere alcuna pista. Ieri sera sono stati i Vigili del Fuoco e gli agenti del commissariato Vicaria-Mercato ad accedere nell'appartamento trovato completamente a soqquadro; il corpo era già in avanzato stato di decomposizione.

10:26Turchia: 859 arresti per terrorismo in una settimana

(ANSA) - ISTANBUL, 23 OTT - Ancora arresti di massa in Turchia con accuse di "terrorismo". Sono 859 le persone finite in manette nell'ultima settimana, secondo un bollettino del ministero degli Interni. La maggior parte (643) sono sospettate di legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen. Altre 131 sono state arrestate in operazioni contro il Pkk curdo, durante le quali sono anche stati "neutralizzati" 64 militanti, di cui 45 uccisi. Detenuti dall'antiterrorismo anche 69 sospetti affiliati all'Isis e 16 a gruppi illegali di estrema sinistra. Dal tentativo di putsch del 15 luglio 2016, gli arresti per presunti reati di terrorismo in Turchia sono stati più di 50 mila.

10:03Vittima incidente a terra, lui filma e fa la diretta su Fb

(ANSA) - BOLOGNA, 23 OTT - Mentre la vittima di un incidente stradale era a terra, lui con il telefonino si è connesso a Facebook e ha iniziato a trasmettere la diretta dell'agonia, scrivendo: "Chi mi segue chiami aiuto!" e "C'è sangue, speriamo si salvi". E' successo a Riccione (Rimini), dove nella notte tra sabato e domenica è morto in viale Veneto un ragazzo di 24 anni, Simone Ugolini, dopo un schianto in motorino contro un albero. L'autore del video, come riportano quotidiani locali, si chiama Andrea Speziali, ha 29 anni, esperto d'arte e candidato alle ultime elezioni comunali. Sui social è stato bersagliato di critiche e insulti. "Mi hanno detto che avevano già chiamato i soccorsi", ha detto poi - riferisce Il Resto del Carlino - spiegando di essere rimasto "sconvolto, sotto choc" e di aver voluto "far qualcosa per quel giovane a terra". "Mi sono messo a filmarlo e volevo fare una diretta, volevo condividere il mio dolore. Non cercavo lo scoop - ha aggiunto - ora ho capito di aver sbagliato e chiedo scusa a tutti". (ANSA).

09:59Calcio: Nicchi ‘Montella si dovrà adeguare alla Var’

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - ''Io non rispondo a Montella in senso lato, dico soltanto che anche lui si dovrà adeguare a questa tecnologia. La carriera non se la gioca solo lui ma tutti''. Il presidente dell'Aia (l'associazione italiana arbitri), Marcello Nicchi, risponde alle polemiche sulla Var del tecnico del Milan Vincenzo Montella dopo il pari con il Genoa ed il rosso a Bonucci. ''Lui - aggiunge Nicchi ai microfoni di Radio Anch'io lo sport - sa come bisogna contenersi, se la sua squadra girasse come si deve non saremmo qui a commentare''.

09:59Esplode bombola di gas a Palermo, 4 pompieri feriti

(ANSA) - PALERMO, 23 OTT - Quattro vigili del fuoco sono rimasti feriti, la notte scorsa, uno in modo più grave, a causa dell'esplosione di una bombola di gas, che era sistemata in un camper nella zona di Cruilas a Palermo, alle spalle dell'ex centro commerciale Grande migliore. La squadra era intervenuta dopo la segnalazione di un incendio, intorno alle 3. Durante le operazioni la bombola è scoppiata e i quattro pompieri sono stati travolti dalle fiamme. Il caposquadra è ricoverato al centro grandi ustioni del Civico. Ha ustioni al viso e alle mani. La prognosi riservata.

Archivio Ultima ora