Rischia annegare in piscina,per Pm negligenza è dei genitori

(ANSA) – BOLOGNA, 28 NOV – Una bimba di cinque anni ha rischiato di annegare la scorsa estate in una piscina, dove si trovava con padre, madre e con la sorella dodicenne. I genitori hanno presentato querela contro i responsabili della struttura. Ma la Procura di Bologna ha chiesto l’archiviazione al giudice di pace, competente per il reato di lesioni colpose, sostenendo che quello che è successo è dovuto a negligenza e imprudenza proprio dei genitori, essendo loro la primaria funzione di garanzia verso i minori. (ANSA).

Condividi: