Cadavere tra scogli: volto tumefatto ma no segni di violenza

(ANSA) – NAPOLI, 30 NOV – Indagini della Guardia di Finanza sono in corso per stabilire le cause della morte dell’uomo il cui corpo è stato ritrovato stamattina tra gli scogli di Napoli. Secondo quanto al momento ricostruito, il cadavere è di un uomo dell’età di circa 60 anni e sembra di nazionalità italiana. La scientifica sta effettuando rilievi: secondo un primo esame, sul corpo non ci sono segni di violenza, accoltellamento o ferite da arma da fuoco. Il viso presenta tumefazioni e i vestiti sono strappati.

Condividi: