Isis: Iraq, appello sindaco per ricostruzione Sinjar

(ANSA) – BAGHDAD, 30 NOV – Il sindaco di Sinjar, ‘patria’ della minoranza degli Yazidi in Iraq, ha rivolto un appello alla comunità internazionale perché contribuisca alla ricostruzione della città, in rovina dopo 15 mesi di occupazione dell’Isis e i combattimenti che nelle scorse settimane hanno riportato alla sua riconquista da parte di una coalizione di forze curde con l’appoggio di bombardamenti aerei americani. “La misura delle distruzioni è enorme, e ha effetti su tutti gli aspetti della vita”, ha detto il sindaco, Mahma Khalil, chiedendo al mondo di “fornire sostegno materiale e morale per ricostruire la città”. Khalil ha anche chiesto alle fazioni curde che occupano le sedi istituzionali di evacuarle per “permettere alle autorità governative di riprendere la loro assistenza ai cittadini”. Alla riconquista di Sinjar hanno partecipato miliziani curdi Peshmerga iracheni, oltre che siriani e turchi del Pkk. Nei giorni scorsi le autorità della regione autonoma del Kurdistan iracheno hanno affermato che la città appartiene a loro e hanno intimato al Pkk di lasciare la città, ma l’ordine non è stato finora accolto e si teme lo scoppio di combattimenti fra diverse fazioni curde. (ANSA).

Condividi: