Samba e Abukabar, sogniamo una vita normale

(ANSA)-BARI, 1 DIC -“Una vita normale, un lavoro, una famiglia”: è il sogno di Samba e Abukabar,africani,20enni,da più di un anno nel Cara di Bari. Hanno incontrato studenti e giornalisti su un bus urbano, nell’ambito della campagna nazionale #AlPostoGiusto, a 60 anni (1 dicembre 1955),quando la sarta di colore Rosa Parks fu arrestata per non essersi alzata da un posto riservato ai bianchi su un bus di Montgomery,in Alabama. Samba e Abukabar sono musulmani e convinti che “la religione” non c’entri nulla col terrorismo

Condividi: