Calcio: Venezuela, nazionale in rivolta

(ANSA) – CARACAS, 1 DIC – Quindici giocatori venezuelani hanno minacciato di lasciare la nazionale in mancanza di dimissioni dei vertici della federazione. Gli atleti, tra i quali il genoano Rincon, in una lettera sostengono di non voler continuare a giocare per una federazione minata dagli scandali respingendo le accuse del presidente ad interim, Laureano Gonzalez, di aver cospirato contro il ct Noel Sanvicente. Il Venezuela ha perso le prime 4 partite del girone eliminatorio delle qualificazioni ai Mondiali 2018.

Condividi: