Venezuela: Maduro contro il settore privato. E l’opposizione reagisce

Pubblicato il 02 dicembre 2015 da redazione

cne

CARACAS. – Il presidente Nicolás Maduro è tornato ad accusare le aziende private di essere le responsabili della profonda crisi economica che attraversa il paese, minacciando gli amministratori della Heinz di “mandarli tutti in galera”.

“Voglio che si vada a controllare quello che succede alla Heinz, e se gli amministratori stanno facendo sabotaggio, ho qui il capo del Sebin (Servizio bolivariano di Intelligence) e gli dico: me li mandate in galera subito!”, ha detto Maduro, durante il suo programma tv settimanale.

“Basta con questa borghesia!”, ha tuonato il presidente, che nella retta finale della campagna per le elezioni politiche di domenica prossima – che secondo le inchieste dovrebbero portare alla peggior sconfitta elettorale del chavismo in quasi 20 anni – moltiplica gli attacchi contro il settore privato, accusandolo di essere il colpevole della crisi economica.

Bersaglio degli insulti di Maduro a Lorenzo Mendoza, presidente di Empresas Polar al quale accusa di “nascondere prodotti” per causare la grave crisi di approvvigionamento che soffrono i venezuelani. “Oligarca del demonio, hai forse paura del popolo? Guarda bene, perché questo è il popolo che segnerà la tua sconfitta, perché sei maligno e perverso”, ha detto Maduro durante un meeting elettorale.

Sulla sponda opposta Henry Ramos Allup, portavoce della coalizione antichavista annuncia che dopo le elezioni politiche di domenica il governo venezuelano “si troverà in una posizione politica molto precaria”, perché l’opposizione otterrà “una maggioranza solida”.

“Dobbiamo essere prudenti: il governo ha interesse a garantire che le elezioni si svolgano in maniera pacifica, perché dopo il voto si troverà in una posizione politica molto precaria e noi non puntiamo a un colpo di Stato o a soluzioni non previste dalla Costituzione”, ha dichiarato Ramos.

Il portavoce della Mud, che è anche segretario del partito Azione Democratica, non ha voluto fare previsioni precise, ma ha sottolineato che “il governo sa benissimo quale sarà il risultato, lo dimostra il fatto che stanno stimolando l’astensionismo per ridurre l’ampiezza della sconfitta”.

Invece Henrique Capriles, ex candidato presidenziale dell’opposizione, ha detto che il presidente Nicolás Maduro “è capace di qualsiasi cosa, perfino di fare un colpo di Stato” se, come prevedono i sondaggi, perde la maggioranza in Parlamento nelle elezioni di domenica prossima.

“E’ possibile che lui voglia farlo, ma una cosa è dire che ne ha voglia e un’altra che possa realmente farlo”, ha indicato Capriles in un’intervista al quotidiano spagnolo El Mundo, spiegando che “se Maduro si radicalizza, solo servirà per anticipare la fine del suo governo”.

Secondo il dirigente antichavista “non bisogna leggere solo i sondaggi sull’intenzione di voto, bisogna vedere anche che Maduro ha un indice di gradimento del 20% e che il 90% dei venezuelani credono che la situazione nel paese è molto negativa”.

“Il Venezuela sta vivendo la peggiore crisi sociale ed economica della sua storia, alla quale si aggiunge l’instabilità politica. La situazione attuale è una bomba che potrebbe esplodere, ma io non voglio che esploda”, ha aggiunto Capriles.

Ultima ora

11:10Polonia, presidente Duda respinge riforma giustizia

(ANSA)- VARSAVIA, 24 LUG - Il presidente polacco Andrzej Duda ha deciso di non firmare le leggi sulla Corte Suprema e sul Consiglio nazionale della magistratura che mettevano a rischio l'autonomia dei giudici polacchi, rimandandole in parlamento. Lo ha detto lo stesso Duda in una conferenza stampa a Varsavia. Duda ha spiegato che il suo ufficio non è stato consultato prima dell'approvazione in aula e contestando anche che, secondo le nuove leggi, i giudici dovrebbero essere indicati dal ministro della giustizia, che copre già la carica di procuratore generale.

11:08Tennis: ranking Atp, Murray sempre in vetta

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - Nessuna novità nella top 10 del ranking Atp, che vede al comando sempre lo scozzese Andy Murray, da 37 settimane leader in classifica, pur con soli 285 punti sullo spagnolo Rafael Nadal. In terza posizione lo svizzero Roger Federer, che precede il serbo Novak Djokovic e l'altro elvetico Stanislas Wawrinka. Per quanto riguarda gli italiani, il migliore si conferma Fabio Fognini che tuttavia perde due posizioni ed è al numero 31. Due gradini in meno anche per Paolo Lorenzi, sconfitto ieri in finale a Umago (Croazia) dal 19enne russo Andrey Rublev (6-4, 6-2), e sceso al 36/o posto. Più distanziati Andreas Seppi (numero 80, +1) e Thomas Fabbiano (89), mentre con la semifinale ad Umago - prima nel circuito maggiore - compie un balzo di 20 posti Alessandro Giannessi, ora 84/o, suo nuovo best ranking.

10:56Tennis: ranking Wta, Pliskova ancora al comando

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - Due cambiamenti nella top 10 del ranking Wta aggiornato oggi, ma non sul podio. In vetta, infatti, c'è per la seconda settimana la ceca Karolina Pliskova, che precede la romena Simona Halep di appena 185 punti e la tedesca Angelique Kerber. Subito dietro le novità: in 4/a posizione sale la spagnola Garbine Muguruza, con la britannica Johanna Konta scivolata alla 7/a, scavalcata anche dall'ucraina Elina Svitolina e dalla danese Caroline Wozniacki. Chiudono la top 10 la russa Svetlana Kuznetsova, la statunitense Venus Williams e la polacca Agnieszka Radwanska. Qualche movimento anche in campo italiano. Roberta Vinci è sempre la prima delle azzurre, ma sale di un gradino ed è 36/a. Alle sue spalle si riporta Francesca Schiavone (numero 71, +3), scavalcando Camila Giorgi (73, -1). Scende invece di ben 11 gradini Sara Errani, ora 98/a.

10:54Calcio: Juventus, per Bernardeschi visite e firma

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - Visite mediche, a Torino, per Federico Bernardeschi. Il giocatore, che dopo gli esami si legherà alla Juventus, è stato accolto al J-Medical dall'entusiasmo di circa 250 tifosi bianconeri. "La 10 non può restare senza padrone, benvenuto Federico", è lo striscione esposto dai tifosi per il 23enne fantasista toscano in arrivo dalla Fiorentina, che nei prossimi giorni raggiungerà la sua nuova squadra negli Stati Uniti.

10:48Segati e interrati, coinvolto anche un minorenne

(ANSA) - NAPOLI, 24 LUG - Sono state eseguite dalla Squadra Mobile di Napoli due ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Napoli e dal tribunale dei minorenni su richiesta della Dda e della Procura della Repubblica dei minorenni a carico di due soggetti ritenuti responsabili dell'efferato omicidio dei pregiudicati Luigi Rusciano e Luigi Ferrara i cui corpi vennero rinvenuti sezionati in buste di plastica lo scorso 16 febbraio in un terreno di Afragola. All'epoca dei fatti uno dei responsabili era minorenne e l'altro maggiorenne.

10:38Israele, Netanyahu convoca il governo

(ANSAmed) - TEL AVIV, 24 LUG - Il premier Benyamin Netanyahu ha convocato per oggi il Consiglio di difesa del governo per una nuova consultazione - la seconda nelle ultime ore - sulle crisi maturate a Gerusalemme, nella Spianata delle Moschee, ed ad Amman, nell'ambasciata di Israele. Lo riferiscono i media locali. Secondo una fonte politica israeliana, citata dai media, i membri dello staff diplomatico sono "intrappolati" nell'ambasciata e la loro incolumità rischia di essere in pericolo.

10:21Francia, Eliseo conferma incontro Macron-Sarraj-Haftar

(ANSA) - PARIGI, 24 LUG - Il presidente francese Emmanuel Macron riceverà domani il primo ministro del governo di Tripoli, Fayez Al Sarraj, e il generale Khalifa Haftar. Lo fa sapere l'Eliseo, confermando quanto detto dall'inviato Onu Ghassan Salamé in un'intervista. Nel comunicato si legge che la Francia vuole dare "il suo contributo agli sforzi per costruire un compromesso politico sotto l'egida delle Nazioni Unite, che riunisca su una base inclusiva l'insieme dei differenti attori libici". Il vertice avverrà a La Celle-Saint-Cloud, vicino Parigi.

Archivio Ultima ora