Consulta: Grasso, voti serali, nessun intralcio a manovra

(ANSA) – ROMA, 3 DIC – “Come presidenti abbiamo sentito la necessità di non interferire con l’iter della legge di stabilità – che prevede l’assenza di lavori in Aula alla Camera per consentire quelli delle Commissioni – e abbiamo quindi deciso di procedere a convocazioni serali che non intralcino i lavori parlamentari”. E’ l’iter delle votazioni dal 14 dicembre per eleggere i membri mancanti della Corte Costituzionale, indicato dal presidente Pietro Grasso alla presentazione del libro PhotoAnsa.

Condividi: