Riforme: concluse le votazioni alla Camera. Nel 2016 referendum

Pubblicato il 03 dicembre 2015 da redazione

Ministro Boschi

Ministro Boschi

ROMA. – Con la fine delle votazioni alla Camera sugli articoli del testo, si chiude il 2015 delle riforme costituzionali. Nel 2016 ci saranno i passaggi finali, decisivi. E il ministro Maria Elena Boschi tiene la guardia alta: “Pur essendo ottimista sull’esito finale, dico che la battaglia non è ancora chiusa, non perché io sia scaramantica ma perché sono prudente”.

Anche perché a ottobre 2016 il passaggio finale sarà il referendum confermativo e, sul fronte del no, son già schierati tutte i partiti di opposizione: “Non sottovaluto la sfida perché l’esito non è mai scontato”, dice perciò il ministro al Senato, nel corso della presentazione del libro PhotoAnsa 2015.

“Ma credo – aggiunge – che il risultato sarà positivo”. Dopo la bocciatura, in giornata, di tutti gli emendamenti al testo, manca soltanto il voto finale per completare il percorso del ddl costituzionale alla Camera. La votazione è già programmata per l’11 gennaio, poi il testo dovrà affrontare gli ultimi due passaggi confermativi dei due rami del Parlamento. E, a ottobre, il referendum.

“In Senato abbiamo ben presente la portata storica del cambiamento previsto dalle riforme e di rinnovamento del Parlamento, che viene coinvolto nella sua interezza”, sottolinea il presidente Pietro Grasso, che spiega come ci si stia già preparando alla fase attuativa della riforma.

Ma Boschi, per “prudenza”, ricorda che la “battaglia” non è ancora conclusa: “Con il referendum i cittadini dovranno decidere se proiettarsi sul futuro e dare una scossa al Paese o restare dalla parte di chi vuole trattenerlo nel passato”. Cambiamento contro passato, chi vuole “guardare avanti” contro chi vuole “guardare indietro”: si giocherà su questo schema la campagna referendaria del governo.

“Il prossimo anno saremo in giro per l’Italia per confrontarci con le persone”, annuncia Boschi. Il fronte del no, è consapevole il ministro: “si sta organizzando” e ne fanno parte “tutte le opposizioni, da Fi alla Lega, da M5S a SI. Ma il fronte del sì, assicura, “non si fa spaventare più di tanto”. La spinta al cambiamento veniva “dai cittadini”, consapevoli che “al Paese farà bene la scossa delle riforme”.

Di qui l’ottimismo del ministro e del governo che la “sfida” alla fine sarà vinta. Intanto però basta una scintilla a far divampare lo scontro. E la scintilla è un ordine del giorno presentato alla Camera dal Movimento 5 Stelle per impegnare il governo a non cambiare la legge elettorale.

L’odg porta la prima firma di Alessandro Di Battista e viene bocciato in Aula dal voto contrario degli stessi grillini. Il M5S spiegherà poi che si trattava di una “trappola”, una “provocazione” per dimostrare, con la bocciatura dell’odg, che la maggioranza vuole cambiare l’Italicum.

Ma contro il Movimento si scatena l’ironia del Pd: “Tra un anno saranno a favore anche della riforma del Senato e della buona scuola. Meglio tardi che mai”, sottolinea tra gli altri Andrea Marcucci. Ma la miccia è accesa e porta a una raffica di accuse incrociate: M5S accusa il Pd di voler cambiare la legge approvata, il Pd accusa M5S di far finta di essere contro e invece sostenere l’Italicum, Sinistra italiana accusa Renzi di aver fatto una legge elettorale che favorirà la vittoria di Grillo.

(di Serenella Mattera)/ANSA)

Ultima ora

19:28Gerusalemme: corrispondente Rai ferito in scontri

(ANSAmed) - TEL AVIV, 28 LUG - Il corrispondente della sede Rai di Gerusalemme Carlo Paris è stato ferito a Gerusalemme alla Porta dei Leoni della Città Vecchia durante gli scontri di oggi pomeriggio tra manifestanti palestinesi e polizia israeliana. Secondo quanto ha spiegato lui stesso, Paris è stato colpito da una granata assordante lanciata dalla polizia che gli ha procurato una ustione alla gamba destra. Paris è stato ricoverato in ospedale dal quale è stato poi dimesso. Con lui è stato ricoverato, e poi dimesso, l'operatore tv israeliano mentre la producer palestinese è ancora in ospedale.

19:26Amburgo: media, aggressore gridava ‘Allah u Akbar’

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Avrebbe gridato Allah u Akbar prima di accoltellare le proprie vittime l'aggressore del supermarket di Amburgo. Lo riferisce la Bild citando un testimone oculare. L'attentatore era armato di un macete: lo riferisce la Bild citando alcuni testimoni. L'aggressore è stato fermato dai passanti mentre tentava la fuga, precisa la polizia di Amburgo che ha poi arrestato l'uomo. E' stata aperta un indagine per terrorismo sull'attacco.

19:25Calcio: Parma, Crespo vicepresidente

(ANSA) - Parma, 28 LUG - Hernan Crespo vice presidente del Parma, di cui è stato bandiera come giocatore. "La Società Parma Calcio 1913 comunica, in seguito al CdA che si è svolto questo pomeriggio - spiega una nota -, di aver conferito la nomina di Vicepresidente a Hernan Crespo, indimenticato crociato del secolo, e al parmigiano Giacomo Malmesi, avvocato e socio fondatore di Nuovo Inizio S.r.l.. Crespo e Malmesi, ricopriranno il ruolo rivestito fino al termine della scorsa stagione da Marco Ferrari - che resta azionista di Nuovo Inizio S.r.l. - al quale la società crociata rinnova il ringraziamento per l'eccellente lavoro svolto".

19:18Golf: Romano vince l’English boys U18 open

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Nuovo successo del golf italiano in campo internazionale in una stagione che si colora sempre più di azzurro: Andrea Romano ha vinto l'English Boys U18 Open Amateur Stroke Play Championship/The Carris Trophy al West Sussex Golf Club (par 68) di Pulborough in Inghilterra. Dopo aver concluso il torneo con 264 (64 72 63 65, -8) colpi alla pari con il francese Jean Bekirian (264 - 65 68 65 66), Romano ha poi conquistato il titolo con un birdie alla prima buca di spareggio. E' stato un autentico trionfo italiano per la presenza di altri tre azzurri nelle prime sette posizioni e per il primo posto nella Nations Cup. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022 e Direttore Tecnico del settore professionisti e dilettanti FIG si è complimentato con lui: ''Un giovane in grande crescita che, vinto il Campionato Nazionale Ragazzi, si è ora confermato a livello internazionale.

19:17Corea Nord: Tokyo, missile intercontinentale

(ANSA) - PECHINO, 28 LUG - Il missile balistico lanciato in piena notte dalla Corea del Nord ha le caratteristiche del tipo intercontinentale (Icbm): lo riferisce l'agenzia Kyodo citando fonti del governo di Tokyo. Il vettore, ha affermato invece, il premier Shinzo Abe, sarebbe caduto nella zona economica esclusiva nipponica nel mar del Giappone dopo un volo di 45 minuti circa, secondo il portavoce del governo, Yoshihide Suga. Anche Tokyo, come la Corea del Sud, ha convocato il Consiglio sulla sicurezza nazionale.

19:16Sisma Emilia: verso dimezzamento comuni del cratere

(ANSA) - BOLOGNA, 28 LUG - Si dimezza il "cratere sismico" in Emilia, l'area colpita dai terremoti del 2012: 5 anni dopo, per 29 comuni su 59 la ricostruzione è terminata o in avanzamento molto elevato, tanto da essere compatibile con le procedure ordinarie degli Enti locali. Nei restanti 30 comuni le problematiche rimangono consistenti e di una certa complessità. E' l'esito dell'analisi dei lavori al 30 giugno, compiuta nel Comitato istituzionale per il terremoto riunito oggi con i sindaci dei comuni colpiti, il presidente della Regione e commissario Stefano Bonaccini e l'assessore alla ricostruzione, Palma Costi. La proposta di dimezzamento dovrà essere vagliata dal Governo, assieme alle richieste di inserire nella legge di stabilità 2018 la proroga di 2 anni (al 31 dicembre 2020) dello stato di emergenza, risorse per la ricostruzione pubblica (le stime parlano di 350 mln ancora necessari), la proroga dell'autorizzazione per il personale, la sospensione mutui degli Enti locali colpiti e i lavoratori interinali.

19:13Terremoto: Pirozzi, Amatrice chiusa alla stampa il 24 agosto

(ANSA) - RIETI, 28 LUG -"Non darò a nessun giornalista l'autorizzazione ad entrare ad Amatrice la notte tra il 23 e il 24 agosto: non vogliamo che venga fatta spettacolarizzazione del nostro dolore. Il 24 agosto sarà il giorno del silenzio". È quanto ha ribadito, come era già avvenuto nei giorni scorsi, il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, parlando ai microfoni della radio di sevizio del comune reatino colpito dal sisma della scorsa estate.(ANSA).

Archivio Ultima ora