Confcommercio vede una ripresa a Natale, +5% per i regali

Pubblicato il 03 dicembre 2015 da redazione

natale

ROMA. – Per Babbo Natale la crisi è già finita. Secondo uno studio di Confcommercio, gli acquisti di regali sono in crescita per la prima volta dall’inizio della recessione. Gli italiani spenderanno in media 166 euro a testa, il 5% in più dell’anno scorso, e complessivamente significa che 10 miliardi di consumi andranno a rafforzare la crescita.

“La ripresa lentamente si sta concretizzando e sta producendo i primi effetti tangibili sulle famiglie. La prudenza è d’obbligo, ma questo potrebbe essere, dopo sette anni di crisi, il primo Natale con il segno più”, osserva il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli.

La distanza rispetto all’inizio della crisi resta elevata, nel 2009 la spesa era superiore di un terzo, ma si tratta comunque di “numeri da boom – spiega il direttore dell’ufficio studi dell’associazione, Mariano Bella – perché i regali enfatizzano il ciclo economico”.

Quando le cose iniziano a migliorare, la voglia di fare acquisti per le persone a cui siamo legati cresce in modo più che proporzionale. Aumentano così gli italiani che dichiarano di comprare doni – sono quasi nove su dieci – mentre diminuisce “l’ansia da regali”. Per la maggioranza dei consumatori, gli acquisti delle feste tornano ad essere una spesa piacevole.

Questo, secondo Bella, è “un indizio estremamente importante perché, nei periodi di crisi, a molte persone fare i regali crea stress”: per esempio nel 2011 solo il 45,8% provava piacere nello shopping natalizio, mentre quest’anno la quota sale al 52,5%.

Allo stesso tempo si riduce il numero di quelli che rimandano i regali agli ultimissimi giorni: sono poco più di uno su tre, il 37,3%, in calo di dieci punti percentuali rispetto al 2014. Gli italiani stanno tornando nei negozi, ma mirano a “non fare follie”.

Sette su dieci dichiarano che anche questo sarà un Natale “molto dimesso”, senza eccessi. La voglia di shopping fa infatti i conti con il carico fiscale di fine anno che, tra Ici, Imu, Tasi, tasse sull’auto e canone Rai, si mangerà un quinto della tredicesima, 7,9 miliardi su 39,4.

La mensilità natalizia, in aumento dell’1,2% rispetto allo scorso anno, contribuirà comunque a rilanciare i consumi aggiuntivi di fine anno, che sfioreranno 30 miliardi. “Finalmente, dopo anni di tagli e austerity, le famiglie italiane torneranno a spendere sotto le feste di Natale”, commenta il Codacons.

Secondo un’indagine dell’associazione dei consumatori, gli acquisti si concentreranno in alcuni settori, come i giocattoli, gli alimentari o l’hi-tech, mentre non interesseranno altri comparti come l’abbigliamento e soprattutto il turismo, che risentirà dell’allerta terrorismo.

(di Chiara Munafò/ANSA)

Ultima ora

08:05India: autobus precipita in fiume nel nord, almeno 10 morti

(ANSA) - NEW DELHI, 27 MAR - Un autobus per il trasporto di passeggeri è caduto oggi in un fiume nell'India nord-orientale causando la morte di almeno dieci persone ed il ferimento di altre 24. Lo riferisce l'agenzia di stampa Pti. L'incidente, si è appreso, è avvenuto per cause ancora da chiarire alle 3.30 locali (la mezzanotte italiana) nel distretto di Senapati dello Stato di Manipur quando il veicolo si dirigeva verso la capitale statale Imphal. Secondo i soccorritori il bilancio delle vittime aumenterà perchè molti dei feriti sono in condizioni gravi.

05:38Corea Sud: procura vuole arresto ex presidente Park

(ANSA) - PECHINO, 27 MAR - La procura sudcoreana chiederà un mandato di cattura per l'ex presidente della Repubblica Park Geun-hye, decaduta il 10 marzo dopo che la Corte costituzionale ha validato la procedura di impeachment approvata il 9 dicembre dal parlamento. Lo riporta l'agenzia Yonhap, ricordando che Park è coinvolta nello scandalo per abuso di potere e corruzione che ha portato all'arresto la sua confidente e "sciamana" Choi Soon-sil.

04:58Terremoto: scossa 3.2 nel Reatino, Amatrice trema ancora

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Una scossa di magnitudo 3.2 è stata registrata alle 4:08 dall'Ingv nella provincia di Rieti ad una profondità di 9 km. I comuni più vicini all'epicentro sono Amatrice, Campotosto, Accumoli e Capitignano. (ANSA).

00:24Mondiali 2018: Montenegro-Polonia 1-2

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Vittoria esterna delle Polonia che ha battuto 2-1 Montenegro in una partita giocata a Podgorica e valida per il gruppo E delle qualificazioni al Mondiale del 2018. Ha aperto le marcature Lewandowski al 40' per la Polonia, pari di Mugosa al 62'. La rete della vittoria porta la firma di Piszczek all'81'.

00:22Mondiali 2018: Scozia-Slovenia 1-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Scozia ha battuto 1-0 la Slovenia in una partita giocata a Glasgow e valida per il gruppo F delle qualificazioni al Mondiale del 2018. La rete è stata segnata da Martin all'88'.

00:13Mondiali 2018: Irlanda del Nord-Norvegia 2-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - A Belfast l'Irlanda del Nord ha battuto 2-0 la Norvegia in una partita valida per il gruppo C delle qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Le reti sono state segnate da Ward al 2' e Washington al 32'.

23:28Calcio: Bari-Novara 0-0, pugliesi rallentano ancora

(ANSA) - BARI, 26 MAR - Il Bari, dopo la debacle di Trapani, rallenta ancora la sua marcia verso l'alta classifica pareggiando 0-0 con il Novara al San Nicola. Nonostante il sostegno dei 21mila sugli spalti, Floro Flores e Brienza non sono riusciti a scardinare l'ordinata difesa disposta da Boscaglia. Nella ripresa Floro Flores ha avuto due buone occasioni non concretizzate, mentre il Novara si è difeso con ordine. Nel finale c'è stato lo sterile forcing pugliese, ma l'innesto di Maniero per un attacco a due punte non ha accresciuto il potenziale balistico biancorosso e soprattutto non ha dato i risultati sperati. Il Bari sale a quota 47, mentre il Novara resta in scia con 46 punti.

Archivio Ultima ora